Altre due sconfitte per la Libertas Orvieto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 21, 2010 00:05

Altre due sconfitte per la Libertas Orvieto

Libertas Orvieto (team) 2009 Prima Divisione

la formazione della Libertas Orvieto di Prima Divisione maschile

Finite le vacanze, si ricomincia. Ma la Libertas Orvieto di Prima Divisione maschile sembra ancora persa nel calduccio del letargo. Infatti, dai due match disputati in rapida successione contro il modesto Spoleto e l’abbordabile capolista Torgiano, i ragazzi di Luca Pasquini sono usciti sempre sconfitti, abbattuti 3-0 in entrambe le gare. Ancora una volta è apparsa evidente la mancanza di un pizzico di cinismo nei momenti di score vantaggioso, presentatisi in più di un’ occasione ma, purtroppo, mai sfruttati a dovere. Resta dunque da sperare in un cambiamento dell’approccio psicologico alle partite, troppo spesso gettate al vento insieme ai preziosi punti che ora, farebbero navigare in acque più tranquille il giovane team orvietano. Gli occhi e le speranze dei tifosi (e dei giocatori stessi) sono ormai rivolti al 27 febbraio, data di inizio del tanto atteso Campionato di Primavera, chiara opportunità di riscatto dopo l’opaca stagione invernale. Tornando però ai primi due match del 2010, sono da evidenziare dei piccoli, ma significativi progressi, a partire dal leggero aumento della media punti/set rispetto al girone di andata: questo dimostra che la Libertas c’è, ma fatica a uscire dal suo guscio. Tutto ciò è apparso palesemente sul campo, in particolare nella partita contro i ragazzini terribili della Monini Marconi Spoleto, superiori al sestetto della Rupe solo per maggior concretezza in attacco (e per qualche centimetro d’altezza in più). Nel primo set, giocato punto a punto fino a circa metà, sono da sottolineare le buone finalizzazioni dei centrali Perquoti (Orvieto) e Preziosi (Spoleto). Un vantaggio dapprima minimo, poi rassicurante, consente agli ospiti di prendere il largo e aggiudicarsi senza complimenti il parziale sul 20-25. Il secondo set non è altro che una brutta copia del primo: brutta perché alla sostanziale parità è subentrato un discreto vantaggio degli uomini di casa, giunto fino a +5, ma poi malamente vanificato a favore della Monini, abile a sfruttare le disattenzioni altrui e chiudere 22-25. Nel terzo set, appaiono flashback e dejà-vu dei precedenti parziali: situazione di equilibrio, vantaggio Libertas con capitan Montenero, Perquoti e Fausto (addirittura +4) e rimonta finale dello Spoleto con le precise conclusioni dei martelli Falchi e Pagliacci. Gli ospiti possono così festeggiare l’ottimo tre a zero esterno, che li porta a un virtuale terzo posto in classifica (riacciuffato poi dal Monteluce dopo appena venti ore). Una vicenda simile è quella del temuto match contro il rullo compressore Torgiano, mai sconfitto in campionato e lanciatissimo verso la promozione in serie D. Tuttavia, dopo il minuto di raccoglimento osservato in memoria delle vittime di Haiti, la poca incisività dei padroni di casa e le buone risposte dell’attacco orvietano conducono il parziale sui binari dell’equilibrio (15-15). Poi, però, ben otto sviste di fila della difesa ospite, permettono al Torgiano di affermare la propria supremazia in campo e azzerare il segnapunti sul 25-17. Nel secondo set, gli uomini guidati da Bracaletti (assente coach Pasquini, impegnato nella vittoriosa trasferta di serie C a Spoleto) dimostrano di volersi battere per tornare a casa con almeno un set in tasca; ma Donnini e Bolletta non ci stanno e portano la squadra in maglia gialla a quota +4. E’ immediata la reazione della Libertas, che con un grande Marchino e un Ricci particolarmente ispirato, raggiunge gli avversari, giocandosela fino al 18-18. Qui, purtroppo, si spegne la luce, complici anche alcune decisioni dubbie dell’arbitro, che non influenzano positivamente lo stato psicologico degli uomini della Rupe. Il Torgiano approfitta del black-out avversario e agguanta anche il secondo parziale (25-19). L’ultimo set è una semplice passerella per i padroni di casa, che sfruttano ogni pallone finalizzandolo al meglio, con gli orvietani già mentalmente sotto la doccia. Termina 25-8, primo set stagionale perso dai biancoazzurri sotto quota 10, che sporca la discreta prestazione dei primi due parziali. Dopo queste due sconfitte, l’appuntamento è ora per sabato 23 (ore 21,15) presso la Palestra Ippolito Scalza, dove arriverà la corazzata Rotosystem Lama, seconda in classifica. Chissà se la Libertas sarà in grado di ‘sgambettare’ una compagine così ostica e blasonata come quella altotiberina? Staremo a vedere…
LIBERTAS ORVIETO – MONINI MARCONI SPOLETO = 0-3
(20-25, 22-25, 20-25)
ORVIETO: Bandini, Fausto, Marchino, Migliorelli, Montenero, Palmucci, Perquoti, Ricci, Trinchitelli, Fontanieri (L1), Fonseka (L2). All. Pasquini.
SPOLETO: Preziosi, Cagnazzo, Pagliacci, Falchi, Binaglia, Teloni, Russo, Valeriani (L1), Santini (L2). All. Aristei.
Arbitro: Massimiliano Materazzini.
LA TORRE TORGIANO – LIBERTAS ORVIETO = 3-0
(25-17, 25-19, 25-8)
TORGIANO: Balaban, Bolletta, Donnini, Falcinelli, Peri, Piselli, Rogari, Stocchi, Tardioli, Chiami (L). All. Rogari.
ORVIETO: Casasole, Fontanieri, Frellicca, Marchino, Montenero, Palmucci, Perquoti, Ricci, Spagnoli, Fonseka (L). All. Bracaletti.
Arbitro: Paolo Pocceschi.
(fonte Libertas Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 21, 2010 00:05