La Gherardi Cartoedit Tratos Svi sfiora il colpaccio

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 21, 2010 21:14

La Gherardi Cartoedit Tratos Svi sfiora il colpaccio

Rosalba Simone (attacca)

Simone Rosalba in attacco

Una grande Gherardi Cartoedit Tratos Svi porta a casa un punto dalla tana della capolista Bcc-Nep Castellana Grotte al termine di una partita giocata con grande intensità da entrambe le squadre. Una partita lunghissima, durata circa 2 ore e 20 minuti, che ha testimoniato come la formazione di Città di Castello sia una squadra dura a morire, che lotta su tutti i palloni. Una buona notizia e una cattiva in avvio di match: quella buona è che dopo 50 giorni i tifernati riabbracciano il loro capitano Simone Rosalba, quella cattiva è il problema al dito e il virus intestinale che costringono Stoyanov a dare forfait. I problemi per Radici sono tanti anche in panchina perché il giovane Ceccarelli non è nemmeno partito e Foni, seppure presente, è praticamente inutilizzabile. Si parte con un punto a punto fino al 3-3 poi è Popelka a firmare il break del 5-3 ma Bortolozzo dalla battuta pareggia i conti sul 7-7 e Braga mura Jardel per il 7-8. L’errore del centralone brasiliano porta a due i punti di vantaggio dei ragazzi di Radici (7-9) ma la Bcc-Nep non ci sta e sorpassa (11-10). Nonostante l’impegno profuso gli umbri subiscono un parziale di tre a zero che lancia Castellana Grotte sul 16-13 al secondo time out tecnico, ci pensa poi una bomba in battuta di Popelka a siglare il 19-15. I padroni di casa prendono il largo con il muro di Insalata su Di Manno (20-15) ma la grinta dei biancorossi e le battuta in salto float di Bortolozzo consentono un bel recupero (21-19). La Gherardi Cartoedit Tratos Svi accorcia ancora con un ace di Di Manno (22-21), Jardel conquista il primo set point (24-22) ma il set non è finito perché Braga annulla e Popelka spara out (24-24). Lo stesso schiacciatore ceco mette a terra la palla del 25-24 ed un errore dei tifernati regala la frazione ai padroni di casa. La Gherardi Cartoedit Tratos Svi non si scompone e comincia alla grande il primo set (6-2) con Lipparini e Di Manno in evidenza. Al primo time out tecnico il sestetto di Radici conduce 8-5 prima e 10-7 poi, costringendo Radames Lattari a chiamare a sé i suoi per scuoterli. Un pizzico di fortuna aiuta il servizio di Rosalba che cade a un centimetro dalla rete (13-8) ma la New Mater torna sotto con due missili di Jardel (11-13). Città di Castello non si lascia intimorire e con un’ottima percentuale in attacco e in ricezione le sorti vengono pareggiate, anche perché Rosalba e compagni commettono meno errori dei pugliesi, nonostante il cambio chiamato da Lattari che sostituisce Popelka con l’esperto Castellano e Jardel con Giosa. Nelle prime fasi di terzo set Orduna smista il gioco con grande sapienza, consentendo ai tifernati di avere un vantaggio di due punti (4-6); anche Rosalba comincia ad entrare nel match e mette a terra gli attacchi del 4-8 con maestria. Il capitano mura Evandro e la Gherardi Cartoedit Tratos Svi va di rincorsa sul + 6 dopo un errore di Castellano (7-13). Ovviamente i padroni di casa non ci stanno e mettono a segno un importante parziale di 3-0 che li riporta nel set (10-13), complice anche un passaggio a vuoto in attacco di Lipparini contro l’altissimo muro della capolista (13-14). L’ingresso di Castellano ha ridato ossigeno alla Bcc-Nep ma al secondo time out tecnico Città di Castello è ancora sopra di due punti (14-16). L’aggancio arriva sul 17-17 grazie a Giosa che schiaccia a terra una ricezione non perfetta sull’ennesimo missile di Evandro dalla zona uno. La Bcc-Nep va poi in vantaggio ancora con Evandro che sembra inarrestabile (20-18); è il rientrante capitano Rosalba con un ace a mettere a segno il contro break, bissato subito da Marino, in campo per alzare il muro (21-22). Il finale è al cardiopalma: Di Manno non concretizza la palla del 22-23 poi Mattera sbaglia il servizio dando la palla set a Città di Castello, annullata da Insalata. I pugliesi ne annullano altre due e guadagnano il set con una battuta fortunata di Evandro e con Giosa (28-26). Peccato! Il primo break del quarto set è firmato da Rosalba, positivo il suo rientro, che schiaccia due punti importanti (3-6). La New Mater accorcia (5-6) ma al primo time out tecnico arriva prima la Gherardi Cartoedit Tratos Svi con un gran muro di Bortolozzo (5-8). C’è grande tensione e lotta in campo, c’è anche un po’ di stanchezza tra i giocatori in campo, soprattutto tra quelli di Città di Castello visto che Radici non può dare respiro a nessuno. Il tifo pugliese è assordante e spinge i propri beniamini al pareggio a quota 11. Al secondo time out tecnico arriva per prima, ancora una volta, la formazione di Radici che sta provando con il cuore a portare a casa qualche punto (14-16). La Bcc-Nep non ci sta e raggiunge per l’ennesima volta i ragazzi del presidente Joan (16-16), che sbagliano un po’ di più rispetto ai set precedenti per la stanchezza che si fa sentire, perdendo qualche occasione di andare avanti in modo più cospicuo. Sul 22-22 ci pensano Bortolozzo prima e Di Manno poi a regalare ai suoi due palle per la vittoria del set. Una chiamata dubbia di Contini su Evandro e una successiva compensazione sulla battuta dell’ opposto brasiliano della New Mater rimandano il verdetto al quinto set. I pugliesi mettono, però, subito in campo la loro forza, soprattutto con Evandro che sigla tre dei primi quattro punti dei suoi (4-2). L’errore di Cosimo Gallotta porta la Gherardi Cartoedit Tratos Svi al pareggio (5-5) ma è ancora Evandro a rompere l’equilibrio (8-5). Da notare che degli otto punti dei pugliesi cinque sono stati messi a segno dal bombardiere brasiliano e tre sono frutto di errori tifernati. Castellana scappa sul 12-7, a nulla vale il disperato tentativo di tornare in partita di un Rosalba commovente e dei suoi compagni. A Città di Castello rimane la gioia per aver preso un punto su un campo difficilissimo, anzi, sul più difficile di tutta la A2 Tim, e l’amarezza di essere arrivati a un passo dall’impresa. Mercoledì prossimo alle ore 16,45 la Gherardi Cartoedit Tratos Svi effettuerà un allenamento congiunto con la nazionale algerina.
BCC NEP CASTELLANA GROTTE – GHERARDI CARTOEDIT TRATOS SVI CITTA’ DI CASTELLO = 3-2
(26-24, 22-25, 28-26, 23-25, 15-8)
CASTELLANA GROTTE: Evandro Guerra 27, Insalata 13, Gallotta 10,  Popelka 9, Mattera 4, Jardel 3, Vicini (L), Castellano 7, Giosa 7, De Palma. N.E. – Cebron, Guglielmi, Pagano. All. Radames Lattari.
CITTA’ DI CASTELLO: Rosalba 25, Di Manno 21, Braga 12, Bortolozzo 7, Lipparini 6, Orduna 2, Romiti (L), Marino 1, Marini. N.E. – Foni, Paci. All. Andrea Radici.
Arbitri: Contini (RO) e Bertolini (RE).
Castellana Grotte (b.v. 5, b.s. 19, muri 8, errori 14).
Castello (b.v. 8, b.s. 19, muri 4, errori 12).
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley febbraio 21, 2010 21:14