Challenge Cup: Rpa-LuigiBacchi.it Perugia in finale

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 27, 2010 16:43

Challenge Cup: Rpa-LuigiBacchi.it Perugia in finale

Cernic Matej (appoggia)

Matej Cernic appoggia

La Rpa-LuigiBacchi.it Perugia fatica un po’ ma supera la Scc Berlin di fronte al pubblico amico e stacca il biglietto per la finalissima che mette in palio il titolo continentale. Domenica alle ore 16 i ragazzi del presidente Claudio Sciurpa giocheranno per il titolo. Non riesce ai tedeschi l’impresa di fare lo scherzetto agli umbri, capaci di sfoderare una prestazione superlativa a muro, raccogliendo 13 punti nel complesso. Partita a senso unico con assoluto protagonista il martello Matej Cernic (mvp del match) spina nel fianco avversario, dalla parte opposta della rete ottima la prova di Salvador Hidalgo Oliva, ma la sua prestazione non ha potuto cambiare l’esito del match. Gli stranieri scendono in campo spavaldi, in avvio fase di studio dura poco (3-3), sono i muri umbri a fare la differenza (alla fine del set saranno quattro), quelli di Stokr fanno il break (7-3). Il meccanismo di Perugia funziona come un orologio in seconda linea e gli attacchi di Cernic rincarano la dose (14-8). La ricezione ospite affanna e i berlinesi sono costretti ad un gioco scontato quando non subiscono punti diretti (23-13). Due errori consecutivi consegnano il vantaggio ai padroni di casa. Al cambio di campo la situazione è differente. Hübner cerca di ribadire la propria superiorità ai suoi connazionali, per colpa di un appagamento la Rpa-LuigiBacchi.it non riesce ad avere più la stessa efficienza a rete e fatica a contenere l’irruenza dello scatenato cubano Hidalgo Oliva (10-8). Berlino rende pan per focaccia rimanendo sempre incollata ai rivali e impattando alla prima occasione (17-17). E’ proprio a questo punto che gli umbri smettono di scherzare e con il Cernic fanno il break (21-17). Il finale è in scioltezza con Bovolenta che sigla il raddoppio. Nella terza frazione è ancora battaglia in campo. Il team tedesco non perde il coraggio e con una regia molto varia di Škach resta sempre avanti agli italiani, acquistando dopo il secondo time-out tecnico il massimo vantaggio (15-18). Perugia prova in maniera scomposta a recuperare e torna a -1 prima di commettere delle ingenuità tremende, il palleggio in rete di Stokr ne è l’emblema (18-22). Sul 21-24 la gara sembra ormai destinata ad essere prolungata ma lo stesso Stokr si fa perdonare con due bombe in attacco, poi Sintini prende il  muro che pareggia i conti (24-24). L’euforia è contagiosa e Savani piazza l’ace del sorpasso. Entra Botti che prende il muro della vittoria.
RPA LUIGI BACCHI.IT PERUGIA – SCC BERLIN = 3-0
(25-14, 25-21, 26-24)
PERUGIA: Stokr 16, Savani 13, Cernic 12, Hübner 7, Bovolenta 6, Sintini 3, Pippi (L1), Botti 1, Nemec 1, Ogurcak, Bucaioni.
N.E. – Fanuli (L2).
Allenatori Vincenzo Di Pinto e Cristiano Camardese.
BERLIN: Spirovski 13, Hidalgo Oliva 12, Holschen 5, Galandi 4, Škach 1, Smedins, Krystof (L), Van de Loo 3, Fuchs 2.
N.E. – Gaydarsky, Schwarz, Zachrich.
Allenatori Andrej Urnaut ed Eric Wunderlich.
NOTE – Spettatori 1150.
Durata dei set: 22’, 27’, 32’.
Arbitri – Aliaksandr Piasetski (BLR) e Stephan Grieder (SUI).
RPA (b.s. 11, v. 6, muri 13, errori 8).
SCC (b.s. 9, v. 2, muri 5, errori 8).
Perugia-Berlino (I set)
Perugia-Berlino (II set)
Perugia-Berlino (III set)
Perugia-Berlino (finale)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 27, 2010 16:43