Rpa-LuigiBacchi.it Perugia: chiusura ok contro Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 21, 2010 23:36

Rpa-LuigiBacchi.it Perugia: chiusura ok contro Trento

Stokr Jan (sovrasta)

Jan Stokr sovrasta il muro avversario

Chi di spada ferisce, di spada perisce. Calza a pennello il proverbio in questa occasione. Se Perugia aveva spedito le riserve a Taranto tre giorni prima, Trento ha mandato in Umbria le sue seconde linee. Pallavolo per niente spettacolare nella Tim Cup, la partita che chiude il campionato maschile ha visto una discreta presenza di pubblico sugli spalti del Pala-Evangelisti, nonostante la completa assenza dei titolari ospiti. Esce vincitrice la Rpa-LuigiBacchi.it Perugia che di fronte ai propri tifosi ha provato la squadra titolare in vista dell’impegno conclusivo della sua stagione: la final-four di Challenge Cup. Dal canto suo, la Itas Diatec Trentino, con un’età media davvero bassa, ma sicuramente per nulla intimorita, non aveva nessuna pressione da risultato, ed era giunta in Umbria con la sicurezza del primo posto in tasca. I padroni di casa hanno onorato l’impegno con una prestazione di squadra da veri professionisti. A fare la parte del leone sono stati il martello Cristian Savani e l’opposto ceco Jan Stokr, che hanno fatto il bello ed il cattivo tempo sfoderando un vasto repertorio di colpi. I biancorossi hanno affrontato il match con grande serietà, coscienti di dover ottimizzare i loro schemi in vista della fase culminante: la competizione continentale ospitata al Pala-Evangelisti nel prossimo fine settimana. Per quanto riguarda la gara, ma solo per dovere di cronaca, c’è da segnalare una discreta prova in ricezione degli umbri, fondamentale che ha consentito di smistare con serenità al regista Sintini, disponendo di ampia scelta di soluzioni. Molto bene anche il muro che sul piano quantitativo ha surclassato quello rivale. In avvio Perugia scappa grazie a Hübner (7-4), il muro dei grifoni prende le misure e le distanze aumentano violentemente (13-6). Sul finale Savani castiga i trentini a dovere. Nel secondo parziale la musica è diversa. Trento rimane si prodiga su ogni pallone e rimane incollata ai perugini sino al 15-14, ma quando i punti diventano più pesanti sono i padroni di casa con Stokr ad andare a segno. E’ proprio l’opposto ceco a mettere giù la palla del raddoppio. La terza frazione registra un ritmo più basso ed i baldanzosi giovani del club campione del mondo mettono subito il naso avanti (9-12). Il campanello d’allarme è suonato ma gli umbri non ci prestano troppa attenzione e finiscono per rimediare una piccola lezione. Si torna in campo nel quarto periodo con maggior risolutezza, Savani percuote dalla banda e non si fa pregare (16-12). La gara torna nei binari e il pubblico può festeggiare l’ultima vittoria della regular season. Adesso ci sono cinque giorni per raccogliere tutte le energie, sabato e domenica si parte con l’assalto alla coppa. Un trofeo in bacheca Perugia lo vuole mettere. Una cosa è certa, gli stimoli non mancano ai biancorossi per il primo grande appuntamento della sua storia.
RPA LUIGI BACCHI.IT PERUGIA – ITAS DIATEC TRENTINO = 3-1
(25-14, 25-21, 19-25, 25-19)
PERUGIA: Savani 20, Stokr 18, Cernic 10, Bovolenta 8, Sintini 5, Hübner 4, Pippi (L1), Nemec 1, Ogurcak.
N.E. – Bucaioni, Botti, Lo Bianco, Fanuli (L2).
Allenatori Vincenzo Di Pinto e Cristiano Camardese.
TRENTO: Sokolov 23, Fedrizzi 9, Riad 8, Herpe 7, Corsini 5, Zygaldo 1, Gallosti (L), Bari, Valsecchi.
N.E. – Aprea, Morelli.
Allenatori Radostin Stoytchev e Sergio Busato.
NOTE – Spettatori 1350.
Durata dei set: 21’, 24’, 23’, 24’.
Arbitri – Alessandro Tanasi (SR) ed Umberto Ravallese (RG).
RPA (b.s. 18, v. 5, muri 8, errori 8).
ITAS (b.s. 17, v. 3, muri 8, errori 11).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 21, 2010 23:36