Annamaria Quaranta testimonial agli All Star Game

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 22, 2010 11:38

Annamaria Quaranta testimonial agli All Star Game

 

Quaranta Annamaria (legge)

Annamaria Quaranta legge 'Passi Affrettati'

La schiacciatrice Annamaria Quaranta della Sirio Perugia, prenderà parte al prossimo All Star Game di pallavolo femminile che si svolgerà a Verona sabato 23 gennaio. All’interno di questo evento la Lega Volley femminile presenta lo spettacolo ‘Passi affrettati’, con testi di Dacia Maraini, sul tema della violenza sulle donne. Annamaria, che sabato, prima dell’incontro, leggerà al pubblico del palazzetto un comunicato per testimoniare la vicinanza del mondo dello sport a questa tematica, si è offerta di diventare portavoce per questa iniziativa e spiega da cosa deriva la sua sensibilità nei confronti di questo argomento: “Troppo spesso si pensa che il dramma della violenza sulle donne riguardi solo quei paesi in cui regna ancora una cultura maschilista, per cui la donna è considerata naturalmente inferiore. Purtroppo invece anche a casa nostra, dove le donne hanno raggiunto grandi traguardi sociali e culturali, la violenza è un fenomeno ancora troppo comune. Anche a me, ad esempio, è capitato di ricevere un’attenzione eccessiva, sgradevole, una battuta fuori luogo. Quello di cui spesso non ci rendiamo conto è che questi episodi sono l’anticamera di situazioni ben più gravi e trattarli con superficialità significa lasciar vincere l’indifferenza. La cosa che mi sconvolge di più degli abusi sulle donne è proprio questa: la normalità con cui alcune situazioni vengono vissute. Forse per vergogna, forse per paura, forse per rispetto di un concetto di famiglia che temono di far naufragare, le donne che subiscono maltrattamenti, tendono a nascondere il problema e a non ribellarsi. Ho un ricordo infantile della madre di una mia compagna di giochi che spesso vedevo con lividi sul volto e, pur essendo io solo una bambina, capivo benissimo il modo in cui se li procurava. Mi sono sempre domandata perché accettasse di essere trattata in quel modo e mi stupiva l’indifferenza delle persone che la conoscevano: tutti sapevano e nessuno denunciava. Non si tratta certo di un caso isolato. Credo che quasi ognuno di noi sia entrato in contatto con situazioni simili, ma non ha voluto o potuto fare realmente qualcosa di concreto”. Anna Maria è convinta che sia importante sensibilizzare la gente nei confronti di questo tema perché chi subisce violenze si senta meno sola e trovi il coraggio per reagire. La violenza, soprattutto domestica, è qualcosa a cui è difficilissimo ribellarsi da soli. Bisogna sentire che si può contare sulla solidarietà degli amici, della propria comunità, del proprio mondo. L’impegno del movimento pallavolistico femminile e di ‘Passi affrettati’ è soprattutto questo: portare in superficie un problema che molti cercano di nascondere.
(fonte Studio Ghiretti)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 22, 2010 11:38