La Sirio Perugia cede alla capolista Torre San Patrizio

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 6, 2009 18:37

Francesca Medda impegnata in ricezioneUna gara disputata con estrema determinazione non basta alle biancorosse della Istituti Leonardi Sirio Perugia per fare punti contro la formazione capoclassifica  del Rocco Torre San Patrizio che grazie ad una migliore prestanza fisico-atletica alla fine trova lo spunto per portarsi a casa l’intera posta in palio. Perugia deve fare i conti con il proprio organico e soprattutto con i guai fisici di Alessia Medda che, stoicamente, scende in campo nonostante gli acciacchi per dare il proprio apporto alle compagne di squadra; Torre San Patrizio come al solito si affida allo strapotere fisico delle sue due principali bocche da fuoco ossia Pepe e Stagnaro (già protagoniste in passate stagione sia in B1 che in A2) anche se l’alzatrice Battistelli presta attenzione al proprio reparto centrale. Nel primo set le ospiti si slanciano subito in avanti senza particolari difficoltà trovando varchi in tutti i reparti (e concedendosi solo in questo set la bellezza di 12 errori gratuiti a beneficio delle padrone di casa) e la Sirio abbozza solo una timida reazione nel finale con Radi al servizio che però alla fine non si concretizza per i colpi pesanti di Stagnaro che danno il vantaggio al Torre. Anche in seconda frazione la musica non cambia con gli Istituti Leonardi che reggono fino ad 8 pari per poi crollare subendo un break pesantissimo che le manda sotto 9-18; si riprende a macinare gioco ma il Torre limita stavolta gli errori ed il set scivola via agevolmente. Giangrossi non ci sta e prova a cambiare la posizione in campo delle giocatrici con Francesca Medda che esordisce subito pesantemente al servizio (5-0) ridando fiducia alle proprie compagne: Milivojevic trova buoni varchi in attacco, le centrali Okechukwu e Gullà coprono bene gli spazi a muro ed Arinze e Allessia Medda reggono costantemente il peso della ricezione. Torre San Patrizio recupera appoggiando maggiormente il gioco sulle centrali (Zamponi in particolare) visto che Stagnaro e Pepe subiscono maggiormente le attenzioni del muro perugino ma alla fine il set arriva in casa biancarossa e le distanze si accorciano. Nel quarto ed ultimo parziale una spettacolare altalena di emozioni esalta anche il pubblico del Pala-Capitini (al gelo anche in questo fine settimana per colpa del gestore del servizio di teleriscaldamento – le amministrazioni dovrebbero decidersi a fare qualcosa di meglio in proposito): esaltante il duello a distanza tra Pepe (potentissima in attacco) ed Alessia Medda (spericolata in difesa), Perugia lotta con attenzione e determinazione fino all’ultima azione quando spetta ancora all’onnipresente Pepe (11 punti solo in questo set) il compito di chiudere il match.
SIRIO PERUGIA – ROCCO TORRE SAN PATRIZIO = 1-3
(21-25, 17-25, 25-22, 23-25)
PERUGIA: Milivojevic 12, Medda F. 11, Arinze Nneka 9, Okechukwu 8, Gullà 7, Radi 4, Medda A. (L1), Bertinelli, Tassini, Fanelli, Chavez, Fastellini, Renga (L2). All. Pasqualino Giangrossi.
TORRE SAN PATRIZIO: Pepe 24, Stagnaro 13, Zamponi 12, Bernetti 12, Vallesi 9, Battistelli 5, Mazza (L), De Michele, Galantini, Teodori, Vanni. All. Giuseppe Annunzi.
Arbitri: Sandro Badolato ed Alessandra Tunno.
(fonte Sirio Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 6, 2009 18:37