Libertas Perugia irriconoscibile, crollo a San Marco

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 18, 2010 09:00

Libertas Perugia irriconoscibile, crollo a San Marco

Ragni Giorgia

Giorgia Ragni

Occasione mancata per la Libertas Perugia che non porta a casa alcun punto dallo scontro contro la Vittoria Assicurazioni. Nel palazzetto di San Marco è scesa in campo una Libertas irriconoscibile  ben diversa da quella che ha riportato la vittoria sabato scorso contro il Sigillo. Infatti nei primi due parziali i numerosi errori e la grinta delle padroni di casa ne fanno da protagonisti. Il collettivo del tecnico Tomas Ciofetta soffre sin dalle prime battute mentre la formazione di Lalleroni appare molto ordinata e determinata a portare a casa risultato necessario in chiave salvezza. Solo nel terzo parziale le ospiti si mettono in moto e con un’impeccabile performance approfittando dell’allentamento della presa del Vittoria Assicurazioni riducendo le distanze e portandosi sul 2-1. Un acceso quarto set riaccende le speranze di entrambe le formazioni: per le locali rappresenta la possibilità di conquistare l’intera posta in palio, per le ospiti l’occasioni di riaprire la gara. Ad avere la meglio sono le prime che nella parte finale del periodo riescono ad avvantaggiarsi sfruttando anche numerose scelte arbitrali che hanno compromesso la corsa delle perugine.
LIBERTAS PERUGIA – VITTORIA ASSICURAZIONI SAN MARCO = 1-3
(25-16, 25-17, 19-25, 28-26)
PERUGIA: Alunno Aleandri 10, Cecchetti 9, Di Giandomenico 8, Artegiani 8, Chiotti 6, Spitaleri, Lorenzi (L), Sorci, Ortenzi, Vinti, Mancini, Ragni. All. Tomas Ciofetta.
SAN MARCO: Alunni, Antolini, Cipiciani, Falcinelli, Lesandrelli, Loletto, Marcaccioli, Schiavone, Sciurpi Mi., Ubaldi, Fusaro, Sciurpi Ma. (L1), Voccia (L2). All. Bruno Lalleroni.
Arbitro: Silvano Alunni.
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 18, 2010 09:00
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<