Città di Castello di scena nella tana del Gioia del Colle

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2009 13:14
Joan Arveno

Joan Arveno

La Gherardi Cartoedit Tratos Svi affronta la lunga trasferta sul tacco dello stivale, nella quale i tifernati sono attesi dalla formazione targata Nava Gioia del Colle, la formazione di casa, che ha tre punti in classifica, tutti ottenuti tra le mura amiche: una sconfitta in cinque set con Bologna all’esordio e una vittoria, sempre in cinque set, su Mantova. E’ quindi il fattore campo l’arma in più del sestetto allenato dall’ex bastiolo Chiovini. Lo pensa anche il coach del Città di Castello, Andrea Radici: “Quando una società ha la fortuna di avere un pubblico caldo ed importante come Gioia c’è più agonismo e più spinta per la squadra che, oltretutto, deve anche recuperare qualche punto rispetto al gruppone”. I pugliesi hanno cambiato molto rispetto alla scorsa stagione nella quale avevano raggiunto la quinta posizione in campionato e soprattutto la finale di Coppa Italia nella quale erano stati sconfitti dall’Andreoli Latina di Simone Rosalba. La regia della squadra è affidata ancora a Michele De Giorgi, che a 41 anni garantisce ancora buon rendimento ed esperienza per molti compagni ancora non pratici della serie A2 italiana come l’opposto  brasiliano Jacke Da Silva e lo schiacciatore bielorusso Antanovich, al loro primo anno da noi. Anche il centrale lettone Hotulevs, che ha pur maturato esperienze in Spagna e Francia, non ha mai calcato i palazzetti italiani. L’altro schiacciatore è Giacomo Rigoni mentre il posto di secondo centrale è di Tomasello, anche se Chiovini ha spesso utilizzato sia Cetrullo che Tomassetti. Nel ruolo di libero giostra l’ex bassanese Matteo Pagotto; in panchina siede anche Alberto Niero, secondo palleggiatore, pericoloso in battuta e a muro, che viene chiamato in causa in diverse situazioni. Sull’organico gioiese l’allenatore biancorosso si esprime così: “Rispetto all’anno scorso la Nava ha mantenuto De Giorgi e Rigoni e si è molto rinnovata. Due mesi e mezzo di lavoro non sono molti per far quadrare il cerchio e paga perciò lo scotto di questi cambiamenti; ciò nonostante Gioia è una squadra forte ed equilibrata”. Dopo la vittoria di domenica scorsa con Massa la Gherardi Cartoedit Tratos Svi si è allenata in modo molto sereno e convincente; i tre punti colti contro il team di Cantagalli hanno fatto acquisire alla squadra del presidente Arveno Joan la consapevolezza nei propri mezzi e la fiducia nel futuro. “Sì, noi stiamo abbastanza bene – conclude Radici – abbiamo cercato in questi giorni di continuare a sviluppare il lavoro tecnico e quello dell’affiatamento tra Orduna e gli attaccanti”. Anche il centrale della Gherardi Cartoedit Tratos Svi, Roberto Braga, sottolinea il calore e la sportività del pubblico gioiese: “Ci aspettiamo un campo caldo e una grande battaglia sportiva. Sarà una trasferta difficile anche dal punto di vista logistico ma ci siamo ben preparati perché stiamo crescendo come affiatamento di squadra. Per la Nava sarà una partita molto importante ma noi abbiamo fame e voglia di continuare la nostra striscia positiva”.
Così in campo (ore 18, Gioia del Colle, arbitri Turtù e Feriozzi, diretta radiofonica su Rts sulla frequenza di 100,3 Mhz).
Gioia del Colle: De Giorgi-Da Silva, Rigoni-Antanovich, Hotulevs-Tomasello, Pagotto (L). All. Domenico Chiovini.
Città di Castello: Orduna-Di Manno, Rosalba-Stoyanov, Braga-Bortolozzo, Romiti (L). All. Andrea Radici.
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2009 13:14