Crediumbria Ternana: affermazione sofferta a Solarolo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 6, 2009 17:13

Crediumbria Ternana: affermazione sofferta a Solarolo

la Crediumbria Ternana festeggia

la Crediumbria Ternana festeggia

La Crediumbria Wienerberger Ternana ottiene la quarta vittoria consecutiva e raggiunge quota 22 in classifica generale dopo due ore di gioco contro una compagine agguerrita ed ostica come la Pichetti Fustelle Solarolo. Il commento del coach Mario Campana a caldo: “E’ stata molto dura, abbiamo iniziato molto bene basando il nostro gioco sul servizio in quanto avevamo rilevato che le avversarie erano in difficoltà soprattutto in ricezione. Nella seconda e terza frazione di gioco loro sono cresciute sia in ricezione che in difesa e, anche con merito ma soprattutto per i nostri errori, si sono portate in vantaggio per due a uno. Abbiamo avuto una grande reazione sia nel set vinto a 19 che al quinto quando sotto 13-11 abbiamo rimontato e conquistato la vittoria. Come dicevo è un campionato duro dove, in teoria, potresti perdere con chiunque”. Anche il capitano Ilenia Scarpa è sulla stessa linea del tecnico rossoverde: “Pensavamo fosse meno difficoltosa, invece, per come si era messa la gara… due punti guadagnati che ci permettono sia di staccare in modo consistente la zona calda perché dovremmo essere a +10 dalla quint’ultima che rimanere agganciati alle zone alte della graduatoria”. Le rossoverdi si schierano nel rettangolo con in regia Irene Tocca ed in diagonale al posto della infortunata Sara Veritieri (stop di quindici giorni per una infiammazione al tendine rotuleo) esordio come titolare di Jessica Uti. Al centro Federica Giglio e Valentina Aureli; libero Barbara Bartolucci, mentre in posto quattro Eleonora Scarpa e il capitano Ilenia Scarpa. Il set, nella prima parte, si snocciola in una situazione di equilibrio. Poi la Crediumbria Wienerberger sul punteggio di 13-11 perde la sua regista Irene Tocca che chiede il cambio per un risentimento muscolare del quadricipite destro. Entra Natascia Cardarelli che supportata dal gruppo, conduce la Ternana in vantaggio al time out tecnico per (11-16). L’abnegazione di tutte le ternane, permette alla Crediumbria Wienerberger di allungare e di chiudere il set con il pesante punteggio in proprio favore (17-25). Nella seconda frazione di gioco con Irene Tocca in cabina di regia sin dal primo scambio, le ternane credono di poter chiudere la pratica senza alcun problema. Questa piccola rilassatezza permette alle locali di accumulare un vantaggio sin dai primi scambi. Si giunge sul parziale di 19-17 con le ospiti ancora in affanno e sotto di due. Le romagnole ci credono ed iniziano a disputare la gara della vita difendendo l’inverosimile e conquistando il set con il punteggio di 25-21. Le umbre sono sorprese dalla solidità delle avversarie e rientrano sotto rete con maggior decisione per conquistare comunque i tre punti. Il terzo set è vera battaglia: la Crediumbria Wienerberger sviluppa un gioco corale anche spumeggiante ma le locali si esaltano in difese impossibili e innervosiscono gli avanti rossoverdi costringendoli anche a degli errori banali. Si gioca punto a punto. Le locali riescono a conquistare un break di vantaggio che risulterà determinante: dopo 34 minuti, Solarolo Ravenna conquista il set con il punteggio di 25-23. Sotto di un set e ferita nell’orgoglio la Ternana Pallavolo si appresta a disputare il quarto set con la determinazione di non cedere. Al rientro sotto rete, sin dai primi scambi, si capisce immediatamente che le rossoverdi fanno sul serio: parziali dei time out tecnici sono di 4-8 e di 10-16. Le padrone di casa mollano ed il set viene meritatamente vinto da Scarpa & C. con il punteggio di 19-25. Al quinto, coach Campana chiede alle proprie atlete di continuare con lo stesso piglio e caparbietà: dopo una sostanziale parità, la squadra ternana cerca l’allungo e si porta sul parziale di 5-7. Solarolo ha una grande reazione, prima rimonta e poi sorpassa (13-11). Il gruppo rossoverde serra le proprie fila, un attacco di Eleonora Scarpa prima ed un muro di Ilenia Scarpa successivamente, permettono alla Crediumbria Wienerberger di raggiungere il 13 pari. Federica Giglio chiude il 14 punto ma Solarolo pareggia. Ancora Uti e Ternana a +1. Il capitano in battuta sbaglia: pari 15. Eleonora Scarpa nel finale riceve e chiude il punto del vantaggio: 15-16. Ancora Giglio in battuta, ricezione non perfetta delle locali che attaccano facile, appoggio perfetto della Bartolucci, Tocca gioca al centro per Aureli che sigla il 17° ed ultimo punto del match. La Crediumbria Wienerberger si aggiudica, con il punteggio di 15-17 il quinto e deciso set conquistando due punti molto importanti. Prossimo appuntamento sarà sabato 12 dicembre alle ore 21 al Pala-Itis di Terni dove le rossoverdi ospiteranno la terza in classifica Filottrano Ancona e dove saranno chiamate a confermare il loro importante momento per allungare a cinque la striscia positiva e per cercare di insidiare il terzo posto. Il presidente Stefano De Simoni guarda avanti: “Sabato mi attendo una gara esemplare da tutto il gruppo, perché solo giocando in maniera esemplare potremo riuscire a sconfiggere l’avversario e portarci a ridosso della terza posizione che ora deve essere il nostro obiettivo. Parlare di salvezza ormai mi sembra ipocrisia pura. Di conseguenza, essendo certo delle potenzialità del gruppo, ora l’obiettivo è raggiungere il terzo posto”.
PICHETTI FUSTELLE SOLAROLO – CREDIUMBRIA TERNANA = 2-3
(17-25, 25-21, 25-23, 19-25, 15-17)
SOLAROLO: Chiarini 18, Divkovic 15, Leone 11, Bonvicini 8, Savioli 6, Ricci 3, Pichetti (L), Klimankova 2, Giulianelli, Raggi, Iezzi. All. Paola Mondini.
TERNI: Scarpa I. 28, Scarpa E. 17, Giglio 14, Uti 9, Aureli 8, Tocca 2, Bartolucci (L1), Veritieri, Camilli, Venturi, Giusti, Cardarelli, Lazzaro (L2). All. Mario Campana.
Arbitri: Silvia Raffini e Corrado Lombardi.
(fonte Pallavolo Ternana)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 6, 2009 17:13
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<