Scivolone della Crediumbria Ternana a Porto Recanati

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 8, 2009 16:32
Giglio Federica (piazza)

Giglio Federica (piazza)

La Crediumbria Wienerberger Ternana è stata bistrattata dalla formazione della Itar Porto Recanati che, con una buona prestazione nonostante due assenze importanti, ridimensiona la squadra rossoverde e la delegittima dell’attributo squadra rivelazione del campionato: “Non eravamo campioni sabato scorso dopo la vittoria contro Voghiera – commenta a caldo il presidente Stefano De Simoni -, e non credo che siamo gli ultimi delle classe questa sera. Il rammarico è di non aver saputo dimostrare che possiamo fare molto di più che lottare per una salvezza tranquilla. Il gruppo ha subito la carenza di alcune giocatrici determinanti che, vuoi per una giornata storta, vuoi perché non sono mai riuscite ad entrare in partita per vari motivi, non hanno potuto dare il contributo di cui abbiamo assolutamente bisogno. La Ternana esce ridimensionata da questa gara e dovrà riprendere, sin da lunedì, la strada dell’umiltà e del lavoro quotidiano per proseguire il suo dignitoso campionato da matricola. Chi pensava, anche come me, che potevamo fare di più, purtroppo deve ricredersi perché, soprattutto in questo girone dove ci sono realmente giocatrici con trascorsi illustri e fisicamente possenti, noi, per fare risultato contro le prime della classe dobbiamo sempre stare tutti a mille e questo, così come ho visto questa sera, non è ipotizzabile”. Tutto l’ambiente rossoverde risulta sorpreso della deludente prova: “Giornata nera, dove tutto quello che provi ti và storto – commenta il capitano Ilenia Scarpa -, siamo entrate in campo concentrate ma sul 3 pari del primo set abbiamo preso un nove a zero che ha compromesso il set; poi ci siamo ripetute sia nel secondo che nel terzo, sconfitta giusta”. La gara vede il Porto Recanati orfano di due pedine fondamentali (l’opposto ed il centrale)  ben schierato in campo dal coach Sensini che mostra di aver analizzato e studiato bene le rossoverdi sin dai primi scambi. La Crediumbria Wienerberger del tandem tecnico Campana-Moriconi si schiera nel rettangolo con Irene Tocca in regia ed in diagonale Sara Veritieri. Al centro Federica Giglio e Valentina Aureli; libero Francesca Lazzaro, mentre in posto quattro Eleonora Scarpa ed il capitano Ilenia Scarpa. Primo set con le locali che partono bene al servizio con due battute punto. Le rossoverdi reagiscono con Veritieri ed Eleonora Scarpa e raggiungono il tre pari. Poi, la storia rossoverde si ripete: in ricezione e difesa la Ternana e Francesca Lazzaro non splende, in regia Irene Tocca è meno precisa e lucida del solito. Il tutto permette alle marchigiane di inanellare nove servizi consecutivi che impongono un parziale di nove a zero. Le ospiti, scosse dal coach Campana, reagiscono e, partendo dal parziale di 6 a 18, iniziano a rosicchiare punto su punto e con i loro attacchi (nel set: Ilenia Scarpa 5 punti e 0 errori; Sara Veritieri 3 punti e un errore; Eleonora Scarpa 1 punto e 1 errore; Federica Giglio 2 punti e 2 errori; Valentina Aureli 2 punti e 1 errore) accorciano lo svantaggio portandosi sul parziale di 15 a 19 anche grazie alle battute  sia di Ilenia Scarpa che di Federica Giglio. Le locali mollano la presa, ma le rossoverdi non riescono, come loro solito, ad approfittarne e le locali, con meritano, chiudono il set con il punteggio di 21 a 25. Nel secondo set, con Eleonora Scarpa al servizio, la Ternana si porta sul parziale di 2 a 0 e sembra che la reazione rossoverde possa prendere il largo portandosi sul parziale di 5 a 3. Il Porto Recanati mantiene la sua concentrazione e non permette alle ospiti di allungare riprendendolo prima sul 6 pari e poi sul 9 pari. Al servizio, l’opposto della Itar Michela Filanti crea il panico tra le fila rossoverdi, ricezione e difesa in difficoltà e gioco allo sbando: sul punteggio di 9-9, dopo l’ennesimo tentativo fallito di Ilenia Scarpa di scardinare il muro locale, si capisce che le rossoverdi sono anche in giornata negativa e il filotto di 10 a 0 permette al porto recanati di allungare (19-9). Inutili sia i cambi effettuati che l’unico tempo chiesto dal coach Campana. Le locali chiudono il set con un parziale umiliante di 12 a 25 in 20 minuti. Nella terza frazione di gioco la Crediumbria Wienerberger conferma la Bartolucci al posto della Lazzaro nel ruolo di libero e nei primi scambi appare una sorta di equilibrio fino al 2 pari. Poi, le rossoverdi si smarriscono e subiscono l’ennesimo parziale negativo di 8 a 0. Sul parziale di 2 a 6, Mario Campana sostituisce una spuntata Sara Veritieri con Jessica Uti e appare una effimera reazione ma le locali comunque allungano fino al 2 a 10 anche grazie ai numerosi errori commessi dalle ospiti (nel set: Ilenia Scarpa 1 punto e 1 errore; Eleonora Scarpa 3 punti e 1 errore; Federica Giglio 4 punti e 2 errori; Valentina Aureli 1 punto e 1 errore; Irene Tocca e Celeste Camilli 1 errore). Grazie alla nuova entrata la Crediumbria Wienerberger trova la forza per reagire e riesce ad accorciare fino al 9 a 12. Questa volta, però, le umbre trovano un avversario preparato e forte che non concede e non permette nulla. Il divario rimane invariato e il Porto Recanati chiude il set con il punteggio di 25 a 16 in 21 minuti ridimensionando molto la squadra del d.s. Fabrizio De Santis facendola tornare nella parte bassa della graduatoria e dandole, in poco più di un’ora di gioco, una vera e propria lezione di pallavolo giocata. Sabato 14 novembre  arriverà a Terni la Snoopy Pesaro che occupa la quint’ultima posizione in graduatoria e che necessità, per tornare a sperare nella salvezza, dei 3 punti che permetterebbe loro di agganciare proprio la Crediumbria Wienerberger che, se vorrà continuare a disputare un campionato tranquillo, dovrà assolutamente conquistare la vittoria piena.
ITAR PORTO RECANATI – CREDIUMBRIA TERNANA = 3-0
(25-21, 25-12, 25-16)
PORTO RECANATI: Filanti 12, Giannotti 9, Tiribelli 7, Romagnoli 6, Beccaceci 4, Petrini 3, Isidori (L), Piergentili, Giacchetta, Piattella, Ricci, Santoni. All. Stefano Sensini.
TERNI: Giglio 6, Scarpa E. 6, Scarpa I. 6, Veritieri 5, Aureli 3, Tocca, Lazzaro (L1), Uti 3, Camilli, Bartolucci (L2). N.E. – Cardarelli, Venturi, Giusti,. All. Mario Campana.
Arbitri: Francesca Melizzi e Luigi La Torre.
(fonte Ternana Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 8, 2009 16:32