Secondo stop per l’Arredo Marmi – In Cucina Orvieto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 22, 2010 21:37

Secondo stop per l’Arredo Marmi – In Cucina Orvieto

Murri Angelo

Angelo Murri

Battuta d’arresto per l’Arredo Marmi – In Cucina Orvieto che, nello scontro diretto contro la Henkel Terni, non solo rimedia la seconda sconfitta stagionale, ma viene raggiunta in vetta alla classifica a quota 53 punti proprio dalla formazione guidata da coach Parisi. Nuovamente a braccetto, dunque, le due battistrada del torneo che si contenderanno il primato nell’ultima parte della stagione in sei turni che si prevedono di fuoco, dove anche la più piccola sbavatura potrebbe pregiudicare un intero cammino costruito in vista del raggiungimento della migliore posizione nella griglia dei play-off. Seppur priva di una pedina importante e fondamentale come Luca Pasquini, la Libertas riesce comunque sin dai primi scambi a dettare il suo ritmo di gioco grazie a Nocchi e Polloni: si va subito sul 2-5 e successivamente sul 7-12 con capitan Pasquini e Bittoni sugli scudi; gli orvietani non hanno problemi a controllare la frazione e raggiungono prima il 12-17 per poi prendere il largo sul 13-20. I ternani cercano di stare al passo con i soli Pacciaroni e Coccetta, ma due muri del centrale Murri mandano il sestetto della rupe 16-22. Gli uomini di Parisi provano a riaprire la frazione portandosi a -3 (19-22), Pasquini e compagni non si fanno però sorprendere e chiudono sul 20-25. Ma Terni non a caso è la vice regina del torneo e lo dimostra portandosi subito sul 6-2 in apertura di secondo set; la Libertas cerca di restare in corsa rifacendosi sotto sino al 9-10, ma Coccetta e compagni allungano sul 12-9. Gli uomini di Ercolani non sembrano più concentrati e ficcanti come nel primo parziale e una serie di errori inspiegabili fa sì che i padroni di casa vadano prima sul 18-13 e poi sul 22-17; lo stesso Coccetta attacca praticamente da ogni zona del campo e porta i propri colori alla conquista della frazione sul 25-19. Gli orvietani, con la consapevolezza di essere la prima della classe, non demordono e partono con il piede giusto nel terzo parziale conducendo fino all’ 8-5, ma un Pacciaroni mai domo, ristabilita la parità, riporta i suoi prima sul 14-11 e poi sul 18-14 con il sestetto della rupe che ricomincia a commettere errori di deconcentrazione come nel set precedente. Terni non trova quindi eccessive difficoltà a chiudere la frazione a proprio favore per 25-19 grazie anche agli attacchi del giovane opposto Gentili. Il quarto set ha dell’incredibile: Pasquini e compagni sembrano definitivamente mollare con i padroni di casa che ne approfittano portandosi fino al 7-2; il time-out chiamato da Ercolani scuote i suoi che si rifanno sotto (6-7); un altro black-out consente però a Terni di involarsi sul 14-7. Il secondo time-out del coach orvietano riporta ordine e concentrazione: punto su punto la Libertas con Bittoni e Murri prima, Morleschi, Muccifuori e capitan Pasquini poi, riaggancia la tanto sospirata parità sul 19-19. Ma stavolta la serata per la capolista è davvero storta: di nuovo alcuni errori banali e un super Pacciaroni conducono gli uomini di Parisi alla vittoria del set 25-20 e del match per 3-1. Gara sui generis dunque quella disputata dagli orvietani; se finora erano sempre venuti a capo di situazioni complicate verificatisi in alcuni match di stagione, questa volta hanno pagato non solo lo scotto di un’assenza pesante, ma anche un rendimento molto altalenate tenuto nei quattro parziali disputati. Questo il commento post-partita dello scout/man Alessandro Caiello: “Sapevamo che era una partita molto difficile. Abbiamo iniziato bene giocando un primo set con molta concentrazione e con pochi errori; negli altri parziali siamo calati in tutti i fondamentali e loro ne hanno approfittato”. Ed ora bisogna subito rialzarsi in piedi e pensare già al prossimo turno che vedrà la Libertas impegnata nel match casalingo contro l’Acquasparta. L’appuntamento, quindi, è per sabato 27 marzo alle ore 18,30 presso la Palestra della Scuola Media Scalza-Signorelli di Ciconia.
HENKEL TERNI – ARREDO MARMI IN CUCINA ORVIETO = 3-1
(20-25, 25-19, 25-19, 25-20)
TERNI: Pacciaroni 26, Coccetta 19, Gentili 12, Almadori 3, Serpetti 2, Rubini 2, Fiore (L1).
N.E. – Martinelli, Bovari, Fratini, Renzini, Zaffora.
Allenatori Maurizio Parisi e Francesco Longo.
ORVIETO: Bittoni 23, Murri 7, Pasquini A. 6, Nocchi 5, Polloni 4, Morleschi 4, Benicchi (L), Muccifuori R. 3, Cateni.
N.E. – Nofroni F., Tassoni, Muccifuori S. (L2).
Allenatori Maurizio Ercolani e Massimo Marchettini.
Arbitri – Paola Lops e Laura De Siati.
(fonte Libertas Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 22, 2010 21:37
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<