Arredo Marmi In Cucina Orvieto inarrestabile, Chiusi ko

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 14, 2009 10:25

Arredo Marmi In Cucina Orvieto inarrestabile, Chiusi ko

Alessandro Pasquini in palleggio

Alessandro Pasquini in palleggio

Alla vigilia di una partita che, per svariati motivi, si presentava come una tra quelle più sentite di tutto il campionato, l’Arredo Marmi – In Cucina Orvieto arrivava con la massima concentrazione. In alcuni frangenti dell’incontro, gli orvietani hanno dimostrato, di avere una carica emotiva particolare nei confronti del match, una sorta di tensione che poi si è sciolta con l’eloquente vittoria per tre a zero impartita agli avversari della Floratras Chiusi. Trova conferma, quindi, in questo caso, la famosa massima del poeta e lirico greco Pindaro che diceva: “Quando ci si cimenta in una gara, solo la vittoria libera dalla tensione della prova”. Le due formazioni, come nella passata stagione, hanno disputato un vero e proprio derby di ex al quale quest’anno si è aggiunto anche il martello Alessandro Bittoni, proveniente proprio dal Chiusi, che si è ritrovato ad affrontare per la prima volta da avversario la squadra della sua città. Le premesse, dunque, c’erano tutte per parlare di un match che certamente non è stato uno fra quelli più esaltanti finora disputati dalla compagine di coach Maurizio Ercolani, ma che ha comunque evidenziato come, ancora una volta, la formazione orvietana sia squadra solida, concreta e di valore, meritevole di essere la prima della classe di questo campionato. All’inizio del primo parziale le formazioni sembrano studiarsi e si gioca punto a punto, ma è poi Orvieto, a suon di muri e di aces (i primi realizzati con Nocchi, Bittoni e Roberto Muccifuori, i secondi con lo stesso Bittoni e Giorgio Cateni), che comincia a dettare le regole del gioco, ed il Chiusi, con i soli Stecchi, Chiappini e Daniele Cateni, non riesce nemmeno a raggiungere quota 20 punti. La frazione termina 25-18. Il secondo parziale vede subito un allungo del sestetto di Ercolani (4-0), vanificato dagli uomini di Pinzuti che si riportano poi in vantaggio (4-5); la musica, però, non cambia e come nella prima frazione si ripropone il binomio vincente muro-aces messo in pratica dagli orvietani: Bittoni e Nocchi non si risparmiano al servizio, e Muccifuori, Fabio Nofroni e di nuovo Bittoni, fanno lo stesso a muro; il tutto unito alla bravura degli altri elementi presenti in campo che si rivelano precisi in ogni fondamentale; dall’altro lato della rete la compagine ospite tenta di rispondere a Pasquini e compagni con Okaka che, pur mettendo a terra buoni palloni, si dimostra essere, a conti fatti, l’unico trascinatore della propria formazione. Parziale in archivio sul 25-17. La terza e decisiva frazione è nuovamente di marca Libertas: Bittoni con le sue battute ficcanti, mette in difficoltà la ricezione avversaria e consente alla propria formazione di poter contrattaccare senza problemi soprattutto con Luca Pasquini (miglior finalizzatore del set), Muccifuori e Nofroni. Il positivo trend al servizio si ripete poi con gli stessi protagonisti che realizzano aces importanti; altrettanto significativi sono i segnali provenienti dalla seconda linea con i due liberi Benicchi e Sandro Muccifuori che non deludono le aspettative del tecnico Ercolani dimostrandosi precisi e puntuali quando vengono chiamati in causa. I chiusini di coach Pinzuti provano più volte a ridisegnare il loro sestetto con alcuni innesti ma il tutto si rivela poco produttivo con una Arredo Marmi – In Cucina ormai lanciata verso la vittoria finale (nona consecutiva e ottava col punteggio di 3-0), il parziale è chiuso dall’attacco messo a terra da Marco Nofroni che fissa lo score sul 25-19 e quindi sul definitivo tre a zero. È stato un successo, dunque, meritato da parte degli uomini di Ercolani che, come già evidenziato in precedenza, hanno offerto una buona prova soprattutto a muro (8 totali) e al servizio (11 battute vincenti); ma la vera vittoria in casa orvietana non si è rivelata solo quella stabilita dal campo; è stata soprattutto l’occasione di veder figurare, tra le file della prima squadra, il giovanissimo Francesco Spagnoli prodotto del vivaio della Libertas Pallavolo. Il prossimo appuntamento vedrà gli orvietani impegnati, sabato 19 dicembre, nella trasferta di Corciano al cospetto dell’ostica Etruria Volley, formazione che, nella giornata appena disputata, ha espugnato il campo del Cus Perugia con un netto 3-0 sottraendogli il terzo posto in classifica.
ARREDO MARMI IN CUCINA ORVIETO – FLORATRAS CHIUSI = 3-0
(25-18, 25-17, 25-19)
ORVIETO: Bittoni 19, Pasquini L. 12, Muccifuori R. 7, Murri 5, Nofroni F. 4, Cateni G. 1, Benicchi (L1), Nocchi 3, Pasquini A. 2, Nofroni M. 1, Polloni, Spagnoli, Muccifuori S. (L2). All. Maurizio Ercolani
CHIUSI: Okaka 10, Stecchi 9, Cateni D. 8, Chiappini 7, Tiezzi 3, Falluomini 1, Monni (L), Lorenzoni, Peruzzi, Capeglioni, Cappelli, Cherubini, All. Giancarlo Pinzuti.
Arbitri: Laura De Siati e Luca Saltalippi.
(fonte Libertas Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 14, 2009 10:25