Samer Marsciano, che rimonta contro l’Ars Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 4, 2010 10:20

Samer Marsciano, che rimonta contro l’Ars Perugia

Galletti Gessica

Gessica Galletti

Turno infrasettimanale per la Samer Marsciano, che riceve al Pala Pippi l’Ars Perugia. Nelle file avversarie, torna a calcare il parquet marscianese Anna De Chiara Angeleri, e si spera che questa volta sia meno incisiva che all’andata. Tomassetti schiera il sestetto, che ha riportato l’ultimo successo, contro Spoleto. Messineo crea difficoltà nella ricezione perugina, mentre Burnelli trova varchi, il 5-0 costringe Cacciatore a richiamare la squadra, al rientro in campo, qualcosa cambia, Crisanti sorprende la difesa locale, mentre De Chiara Angeleri salita in battuta, fa vacillare la ricezione, tanto che, punto su punto, le ospiti superano 8-9, continuando ad acutizzare il divario, con Hromis. Carboni tenta il recupero, ma l’Ars si porta sul 15-20 prima, e 21-24 poi. La Samer si riaccende, ed aiutata da qualche errore avversario, si porta ai vantaggi, cedendo proprio sul finale su attacco di De Chiara Angeleri. Il secondo parziale comincia con le marscianesi in tilt, che subiscono la battuta di Hromis e gli attacchi di Verna. Inutili gli sforzi di Sfascia e Messineo, le ospiti ben presto si portano sul 10-20. Tomassetti, non ottiene reazioni, perciò procede al cambio regia, inserendo Cerquaglia, e subito dopo, mette in banda Cavalletti. La conseguenza positiva che ottiene, serve ad accorciare il divario, ma Rossi non sta a guardare segnando il 20-24, al doppio vantaggio ci pensa, il pallonetto di Crisanti. Il cambio campo, permette alla Samer di raccogliere le forze, e non solo, di ritrovare le giuste motivazioni. E’ Sfascia, per prima a fermare a muro, i tentativi di Truffarelli, ma a mettere sotto l’Ars contribuisce la battuta di Carboni, tre aces consecutivi, aggiornano il tabellone sul 10-4. Angeleri e Rossi, trovano il rettangolo marscianese, ma Baruffi, smarca sempre più spesso Burnelli e Carboni che mantengono la Samer, nettamente avanti. L’ace di Burnelli riapre la gara. Il quarto periodo rimane in equilibrio fino al 5-5, poi, grazie ad alcune difese di Colonnelli che permettono il pronto contrattacco, la Samer si riporta al comando. Le ospiti però non mollano, Ponti e Rossi chiudono ogni spazio, mentre Letizia e Hromis contrattaccano, tanto che, dopo aver pareggiato 15-15, il set procede alla pari fino al 18-18. La battuta di Messineo, rilancia le padrone di casa, che con Burnelli, volano sul 24-20. Incandescente il finale, quando l’Ars annulla ben tre palle set, prima che Sfascia rimandi le sorti al tie-break. Galvanizzate dalla rimonta, le ragazze del tecnico Luca Tomassetti partono alla grande, tanto da giungere al cambio campo sull’8-2. Il cambio di prospettiva, gioca un brutto tiro alle padrone di casa, ma soprattutto, è la battuta di De Chiara Angeleri e gli attacchi di Hromis a far tremare il palasport, quando la Samer subisce un secco sette a zero. Un errore arbitrale a sfavore delle marscianesi, dopo la rabbia iniziale, innesca la reazione delle locali. Galletti prende le distanze dagli avversari, mentre Carboni, gioca sulle mani del muro, il punto che ne vale due ai fini della classifica.  
SAMER MARSCIANO – ARS PERUGIA = 3-2
(24-26, 20-25, 25-17, 25-23, 15-10)    
MARSCIANO: Burnelli 20, Carboni 18, Sfascia 13, Messineo 11, Galletti 8, Baruffi 3, Colonnelli (L1), Cerquaglia, Cavalletti. N.E. – Volpi, Rellini, Cembolini (L2). All. Luca Tomassetti.
PERUGIA: Hromis 19, De Chiara Angeleri 16, Verna 12, Rossi 9, Letizia 7, Crisanti 5, Ponti (L). N.E. – Malucelli, Fastellini, Cavicchi, Zucchini. All. Michele Cacciatore.
Arbitri: Caterina Conti e Michele Lo Tito.
SAMER (b.v. 9, b.s. 7, muri 8, errori 17).
ARS (b.v. 9, b.s. 8, muri 7, errori 29).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 4, 2010 10:20
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<