Ancona piega le gambe alla Ecomet Marsciano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 17, 2010 10:05

Ancona piega le gambe alla Ecomet Marsciano

Cavalagli-Venturi-Gennari

Cavalagli-Venturi-Gennari

Nella penultima del girone d’andata è la Somea Ancona ospite del Pala-Pippi, squadra capace di fare sua l’intera posta. Affermare che l’Ecomet Marsciano non ci abbia provato in tutti i modi, non si può, ma la concretezza del team marchigiano è risultata letale per le umbre. Partenza lampo delle ospiti che con Okrackova si portano sul 2-6, subito dopo, è Francesca Valentini ad annullare il divario e pareggiare sul 7-7. Il set prosegue con un equilibrio estenuante, per il pubblico, che però assiste a bellissime azioni di gioco. Venturi alza spesso muro, mentre Valentini continua a trovare varchi. Dall’altra, Bellucci e Okrackova sono inarrestabili, tutto fino al 18-18. Bastano due sviste consecutive delle marscianesi, e Ancona n’approfitta per allungare. Il +5 diventa incolmabile per le ragazze di Fogu, sebbene l’ace di Venturi riaccenda le speranze, inesorabile arriva l’ace di Bellucci. Il secondo set parte con un bel 5-0, per le padrone di casa, grazie a due muri di Gennari e gli attacchi di Modena e Venturi, ma stavolta a reagire sono le marchigiane, con la battuta di De Dominicis, a pareggiare il conto sul 7-7, per poi mettere affondare le padrone di casa con il muro di Lombardi e gli attacchi di Okrackova. Al secondo tempo tecnico la Somea è avanti 11-16, la Ecomet scompare, fatta eccezione per rare reazioni di Gennari e Modena. De Dominicis dilaga, mentre ancora una volta, Graidi affida la palla set a Bellucci. Sotto di due set, l’Ecomet, non demorde, Grassini smista con sapienza, mandando a punto tutti i suoi attaccanti, mentre Cavalagli, chiude gli spazi in difesa. Le due interruzioni 8-5 e 16-10 che vedono avanti le locali, riaccendono la tifoseria. Cerusico, richiama all’attenzione le sue ragazze, che subito dopo essere rientrate sul parquet, riprendono a macinare azioni positive, ma soprattutto, difendono l’inverosimile, ricostruendo e contrattaccando energicamente. Sul 18-18 è di nuovo pari, ma poi, è il muro marchigiano ad essere ripetutamente vincente. L’Ecomet, nonostante il 20-24, non molla, riportandosi sotto, ma a togliere ogni dubbio arriva il decimo muro, per opera di De Dominicis, e Marsciano, rimane a secco. Sostanzialmente buona la prova dell’Ecomet, alla quale, nonostante l’esito, non resta che cancellare e concentrarsi alla prossima gara.
ECOMET MARSCIANO – SOMEA BFTM ANCONA = 0-3
(21-25, 16-25, 21-25)
MARSCIANO: Valentini 15, Gennari 11, Venturi 8, Modena 8, Grassini 2, Giorgi 1, Cavalagli (L), Guerreschi, Testasecca. N.E. – Ceccarelli, Volpi.
Allenatori: Francesco Fogu e Francesco Tei.
ANCONA: Okrachkova 20, Bellucci 17, De Dominicis 11, Lombardi 8, Tozzo 6, Graidi, Bianchi (L), Gonnelli. N.E. – Sabbatini, Ginesi, Rosa.
Allenatori: Raffaella Cerusico e Giancarlo D’Angelo.
Arbitri: Gurgone Graziano e Santarelli Riccardo.
ECOMET (b.v. 6, b.s. 2, muri 5, errori 10).
SOMEA (b.v. 1, b.s. 1, muri 10, errori 13).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 17, 2010 10:05
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<