Una strepitosa Despar Perugia ferma Villa Cortese

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 10, 2010 22:46

Una strepitosa Despar Perugia ferma Villa Cortese

Aguero contro Quaranta-Dushkyevich

Aguero contro Quaranta-Dushkyevich

Gran bella partita, col valore aggiunto della vittoria per i colori della Despa Perugia, che mette a segno il primo tre a zero della stagione. La Mc Carnaghi Villa Cortese è domata a sorpresa, con  la centrale Dushkyevich che eguaglia Aguero come top scorer del match (ma con una percentuale del 50% in attacco per l’ucraina, contro il 36% dell’italo-cubana). Pincerato vince lo scontro a distanza con l’argento olimpico Berg (permettendosi addirittura il lusso di 5 punti diretti), ed è tutta la squadra a giocare ad alti livelli comportandosi egregiamente in ogni fondamentale. E quando dall’altra parte c’è la seconda in classifica, costruita per vincere con stelle di prima grandezza in tutti i reparti, la soddisfazione non può che essere grandissima. Scambi spettacolari, di quelli che ti strappano un applauso anche quando è l’avversario ad avere la meglio; giocate fenomenali, di quelle che ti ricordano perché ami tanto la pallavolo. Insomma una partita esaltante, con difese supreme e con il gioco al centro e a muro che a tratti prende il sopravvento mostrandoti l’intera gamma delle possibilità offensive. Dopo un primo set molto equilibrato e tirato, vinto ai vantaggi dalla Despar che annulla tre set point, le grifette vanno a conquistare in scioltezza anche il secondo (sempre in testa) e il terzo riuscendo ad uscire da una situazione complicata: il grande merito delle biancorosse è quello di aver finalmente esorcizzato i fantasmi del passato trovando la concretezza indispensabile per passare dalle promesse ai fatti; le perugine stasera hanno avuto il cinismo necessario a punire le avversarie per i loro errori e la freddezza per mettere a frutto i propri sforzi mantenendo la concentrazione nei momenti topici: senza lasciarsi distrarre da sviste o passaggi a vuoto, ma andando dritti alla meta del venticinquesimo punto. Tre punti che valgono oro e la Despar guadagna due posizioni scavalcando Busto Arsizio e Novara. Uno scambio lunghissimo in apertura sembra voler preannunciare una partita combattutissima: alla fine la spunta Anzanello. Suo anche l’1-3 dopo il muro vincente di Pincerato su Cruz. Poi Villa Cortese si fa fallosa e la Despar ne sa approfittare per il sorpasso del 4-3. Partita veramente avvincente. Centrali di entrambi le parti protagoniste fino a quando Lehtonen firma il 5 pari e Quaranta il 6-5. La nuova arrivata Citakovic fuori misura per andare al primo time out tecnico sull’8-6. E’ di Aguero il riaggancio che impedisce alle perugine di scappare via: 8 pari. Sbano chiama tempo quando le biancorosse perdono incisività in attacco: 9-11. Dushkyevich risponde all’appello di fast e di muro per impattare nuovamente, e con Vasileva che beffa il muro avversario è 12-11. Quaranta piazza la palla ed è la volta di Abbondanza di chiamare il suo tempo: 13-11. Scambio di errori al servizio: 14-12. Lungolinea di Lehtonen a cui risponde Aguero con la stessa moneta: 15-14. Muro della Dushkyevich e anche il secondo time out tecnico vede Perugia condurre, anche se di misura: 16-14. Pallonetto di Leggeri e poco dopo primo tempo fulminante per rimanere avanti: 19-17. Un errore di troppo al servizio e Villa Cortese, crescendo a rete, è agevolata nel riagganciare e poi sorpassare: 19-22 e time out per Sbano. Sul 20-23 il set sembra compromesso, ma Vasileva tiene la squadra a galla, e con Dushkyevich che riequilibra è 22-23. Aguero implacabile per portare le compagne a 24. Ci pensa Pincerato ad annullare il primo dei due set point, poi l’italo-cubana sbaglia ed è il riaggancio del 24 pari. Secolo procura un altro set point ma Aguero sbaglia nuovamente, questa volta al servizio. Gran diagonale di Lehtonen ed è Perugia ad avere la chance di chiudere il frangente a proprio favore: ci pensa Leggeri a chiudere subito a muro: 27-25 in 27 minuti. Dushkyevich inaugura il secondo set: 1-0. La palla non ne vuol saper di cadere ma poi si ferma sulle mani di Lehtonen troppo a lungo: 1 pari. La finlandese si rifa subito dopo piazzando la palla a metà campo: 2-1. Cruz non perdona, Citakovic e Aguero nemmeno, e le cortesine passano a condurre: 2-4. Buon momento per la Despar che riaggancia sul 5 pari. Leggeri segna e si porta al servizio sul 6 pari. Lungolinea di Vasileva al termine di uno scambio infinito e poi gran diagonale di Quaranta per sorpassare e andare al primo time out tecnico sull’8-6. Aguero mette giù d’autorità ma anche Quaranta fa la sua parte: 9-7. Il muro vincente di Vasileva permette a Quaranta di portarsi nuovamente al servizio e segnare l’ace dell’11-7: tempo per coach Abbondanza. Vasileva imperiosa stampa sul piede della Cruz la palla del 13-8. Nuovo break perugino: 15-9 e poi Lehtonen procura il secondo time out tecnico lasciando le biancoblù ferme a 10 punti. Al rientro il capitano Nicora al posto di Cruz. Nuovo break firmato Vasileva ed è 19-12 e ultimo time out per le ospiti. Muro di Quaranta per scavare il solco del 20-12. Vasileva si approfitta nuovamente del muro e con Pincerato che si permette il lusso di un attacco da posto due è 22-13. Le grifette sono ormai inarrestabili e anche la fast di Dushkyevich non perdona: 23-13. Aguero riaccorcia le distanze e sul 23-16 Sbano chiama tempo per cercare di stroncare sul nascere la rimonta avversaria. Dushkyevich sblocca le compagne da un passaggio a vuoto e sarà suo anche l’ultimo punto del set: 25-17 in 26 minuti. Quaranta di ace per iniziare anche il terzo set col piede giusto; con Dushkyevich di fast è 2-0. Nel terzo parziale Vasileva continua a crescere e atterra la palla del 3-1. Citakovic impedisce alle grifette di scappare: 4-2. Anche Anzanello fa il suo a rete ed ecco le cortesine che si fanno sotto per il 4-3. Pipe vincente di Vasileva: 5-3. Le ospiti riescono a impattare con un break e ci pensa Leggeri a riportare le compagne in avanti: 6-5. Aguero riaggancia nuovamente, ma il primo time out è 8-7 grazie a Quaranta. Secolo ancora fuori misura ma il punto a punto è serrato fino all’11 pari. Poi Villa Cortese prova a scappare con Anzanello: 11-13 e tempo per Sbano. Scambio di errori al servizio fra le due palleggiatrici: 12-14. Quaranta mura Aguero per il 13-14 e subito dopo impatta trovando la linea laterale: 14 pari. Quaranta ancora protagonista di pallonetto per un ulteriore riaggancio, e con la gran botta di Vasileva la Despar è nuovamente avanti sul 16-15 e secondo time out tecnico. Passaggio a vuoto della Mc-Carnaghi e Despar in vantaggio 18-16. Punto di Vasileva che costringe Abbondanza a chiamare tempo sul 19-16. Serie impressionante di grandi difese da entrambe le parti e il muro di Pincerato mette fine ad un lunghissimo scambio segnando il 21-17. Dushkyevich assicura il cambio palla e poi segna l’ace del 23-18 e ultimi 30 secondi per coach Abbondanza. La pipe di Vasileva avvicina ulteriormente la fine del match: 24-18. E’ Lehtonen a mettere il sigillo su set e match: 25-20 in 25 minuti per la più netta affermazione stagionale della Despar: la prima per 3-0. Prossimo appuntamento a Pavia, dove domenica prossima Arcangeli e compagne affronteranno la Riso Scotti: ci si può prenotare (al costo indicativo di 10 euro comprensivi di viaggio e biglietto d’ingresso), contattando il responsabile Andrea Nasorri che è raggiungibile al 339-891 0232 o tramite mail a andreanasorri@libero.it. Nelle dichiarazioni di fine partita il primo allenatore Emanuele Sbano ha detto: “Questa partita ci può trasmettere una fiducia incredibile, vedersela contro giocatrici di questo spessore dà una carica in più e la squadra è riuscita finalmente a esprimersi al meglio. Sono molto soddisfatto di come le ragazze hanno affrontato il match, soprattutto dopo il primo set, quando sono riuscite ad andare avanti senza mai mollare la presa, come tante volte ci era invece capitato all’andata”. Anche il vice allenatore Francesco Tardioli è sulla stessa lunghezza d’onda: “Quando si vince in questo modo, con la seconda in classifica che schiera fior di campionesse, significa che tutto ha girato per il verso giusto. Entrambe le squadre hanno giocato bene e stasera le ragazze sono riuscite a metterci quel qualcosa in più che ha consentito di meritare ampiamente una vittoria d’autorità”. Entusiasmo senza limiti per il presidente Alfonso Orabona: “E’ una grande soddisfazione vincere in casa così. Sono molto contento anche per la prestazione di Pincerato: la nostra palleggiatrice italiana stasera non poteva fare di meglio”. Il team manager Massimo Menghini si unisce al coro: “Partita esaltante, mentre si realizzava questo risultato l’euforia è cresciuta tanto da farmi perdere il mio consueto aplomb arbitrale. Ragazze fantastiche. E’ una vittoria di tutta la squadra e di tutto lo staff tecnico per come è stata preparata la partita. L’anno è iniziato in bellezza con il Memorial Mimmo Fusco, e l’aver centrato questa affermazione contro un avversario di rango è veramente un toccasana per l’ambiente. Speriamo di continuare così”. Infine, la schiacciatrice bulgara Elitsa Vasileva ha sintetizzato: “Siamo veramente felici di aver dato questa bella soddisfazione al nostro pubblico”.
DESPAR PERUGIA – MC-CARNAGHI VILLA CORTESE = 3-0
(27-25, 25-17, 25-20)
PERUGIA: Dushkyevich 15, Vasileva 14, Quaranta 11,  Lehtonen 9, Leggeri 7, Pincerato 5, Arcangeli (L1), Weiss. N.E. – Angeloni, Casillo, Zetova, Medaglioni (L2).
All. Sbano e vice Tardioli.
VILLA CORTESE: Aguero 15, Secolo 10, Citakovic 7, Cruz 7, Anzanello 5, Berg 1, Cardullo (L), Nicora, Pinese, Luciani, Bosetti. N.E. – Lanzini.
All. Abbondanza e vice Galimberti.
Arbitri: Ippoliti di Pescara e Rapisarda di Cavalicco (Ud).
Durata set: 27′, 26′, 25′; tot: 1h 18′.
DESPAR (battute sbagliate 7, battute vincenti 4, muri 15, ricezione perfetta 53%, ricezione positiva 84%, attacco 34%, errori 11).
MC-CARNAGHI (battute sbagliate 7, battute vincenti 0, muri 10, ricezione perfetta 21%, ricezione positiva 55%, attacco 31%, errori 18).
(fonte Sirio Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 10, 2010 22:46