Despar Perugia: ecco il coach Claudio Cèsar Cuello

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 2, 2010 23:09

Despar Perugia: ecco il coach Claudio Cèsar Cuello

Cuello Claudio Cèsar (spiega)

Claudio Cèsar Cuello

Il richiamo della Sirio Perugia e della sua grande tradizione pallavolistica non passa di certo inosservato, neanche in Europa: al timone della Despar è già giunto l’esperto coach italo-argentino Cuello, che nel volgere di poche ore ha lasciato l’Austria, percorrendo lo stivale fino a Perugia per stringere la mano per la prima volta al presidente Alfonso Orabona di fronte alle telecamere che lo attendevano al Pala Evangelisti per la presentazione ufficiale. Il nuovo tecnico della Despar, nonostante la ben immaginabile stanchezza del lungo viaggio (oltre che delle concitate ore che devono aver preceduto e seguito l’accettazione del nuovo incarico), non si è risparmiato né coi giornalisti e i tifosi durante la conferenza stampa, né con la squadra nel primo allenamento immediatamente dopo la presentazione, né con la dirigenza Sirio per i colloqui di rito, e tutto l’ambiente è rimasto favorevolmente impressionato da questo primo impatto. Il sorriso non lo ha mai abbandonato in tutte queste fasi, soprattutto mentre spiegava che la sua intenzione non è certo quella di rivoluzionare il team, dato che non ce ne sarebbe di certo il tempo arrivati a questo punto della stagione, ma di lavorare con serenità concentrandosi sugli aspetti positivi: “Allenerò senza giudizi a priori, cercando di partire dalle cose buone ed esaltare le virtù per poi spingere sull’acceleratore adottando quei sistemi correttivi e quegli accorgimenti tattici che si riveleranno necessari strada facendo. Solo così potremo ottimizzare l’amalgama e il gioco, risolvendo i problemi mano a mano e senza farci opprimere da essi. E tutto questo naturalmente va fatto mettendo la squadra nella condizione di sentirsi all’altezza dei propri compiti e di imparare a gestire e volgere a proprio favore le emozioni”. Ha le idee molto chiare il nuovo coach, ma non provate a chiedergli quali sono gli obiettivi che si pone per le prossime gare, o come giudica sulla carta la formazione di cui sta per prendere le redini: “Perchè devo mettermi dei limiti con delle parole di cui potrei arrivare a sentirmi prigioniero? Tra noi e il gioco c’è una linea e il mio compito è proprio quello di aiutare le ragazze a confrontarsi con questa linea e a spostarla proprio con il lavoro”. Conosciamo meglio il nuovo allenatore: Claudio Cèsar Cuello nasce a Buenos Aires (Argentina) il 4 marzo 1958. Un passato da giocatore alle spalle, Cuello inizia ad allenare all’età di 20 anni e nel 1988 la grande scommessa dell’avventura in Italia, che già l’anno dopo lo vede calcare i campi di A2 femminile come vice allenatore del Cassano d’Adda (Milano); sulla panchina del Fulgor Fidenza di A1 dal 2003 si aggiudica il torneo internazionale di Cannes, e l’anno successivo si trasferisce alla Pallavolo Lazio inaugurando così la sua esperienza in A2 maschile.  Ed ecco così costruito il ritorno in patria da protagonista, gli viene affidata la nazionale argentina femminile dal 1997 al 2003 (fra le sue giocatrici anche Carolina Costagrande) e quella maschile subito dopo. Nel 2004 il ritorno in Europa per un biennio che lo vedrà raggiungere i massimi traguardi in Grecia (con l’Olympiakos nel 2005) e in Romania (con il Petrom Ploiesti nel 2006). Poi l’approdo in Austria dove, coi successi ottenuti con il club Hot Volley Vienna, guadagna nel 2007 la panchina della nazionale austriaca maschile (incarico mantenuto fino a pochissimi mesi fa). Ed eccoci ai giorni nostri: il ritorno in Italia con la sfida di prendere in corsa il timone di una squadra di A1 al termine della stagione.
(fonte Sirio Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 2, 2010 23:09