Challenge Cup: terzo posto per la Scc Berlin

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 28, 2010 15:46

Challenge Cup: terzo posto per la Scc Berlin

Scc Berlin (esulta)

l'esultanza della Scc Berlin per il terzo posto nella Challenge Cup

La finalina di Challenge Cup, quella per l’assegnazione del terzo e quarto posto, è stata una gara per nulla noiosa. Il collettivo del Dukla Liberec ha dimostrato di avere un gran cuore ma con la Scc Berlin non c’è stata storia. I ragazzi allenati da Andrej Urnaut sono apparsi nettamente superiori agli avversari. Sconfitta con onore comunque per la formazione ceca, che partiva da un livello molto inferiore rispetto alle altre contendenti. La volontà di riscatto dei tedeschi, che avevano puntato tutto sulla gara del sabato, ha avuto ragione dei rivali che comunque non erano appagati dall’essere giunti all’epilogo del torneo internazionale. Pur di fronte a poco pubblico . In tutti i parziali i tedeschi sono partiti forte, mettendo in evidenza un attacco freddo e crudele. Il cubano Salvador Hidalgo Oliva ha dato un saggio delle sue doti, prendendo per mano i compagni nei momenti di difficoltà. I tedeschi, più accreditati alla vittoria del match, riescono ad allungare di tre punti, ma una veloce dei cechi ed un ace di Vencovski, consentono al Dukla di ridurre lo svantaggio. Il Liberec, aiutato anche da un pò di fortuna, è avanti al primo time out tecnico: 8-7. Gara combattuta: con Hidalgo i tedeschi si rifanno avanti, tedeschi che, però al centro non riescono a passare. Ciò consente ai cechi di tornare in equilibrio: 15-16 per il Berlin al secondo time out tecnico. Il Dukla, che vuole riscattarsi anche della prestazione poco convincente del giorno precedente, lotta palla su palla e con Nesvacil, bravo in attacco e a muro, vola a 21 lasciando gli avversari a 18: time out Urnaut. Cambio di opposto tra i tedeschi: entra Fuchs per Spirovski. Ma il  numero 11 ceco continua ad essere imprendibile. Quattro setpoint Dukla: Berlino ne annulla due e costringe Nekola a chiamare il time out. Kotrch chiude il set: 25-22. Secondo set – Come nel primo parziale è il Liberec ad inseguire e questa volta i tedeschi sono più attenti a non farsi recuperare. Sono tre le lunghezze che separano le due squadre. Muro dopo muro il Berlin allunga: Nekola richiama i suoi per trenta secondi: 8-14. Al rientro in campo sono i centrali cechi ad alzare il muro, a portarsi a meno tre e a far innervosire Urnaut che ferma il gioco sul 12-15. Il capitano tedesco trascina la propria squadra che rischia di sciupare un copioso vantaggio.  I cinque punti di vantaggio sul Liberec ipotecano il parziale: vince Berlino 19-25. Terzo set – Bella lotta di nervi in campo: le due squadre cercano di non perdersi di vista: 8-7 Liberec. I cechi diventano molto fallosi e per l’SCC è facile prendere le distanze: 9-13. Il Liberec fa in tempo a recuperare un punto prima del secondo time out tecnico: 14-16. Riecco i cechi e di nuovo Nesvacil: è sua la schiacciata del pareggio: 19-19. Fuchs in battuta consente ai suoi di allungare: due setpoint. Chiude Hidalgo: 23-25. Quarto set – Con Hidalgo in battuta, che mette in difficoltà la ricezione avversaria, e Fuchs che non sbaglia un colpo, il Berlin è avanti di cinque punti al primo timeout tecnico.Il Liberec tenta di accorciare le distanze ma lo schiacciatore cubano aiuta i suoi a mantenersi avanti: 13-16. Il Dikla, squadra mai doma, cerca il quinto set e pareggia con Nesvacil: 17-17. Con un doppio muro tedesco, il Berlin si avvicina alla fine del set e della partita. Tre matchpoint Berlin che chiude  22-25. Michal Nekola, allenatore Dukla Liberec: “Speravo fosse un giorno migliore per noi. La differenza con Berlino non è stata molta. Loro hanno attaccato un po’ più rispetto a noi e difeso anche meglio. Noi non abbiamo star tra i giocatori, dobbiamo sempre giocare come squadra e non affidarci ad uno solo”. Jaroslav Skach, capitano SCC Berlin: “Il Liberec ci ha sorpreso all’inizio e può essere che lo abbiamo sottovalutato un pò. Sono molto forti in difesa e spesso avevamo bisogno di cinque attacchi per fare un punto. E’ stato come giocare due match in uno e siamo molto felici di aver colto questa vittoria e questa medaglia a Perugia”.
DUKLA LIBEREC – SCC BERLIN = 1-3
(25-22, 19-25, 23-25, 22-25)
LIBEREC: Pešl 17, Nesvacil 16, Cermàk 14, Kotrch 7, Vencovský 6, Novàk , Tichàcek (L), Jeslìnek, Vodvàrka, Juna.
N.E. – Fucik, Žacek.
Allenatore Michal Nekola e Vladan Merta.
BERLIN: Hidalgo Oliva 29, Galandi 8, Holschen 8, Spirovski 7, Smedins 6, Škach 2, Krystof (L), Fuchs 11, Zachrich 3.
N.E. – Van de Loo, Gaydarsky, Schwarz,.
Allenatori Andrej Urnaut ed Eric Wunderlich.
NOTE – Spettatori 200 circa.
Durata dei set: 25’, 26’, 30’, 29’.
Arbitri – Stephan Grieder (SUI) e Philippe Schürmann (LIE).
DUKLA (b.s. 13, v. 2, muri 6, errori 10).
SCC (b.s. 13, v. 4, muri 12, errori 11).
Liberec-Berlino (finale)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 28, 2010 15:46