Per la Despar Perugia c’è il Busto Arsizio di Crisanti

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 28, 2009 14:15
Zetova Antonina

Zetova Antonina

Terza partita in otto giorni, un piccolo tour de force per la Despar Perugia che ha avuto appena di tempo per riprendersi dalla battaglia al Pala Grotte e dal lunghissimo viaggio di ritorno dalla Puglia. La settima giornata va di scena al Pala Evangelisti: arriva a Perugia la Yamamay Busto Arsizio della ex Lucia Crisanti (centrale folignate con 5 stagioni in biacorosso). La squadra di Carlo Parisi è attualmente la sesta forza del campionato, ma a 8 punti il distacco con le perugine è di una sola lunghezza in questa cortissima cassifica di campionato. Anche le bustocche sono reduci da una lotta analoga a quella della Sirio tre giorni fa, ma in casa: un match che le ha viste condurre 2-0 addirittura contro la super potenza Bergamo, prima di ritrovarsi a cedere al tie break. L’opposto che le ‘farfalle’ schierano contro le grifette è la temibile rumena Carmen Turlea, con al palleggio una giocatrice di altrettanta esperienza come la brasiliana Fernandinha, mentre sono ancora incerti i tempi di recupero dalla distorsione alla caviglia per la schiacciatrice De Luca, con Valeriano che dovrebbe quindi andare ad affiancare la ceca Havelkova in attacco. Anche coach Emanuele Sbano ha i suoi grattacapi: è infatti alle prese con l’infortunio della centrale ucraina Dushkyevich, che salterà sicuramente il match; e in più ci sono da risolvere i limiti mostrati in fase conclusiva nei finali di set, gestendo la staffetta in attacco fra Lehtonen e una Vasileva in crescita vertiginosa e cercando di risolvere il rompicapo dell’alternanza fra le palleggiatrici Pincerato e Weiss (ognuna in grado di dare un apporto particolare agli equilibri di squadra, l’italiana a muro e la tedesca in velocità). Il bilancio degli scontri che finora hanno opposto Perugia e Busto Arsizio in A1 vede la Despar in vantaggio di 5 vittorie a 1. Queste le parole del direttore sportivo Giovanni Simoncini alla vigilia del match: “Una partita difficile contro una squadra che questo mercoledì ha rischiato di vincere contro Bergamo. Questo è il loro terzo anno nella massima serie e hanno raggiunto gradualmente un ottimo livello di gioco e organizzazione. Noi veniamo da una gara molto dispendiosa a livello fisico e psicologico, vista anche la lunga trasferta ravvicinata, ma non è di certo il momento di cercare alibi: abbiamo bisogno di punti e dobbiamo assolutamente cercare di guadagnarceli sul campo”. A fargli eco sono le considerazioni del capitano in campo Antonina Zetova che parla de campionato in generale: “Naturalmente la partita di Castellana Grotte ci ha lasciato molta amarezza, ma sappiamo che il risultato finale è dipeso anche da una serie di coincidenze sfortunate che hanno consentito alla Florens di rientrare in partita: noi infatti abbiamo giocato molto bene fino alla fine del secondo set, ed è da lì che dobbiamo ripartire dato che domenica sarà una grande battaglia contro Busto Arsizio che ha delle ottime individualità, dobbiamo tenere a mente quanto di positivo fatto a Castellana e mettere in campo tutto il nostro coraggio e la grinta per riuscire a vincere”. E l’opposto bulgaro prosegue la sua riflessione riferendosi ai risultati dagli altri campi, con il primo stop di Villa Cortese a Conegliano (squadra regolata dalla Despar 3-1 domenica scorsa) e di Pesaro a Urbino, con Bergamo costretta finora a ricorrere quasi sempre al tie break per vincere: “Sono 10 anni che gioco in Italia e devo dire che non ho mai visto un campionato con tali e tanti capovolgimenti di fronte come questo. Una spiegazione può essere che gli impegni in nazionale abbiano dato ad alcune squadre poco tempo per lavorare sulla proprio amalgama, e che quindi già nel girone di ritorno ci sarà un riequilibrio e una stabilizzazione; ma in effetti potrebbe esserci dell’altro che ancora non mi so spiegare, perchè provo in campo delle sensazioni molto particolari: mi sembra ad esempio che il fattore campo sia molto più determinante che negli anni passati e che quindi giocare in casa avvantaggi molto… staremo a vedere”. Un invito quindi ai tifosi a stringersi più che mai all’intera squadra per proseguire insieme nella risalita in classifica cominciata domenica scorsa proprio al Pala Evangelisti con la vittoria contro Conegliano! Queste le probabili formazioni in campo:
Perugia: Weiss-Zetova (palleggiatore-opposto), Casillo-Leggeri (centrali), Vasileva-Quaranta (schiacciatrici), Arcangeli (libero). Allenatore: Emanuele Sbano e Vice Allenatore Francesco Tardioli.
Busto Arsizio: Fernandinha-Turlea (palleggiatore-opposto), Campanaro-Crisanti (centrali), Valeriano-Havelkova (schiacciatrici), Borri (libero). Allenatore: Carlo Parisi e Vice Allenatore Mariela Codaro.
Arbitri: Gianluca Cappello di Sortino (SR) e Alessandro Guerra di Napoli.
Il programma completo della 7^ giornata di serie A1 femminile:
Scavolini Pesaro – Asystel Volley Novara
Foppapedretti Bergamo – Chateau d’Ax Urbino Volley
Despar Perugia – Yamamay Busto Arsizio
Riso Scotti Pavia – Monte Schiavo Banca Marche Jesi
Zoppas Industries Conegliano – Cgf Recycle Florens Castellana Grotte
MC-Carnaghi Villa Cortese – RebecchiLupa Piacenza
La classifica: Monte Schiavo Banca Marche Jesi 17, Foppapedretti Bergamo 14, MC-Carnaghi Villa Cortese 12, Scavolini Pesaro 12, Chateau d’Ax Urbino Volley 9, Yamamay Busto Arsizio 8, Asystel Volley Novara 8, Despar Perugia 7, RebecchiLupa Piacenza 7,  Riso Scotti Pavia 6, Zoppas Industries Conegliano 5, Cgf Recycle Florens Castellana Grotte 3.
(fonte Sirio Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 28, 2009 14:15
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<