Per Città di Castello altro bel successo a Padova

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 14, 2010 23:58

Per Città di Castello altro bel successo a Padova

Rosalba Simone (pallonetto)

un attacco in pallonetto di Simone Rosalba

La marcia salvezza della Gherardi Cartoedit Tratos Svi Città di Castello fa tappa anche sul campo della Pallavolo Padova. I ragazzi di Radici strappano due punti ai padroni di casa e li raggiungono a quota 37 in classifica. Straordinaria la partenza del primo set di Città di Castello: due attacchi di Rosalba, due servizi spinti di Di Manno che costringono agli attacchi out i padroni di casa, un ace di Stoyanov e un altro attacco di Braga (1-7). Al primo time out tecnico è ancora Braga a mettere la palla a terra (2-8). Tiberti prova a mettere in partita De Marchi ma Bortolozzo e Rosalba lo stoppano a muro (3-11) poi, dal servizio, il giovane Bortolozzo infliza Kubiak (6-14). I padovani recuperano un paio di punti al secondo time out tecnico (9-16). Poi la Pallavolo Padova prova a riavvicinarsi, Koshikawa mura Di Manno (13-18) e Kubiak si ripete sul capitano tifernate (15-19). Ora i veneti sono in partita ma il vantaggio acquisito nelle prime fasi del set basta per mettere nel carniere biancorosso la prima frazione. Orduna, infatti, si guadagna cinque palle set e Bortolozzo chiude (20-25). Nel secondo set, dopo una fase di punto a punto, la Gherardi Cartoedit Tratos Svi prende due punti di vantaggio (3-5) per merito di un muro di Bortolozzo e di un errore di De Marchi ma i ragazzi di Montagnani non demordono e un attacco out di Di Manno vale il pareggio (7-7). Di Manno scarica a terra la rabbia per l’errore commesso precedentemente e manda i biancorossi avanti al primo time out tecnico. Padova sorpassa per la prima volta sul 10-9 (invasione sottorete di Braga)  poi De Marchi sbaglia un’esecuzione in parallela e il punteggio va sul 13-14. Alla seconda interruzione tecnica è 15-16 con un muro di Braga sulla pipe di Koshikawa, subito restituito da Polidori su Rosalba (17-16). Bortolozzo sfrutta una ricezione imperfetta dei padroni di casa e schiaccia il 19-20, De Marchi pareggia a quota 21 e Polidori sorpassa con un muro su Rosalba. L’inerzia del set è per Padova che ha De Marchi come terminale offensivo (23-21). Kubiak porta i suoi sul 24-22 e ancora De Marchi spinge il pallone sulle mani di Stoyanov e sigla la frazione (25-22). Ancora una partenza punto a punto nel terzo set, con Città di Castello che conduce 6-8 al primo time out tecnico per un errore di Tiberti e una pipe di Stoyanov. E’ un errore di Polidori in attacco a dare tre punti di vantaggio ai biancorossi (8-11) che vengono raggiunti da un muro e un attacco di Koshikawa (11-11). I padroni di casa vanno in vantaggio al secondo time out tecnico (16-15) e allungano con l’ace del giapponese ma Rosalba e un errore in attacco di Cricca riportano tutto in equilibrio (17-17). Città di Castello prova l’allungo sul 21-19 con un’invasione di Kubiak, subito però i patavini pareggiano (23-23). Un attacco out di Koshikawa regala il set alla formazione di Radici (23-25). Si comincia il quarto set con un tre a uno per Padova ancora con De Marchi. Poi i locali, che cercano di allungare la partita al tie break, si portano avanti fino all’8-5 poi quattro punti di fila (attacco-muro-attacco di Rosalba e errore di formazione di Padova) lanciano la Gherardi Cartoedit Tratos Svi sull’11-13. Al secondo time out tecnico del quarto set è avanti Città di Castello (13-16) ancora con uno splendido muro del ‘Ros’ sull’ex compagno di squadra De Marchi. Stoyanov, concreto e concentrato, piazza l’attacco del 15-18 e Di Manno dalla seconda linea sigla il 16-20. Un parziale di 3-0 firmato De Marchi riporta ancora sotto i veneti (21-22), è Rosalba ad attaccare la palla del 21-23. Il pareggio a quota 23 è firmato da Koshikawa ancora dalla zona di servizio poi un fallo a rete di Città di Castello (contestatissimo) regala la palla set a Padova. Rosalba la annulla con un block in su De Marchi che ne guadagna subito un’altra, Bortolozzo impatta male la palla in attacco e si va al quinto set. Braga apre il tie break con due punti (1-2) poi ‘Santi’ Orduna inchioda Kubiak per il 2-4. Nel tentativo di eseguire una pipe Koshikawa commette fallo (3-6) ma Padova ha sette vite e rientra ancora sul 5-6. Al cambio di campo Rosalba e compagni conducono 6-8 e sfruttano l’errore di Koshikawa per andare sul 6-9. Sale la tensione: Di Manno porta a quattro i punti di vantaggio della Città di Castello, ancora De Marchi riavvicina i veneti (11-13) poi Rosalba conquista tre match ball. Un primo tempo di Polidori annulla la prima, Di Manno attacca out la seconda e Radici chiama time out. Rosalba, il migliore in campo in assoluto, mette il sigillo al match.
PALLAVOLO PADOVA – GHERARDI CARTOEDIT TRATOS SVI CITTA’ DI CASTELLO = 2-3
(20-25, 25-22, 23-25, 26-24, 13-15)
PADOVA: De Marchi 34, Koshikawa 22, Kubiak 12, Polidori 8, Cricca 7, Tiberti 1, Garghella (L), Tovo, Gottardo, Busi, Maniero. N.E. – Barcala. All. Paolo Montagnani.
CITTA’ DI CASTELLO: Rosalba 23, Braga 14, Di Manno 13, Stoyanov 13, Bortolozzo 8, Orduna 3, Romiti (L), Ceccarelli, Marino. N.E. – Marini, Foni. All. Andrea Radici.
Arbitri: Pozzato (BZ) e Bernobich (GO).
Padova (b.v. 4, b.s. 16, muri 11, errori 17).
Città di Castello (b.v. 4, b.s. 11, muri 9, errori 10).
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 14, 2010 23:58