Misura Perugia impatta bene il match ma cede al tie break contro Pesaro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 28, 2010 11:52

Misura Perugia impatta bene il match ma cede al tie break contro Pesaro

Quaranta_Costagrande_Guiggi

Quaranta_Costagrande_Guiggi

Ad Arcangeli e compagne non riesce il colpaccio: avanti 2-1 non approfittano fino in fondo del fattore campo e cedono al tie break; ma aver portato le più quotate avversarie fino al quinto set lascia ancora aperto un buono spiraglio per la partita di ritorno mercoledì prossimo a Pesaro: la Misura Perugia il pass per la Final Four dovrà infatti guadagnarselo con una vittoria, ma alle perugine sarebbe “sufficiente” imporsi per 3-0 o 3-1 per poter staccare il biglietto per Rimini; mentre nel caso di tie break in proprio favore, sarebbe necessario disputare il Golden Set per decretare la squadra che passa il turno. Eppure la serata era partita nel migliore dei modi, con la Misura Perugia che dopo aver subito la partenza fulminante delle colibrì (0-4), era riuscita a rimanere a contatto, finendo per imporsi 27-25 dopo aver anche annullato un set point alle avversarie. Nel secondo set le grifette si erano ritrovate a condurre 5-10, ma poi avevano dilapidato il vantaggio e avevano dovuto cedere sotto le martellate di Costagrande. Alla fine del terzo set, con le perugine che erano state in grado di assorbire la delusione e reagire, l’affermazione sembrava a portata di mano… invece il buio, con la Scavolini che diventava padrona del campo e andava a vincere agevolmente gli ultimi due frangenti. Negli altri campi ha vita facile solamente Jesi, che espugna il Pala Yamamay in soli 3 set. Bergamo e Villa Cortese hanno invece ragione di Urbino e Novara per 3-1, sempre in trasferta. Domenica sarà di nuovo in scena Perugia-Pesaro, ma in Campionato, per la terza giornata di ritorno. Dopo appena tre giorni (mercoledì 3 febbraio) ecco il ritorno di Coppa Italia, questa volta a casa della Scavolini. Il Primo Allenatore Emanuele Sbano: “Dispiace perchè per 3 set si è giocato ad un buon livello e abbiamo dimostrato di potercela vedere alla pari contro le campionesse d’Italia, prime in classifica. Poi Pesaro ha iniziato a difendere benissimo e quando le cose non si sono messe bene noi non siamo stati più in grado di reagire: abbiamo chiuso il quarto set senza opporre resistenza, partendo negativamente anche nel quinto, e a quel punto non c’è stato più nulla da fare. Ma ora non c’è tempo di rimuginare: dovremo far tesoro delle cose buone fatte stasera per affrontare al meglio l’impegno di domenica (sempre contro Pesaro in casa), e poi cercare di andare a ribaltare il risultato a casa loro fra una settimana”. Il Capitano biancorosso, il libero Chiara Arcangeli: “Peccato perchè fino al quarto set è stata una bella partita e ce la siamo giocata punto a punto. Poi a un certo punto abbiamo tirato i remi in barca e spero almeno che questa serata ci servirà per affrontare al meglio le prossime due gare”. Il Team Manager Massimo Menghini: “La delusione è grande per essersi lasciati sfuggire il secondo set dopo essere stati in vantaggio di 5 lunghezze. Quando nel quarto e nel quinto set le avversarie si sono ritrovate nella stessa situazione non si sono lasciate distrarre e hanno chiuso il match. Ora non sarà facile andare a vincere a Pesaro, ma un passo per volta: domenica c’è il Campionato e sarà importante cercare di andare a punti”.
MISURA PERUGIA – SCAVOLINI PESARO =  2 – 3
(27-25, 20-25, 25-23, 14-25, 9-15)
MISURA PERUGIA: Pincerato 2, Quaranta 9, Dushkyevich 8, Leggeri 6, Lehtonen 12, Vasileva 26, Arcangeli (L), Weiss 0, Zetova 1; NE: Angeloni 6, Casillo e Medaglioni.
All. Sbano, Vice All. Tardioli.
SCAVOLINI PESARO:Ferretti 2, Skowronska 20, Garzaro 4, Guiggi 10, Costagrande 29, Usic Senna 13, Wijnhoven (L), Saccomani 0, Marinkovic 10, Boscoscuro 0; NE: Mari
All. Vercesi, Vice All. Marchesi.
NOTE:
Arbitri: Gini di Cagliari e Bartolini di Signa (Fi);
durata set: 30′, 27′, 26′, 21′, 14′; tot: 1h 58′.
MISURA PERUGIA: battute sbagliate: 8; battute vincenti: 1; muri vincenti: 9; ricezione perfetta: 34%; ricezione positiva: 71%; errori: 12, Attacco: 32%.
SCAVOLINI PESARO: battute sbagliate: 11; battute vincenti: 2; muri vincenti: 15; ricezione perfetta: 27%; ricezione positiva: 72%; errori: 12, Attacco: 46%.
(fonte Sirio Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 28, 2010 11:52