L’Italchimici Foligno passa di forza col Chiusi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 28, 2010 04:09
Di Muzio Daniele

Daniele Di Muzio

Due ore e 5 minuti di grande lotta per l’Italchimici Foligno che batte una Floratras Chiusi mai arrendevole. Il primo set parte subito con gli ospiti in vantaggio, Foligno è costretto ad inseguire, Falluomini in regia cerca i suoi punti di forza, Chiusi si porta avanti 23-24, ma uno straordinario Di Muzio (autore di 31 punti) trascina i suoi e il set si chiude 27 a 25. Il secondo set è la fotocopia del precedente, è sempre Chiusi a condurre il set, la ricezione folignate è carente, Restani si affida ancora a Di Muzio per agguantare Chiusi sul 22 pari, poi sale in cattedra a muro Dominici e il set si chiude 25 a 23. Nel terzo set foligno commette troppi errori, ne approfitta la squadra di capitan Falluomini che nonostante sotto di due punti sul 23 a 21 vince il set. Nel quarto set stavolta i ragazzi di Tardioli partono bene, Canafoglia è preciso in ricezione e allora Restani può giocare qualche pallone al centro in più cercando Piacentini, poi servendo Auriemma che in attacco si fa sentire, ma è ancora un Di Muzio straordinario che trascina i suoi alla vittoria. Una vittoria che da morale in casa folignate, le ultime settimane vede la squadra di coach Tardioli allenarsi con poche risorse, 6/7 uomini, ora la pausa pasquale prevede il recupero di tutto l’organico.
ITALCHIMICI FOLIGNO – FLORATRAS CHIUSI = 3-1
(27-25, 25-23, 23-25, 25-20)
FOLIGNO: Di Muzio 31, Mosconi 10, Dominici L. 9, Piacentini 6, Restani 2, Canafoglia (L1), Auriemma 19. N.E. – Alimenti, Catarinelli, Ciani, Di Marco, Dominici (L2). All. Luca Tardioli.
CHIUSI: Capeglioni, Cappelli, Cherubini, Chiappini, Falluomini, Lorenzoni, Stecchi, Peruzzi, Roncella, Tiezzi, Monni (L1). All. Giancarlo Pinzuti.
(fonte Volley Ball Foligno)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 28, 2010 04:09
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<