Despar Perugia a Jesi per una classica della serie A1

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 26, 2009 16:15

Despar Perugia a Jesi per una classica della serie A1

Leggeri Manuela (palle)
Manuela Leggeri

Eccoci arrivati al giro di boa del campionato, con l’ultima giornata del girone di andata che vede la Despar Perugia attesa dalla Monte Schiavo Banca Marche Jesi per fare i conti con il primo obiettivo stagionale: l’accesso ai quarti di coppa Italia, mancato dalla squadra umbra già la scorsa stagione proprio all’ultima giornata di andata: una evenienza da scongiurare a tutti i costi. Solo le prime otto in classifica ce la faranno e Perugia col sesto posto a 15 punti non ha ancora la matematica certezza, per procurarsela occorrerà conquistare almeno due punti contro le marchigiane. In caso contrario sarà necessario vedere come se la caveranno le altre tre squadre ancora in lizza, tutte impegnate contro le tre prime squadre in classifica: Busto Arsizio e Pavia (settima e ottava a 14 punti), attendono infatti in casa, rispettivamente, Villa Cortese e Pesaro (prime a 22 punti), mentre Novara (nona a 13 punti) se la dovrà vedere a Bergamo con la Foppapedretti. Insomma, in un campionato ricco di colpi di scena e capovolgimenti di fronte come quello di quest’anno, nulla si può escludere. Sono attesi numerosi tifosi perugini a Jesi, ma chi non ce la dovesse fare potrà comunque seguire in diretta il match grazie alla radio cronaca via web di Samuele Bottega collegandosi a www.tifogrifo.com. La Despar, dopo le ottime prestazioni contro Piacenza e Novara, sembrava in grado di spiccare il volo, ma un ennesimo incidente di percorso ha arrestato la sua corsa domenica passata, quando in vantaggio per due set a zero contro Urbino, sembrava sul punto di incamerare il terzo successo consecutivo da tre punti; è invece finita al tie break a favore delle ospiti, con le padrone di casa lasciate a domandarsi cosa non avesse funzionato con in campo una Vasileva ancora fenomenale (per la seconda volta consecutiva top scorer di giornata con 31 punti). Le biancorosse partono quindi alla volta di Jesi con la consapevolezza di dover sciogliere questo grande nodo che impedisce di dare continuità alle proprie prestazioni. La formazione del tecnico serbo Nesic, che è stata saldamente in testa per tutta la prima parte del campionato, viene da un poker nero che l’ha fatta scivolare al quinto posto. La serie terribile delle rossoblù è iniziata il 29 novembre con il primo stop stagionale inaspettatamente subito al tie break a Pavia; era la settima giornata, dopodiché la Monte Schiavo si è trovata di fronte tutte le altre prime della classe, passando per le due sconfitte casalinghe contro Bergamo e Villa Cortese, per finire con il secco 3-0 rimediato a casa delle bicampionesse d’Italia della Scavolini. Insomma Jesi scenderà in campo con tutta la determinazione necessaria per cercare di recuperare la rotta dopo la bufera, in vista della seconda parte del Campionato, e il pubblico del Pala Triccoli risponderà senz’altro all’appello della propria squadra in questo momento così delicato: c’è da giurare che l’affluenza sarà alta per il derby umbro-marchigiano, che è una delle grandi classiche del Campionato femminile con le due squadre che si sono finora incontrate 28 volte con 14 affermazioni per entrambe. Saranno tre le osservate speciali del match: la diciannovenne bulgara Elitsa Vasileva che potrebbe ‘trissare’ la prestazione come miglior realizzatrice della Findomestic Volley Cup; la 32enne russa Liubov Sokolova (oro ai Campionati del Mondo nel 2006, nonché argento alle olimpiadi del 2000 e del 2004), che fino a un paio di giornate fa guidava la classifica delle top scorer, prima che il calo di prestazioni la facesse superare da Turlea e Matuszkova; e infine la grande ex dell’incontro Manuela Leggeri, che ha indossato la maglia di capitano nella squadra marchigiana dal 2002 al 2005. Tra le fila jesine è ancora in dubbio la presenza della palleggiatrice Dall’Igna, che potrebbe saltare la terza partita consecutiva e venire sostituita da Cerioni; mentre nella metà campo perugina sembra ormai certa l’assenza dell’opposto Zetova, anche lei assente ormai da due gare sempre a causa di noie fisiche. Così coach Emanuele Sbano alla vigilia: “Sarà senz’altro una partita dura. Loro vengono da un momento difficile, in cui si sono trovati ad affrontare le squadre più forti con l’handicap di qualche problema fisico. Per noi è l’ennesimo match delicato che ci troviamo a disputare, e cercheremo di affrontarlo a viso aperto, guardando al nostro senza preoccuparci di quello che succede negli altri palazzetti. L’accesso alla coppa Italia dobbiamo conquistarcelo da soli sul campo”. Ed ecco le parole della centrale Manuela Leggeri: “Questa settimana ci siamo allenate molto bene e sappiamo che per farcela contro Jesi dovremo entrare in campo con la convinzione giusta per esprimere la migliore pallavolo che possiamo”. Queste le probabili formazioni in campo:
Jesi: Dall’Igna-Sokolova (palleggiatore-opposto), Bown-Calloni (centrali), Rinieri-Negrini (schiacciatrici), Mazzoni (libero). Allenatore Dragan Nesic e vice allenatore Marco Gaspari.
Perugia: Weiss-Quaranta (palleggiatore-opposto), Dushkyevich-Leggeri (centrali), Vasileva-Lehtonen (schiacciatrici), Arcangeli (libero). Allenatore Emanuele Sbano e vice allenatore Francesco Tardioli.
Arbitri: Antonio Longo di Principina di Terra (GR) e Alberto Falzoni di Bologna.
(fonte Sirio Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 26, 2009 16:15