Despar Perugia critica contro i propri tifosi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 26, 2009 08:53

Despar Perugia critica contro i propri tifosi

Menghini Massimo

Menghini Massimo

Capitola la Despar Perugia in terra pugliese contro il fanalino di coda della classifica. Senza Yevgeniya Dushkyevich, tenuta ferma da un doppio stiramento al polpaccio sinistro, le biancorosse faticano nonostante per due volte si siano portate in vantaggio, la centrale ucraina salterà anche l’incontro di domenica prossima contro Busto Arsizio. La serata della Despar inizia nel migliore dei modi, con un primo set agevolmente conquistato e con la squadra che chiude in proprio favore anche il secondo. Poi però la musica cambia: Perugia diventa molto fallosa, riesce a procurarsi un match point nel quarto set; ma non basta, Castellana Grotte sbaglia di meno e al tie break regala una gioia al pubblico di casa. Le dichiarazioni di fine partita del vice allenatore Francesco Tardioli lasciano trasparire un pizzico di delusione: “A prescindere dal risultato, che purtroppo ci è stato sfavorevole, è stata una partita veramente tirata, con le squadre che hanno giocato a viso aperto… e si sa, alla lotteria del tie break tutto è possibile. Naturalmente il rammarico è grande per non essere riusciti a guadagnare qualche punto in più. Continuiamo a faticare su palla alta e questo ci limita troppo”. La schiacciatrice Annamaria Quaranta elogia le avversarie: “Partita molto particolare, tante emozioni dentro di me da gestire, come si può ben immaginare. E’ stata una grande battaglia: era importantissimo per entrambe le squadre fare bene per migliorare la classifica e loro sono state veramente brave a contrastarci a non mollare fino all’ultimo punto. Quanto a noi dobbiamo assolutamente riuscire a trovare la costanza che ci manca nelle fasi conclusive, e continueremo a lavorare per arrivare a questo”. Il team manager Massimo Menghini è sulla stessa lunghezza d’onda: “Dopo il primo set siamo calati leggermente, ma le pugliesi hanno giocato molto bene, dimostrando di non meritare l’ultimo posto a cui le aveva relegate la classifica”. Ma al nuovo dirigente della Sirio quello che non va giù è il comportamento di alcuni tifosi al seguito della Sirio: “Vorrei stigmatizzare con forza il comportamento di un paio dei nostri tifosi, che a fine gara hanno avvicinato la squadra per riversare sullo staff le loro critiche in modo maleducato e antipatico: credo che la vocazione più genuina del tifo sia quella di sostenere il team, nel bene e nel male, e quindi a maggior ragione dopo una lotta come quella di stasera, nonostante si sia conclusa con la sconfitta: per le critiche ci sono senz’altro modi più civili e luoghi e tempi più adatti”. La Despar torna a Perugia con un punto anzichè i 3 sperati, e non può fare il balzo che gli inaspettati risultati odierni le avrebbero permesso nella cortissima classifica del campionato. In questa sesta giornata abbiamo infatti il primo stop stagionale di Villa Cortese, rimediato contro ogni pronostico al Palasport Mondolce di Urbino in diretta Sky; clamorosa anche la battuta d’arresto di Pesaro a Conegliano (la squadra regolata da Perugia domenica scorsa al Pala Evangelisti con un 3-1); Jesi invece supera con autorevolezza in 3 set netti la big Novara, e continua la sua corsa consolidando ulteriormente il primato. Arcangeli e compagne occupano per ora l’ottavo posto con 7 punti, ma Piacenza e Pavia, poco più sotto, hanno una gara in meno, che disputeranno oggi. Prossimo appuntamento fra appena tre giorni con l’incontro casalingo delle 18 di domenica 29 novembre contro la Yamamay Busto Arsizio, che ha costretto Bergamo all’ennesimo tie break in questo turno della Findomestic Volley Cup.
(fonte Sirio Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 26, 2009 08:53
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<