Farinelli: grande attività nel giovanile spoletino

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 19, 2009 15:41

Farinelli: grande attività nel giovanile spoletino

Farinelli Roberto

Farinelli Roberto

Con la stagione ormai avviata e pronta ad entrare nel vivo, Roberto Farinelli, direttore tecnico del settore femminile della Monini Marconi, fa il punto della situazione sui vari campionati e presenta quelli che sono gli impegni della stagione 2009/2010. Impegni che, prima di tutto, vedono una doppia squadra di Seconda Divisione femminile: “Si, abbiamo due squadre di Seconda Divisione; costruite con gruppi ed obiettivi differenti. La formazione A, allenata da Gaia Peparelli, è formata da un gruppo di giocatrici eterogenee ed è quella su cui riponiamo maggiori aspettative di classifica; quella B, invece, allenate da me, è formata da ragazze Under 16 e per loro l’obbiettivo è quello di fare esperienza giocando ad un livello più alto rispetto a quanto sono abituate. Purtroppo la formazione di punta è partita male, perdendo al tie-break con Bastia al termine di una brutta prestazione; ma il problema è che questo gruppo negli ultimi anni ha subito un continuo cambio di direzione tecnica e questo non può essere in alcun modo positivo, nella pallavolo un gruppo senza regole, anche se forte sulla carta, non va da nessuna parte”. Ma il menù della neo società biancorossoverde non prevede solo queste due squadre: “Prendiamo parte anche all’Under 18, Under 16 ed Under 14. L’Under 18, allenata da me, è una formazione che serve a dare più esperienza di campo a quelle ragazze che negli ultimi anni avevano giocato di meno, nell’ottica di svilupparle per la Seconda Divisione. Siamo partiti bene, vincendo alla prima giornata una partita storica dal momento che l’U18 della Monini negli anni precedenti non era mai riuscita  fare nemmeno un punto, poi abbiamo incontrato la Sirio che chiaramente è una formazione di un’altra categoria, con diversi giocatrici che militano in serie B”.
Una giocatrice che milita in B, però, ce l’ha anche la Marconi in Under 16. “E’ un gruppo piuttosto forte, tanto che ha iniziato la stagione con tre vittorie per 3-0,  con qualche bella individualità tra cui spicca Alessandra Capezzali che quest’anno gioca a Trevi, in B1, e che dobbiamo riuscire a rendere utile per la crescita di tutte le compagne. I campionati giovanili sono strani, l’obiettivo della Under 16 è arrivare al girone d’eccellenza della seconda fase e poi vedremo”.
Infine c’è l’Under 14 allenata da Letizia Minni: “E’ un gruppo che sta lavorando bene e con continuità dall’anno scorso. C’è sia quantità che qualità, per cui speriamo possano crescere al meglio. Hanno aperto il campionato battendo una delle squadre più quotate per la vittoria finale, per cui ora come ora sono anche molto cariche”.
Chiusura dedicata ad un bilancio più generale: “In avvio di stagione abbiamo incontrato una serie di imprevisti; la mia distanza per un mese (Farinelli era impegnato con la nazionale turca nello staff del c.t. Fausto Polidori), la discontinuità tecnica rispetto alle annate precedenti e tutta una serie di imprevisti che abbiamo dovuto affrontare e cercare di risolvere. Il progetto iniziale era più ampio di quello attuale, ma l’importante è essere riusciti a portare avanti la parte centrale, quella più importante della mia idea iniziale. Anche perché purtroppo a Spoleto è estremamente difficile fare attività sportiva con gli impianti che ci sono, ed una società è completamente impossibilitata a trovare qualsiasi tipo di rimedio a questo problema”.
(fonte Spoleto Sport)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 19, 2009 15:41
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<