Città di Castello sconfitta, ai play off c’è Padova

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 3, 2010 21:15

Città di Castello sconfitta, ai play off c’è Padova

Stoyanov Vasil (attacco)

Vasil Stoyanov in attacco

Perde l’ultima di regular season la Gherardi Cartoedit Tratos Svi Città di Castello che si troverà ad affrontare Padova nei play off che scatteranno giovedì prossimo. Fase iniziale del match con grande equilibrio con le due squadre che si rincorrono fino al primo time out tecnico quando la Marcegaglia conduce di una lunghezza (7-8). Di Manno e Rosalba spingono la rimonta della formazione di Città di Castello che pareggia a quota 10. La Marcegaglia super ancora la Gherardi Cartoedit Tratos Svi con un attacco di Lehtonen poi le due squadre ricominciano il punto a punto. Alla seconda interruzione tecnica è avanti Città di Castello (15-16) grazie ad un bel punto di Vasil Stoyanov che poi invade e lancia gli ospiti sul 19-20, costringendo Radici a chiamare time out. Al rientro la difesa tifernate si addormenta e i ravennati prendono due punti di vantaggio  (21-23); un attacco di Mengozzi viene giudicato out dai direttori di gara scatenando le proteste di tutto l’entourage ravennate. Lo stesso Mengozzi guadagna poi la palla set per i romagnoli (22-24), Di Manno e Braga annullano le due palle set (24-24). C’è uno stillicidio di palle set per la Marcegaglia (ben 8)  che poi è superata da un attacco di Stoyanov e da un contrattacco firmato da Enzo Di Manno (11 punti nel set!). Stessa, identica musica anche nel secondo set: le due squadre, a dimostrazione del fatto che si gioca senza particolari assilli di classifica, mettono a terra un punto per uno. Così, al primo time out tecnico, Città di Castello conduce 8-7. Città di Castello prende un vantaggio di due punti (11-9), subito rimontato da Sirri. Alla seconda interruzione tecnica la Marcegaglia è avanti di un punto (15-16) poi il muro di Di Manno su Lehtonen regala un nuovo sorpasso ai ragazzi di Radici (19-18). Mengozzi attacca dal centro il punto del 20-21 e chiude anche il 21-23 su una ricezione difettosa dei biancorossi. Il centrale ravennate è il protagonista di questa fase con il punto del 22-24 ma poi si fa murare da Bortolozzo per il 24-24. Questa volta, però il sestetto ravennate non si fa irretire e chiude il set dopo tre palle set (25-27) con il muro di Plesko su Rosalba dopo un bolide al servizio di Sirri. Il break a favore della Marcegaglia nei primi frangenti (2-5) è frutto di un momento di difficoltà dell’attacco tifernate, poco incisivo e falloso. Si erge, però, a protagonista il muro tifernate che ferma due volte Sirri (Braga e Stoyanov) e una Plesko (Di Manno) portando avanti sul 9-8 i padroni di casa. Orduna spinge due volte la pipe di Rosalba (12-10) ma Plesko trova il mani fuori della parità (13-13) poi Sirri mette a segno l’ace del 13-14. Lo stesso opposto ravennate sbaglia un attacco e al secondo time out tecnico la Gherardi Cartoedit Tratos Svi conduce 16-15. Un punto di Mengozzi (possibile invasione a rete non sanzionata) dà un altro vantaggio alla Marcegaglia (18-19) che si porta sul 19-22 con Plesko e con un errore di Stoyanov. Sirri porta a casa quattro palle set per Ravenna, la prima è annullata da Di Manno, la seconda trasformata da Lehtonen (21-25). Sull’1-2 del quarto set Andrea Radici chiama subito time out (a dimostrazione di quanto Città di Castello tenga comunque a vincere questa partita). Alla prima interruzione tecnica la Marcegaglia conduce (7-8) e si porta sull’8-10 dopo un’azione lunghissima fatta di difese incredibili da una parte e dall’altra. Di Manno firma l’ace del 10-10 e l’errore di Lehtonen manda avanti il sestetto di Radici (11-10); subito i romagnoli tornano avanti (12-13) ed allungano con due muri (13-17). Città di Castello è in difficoltà (anche perché alcuni giocatori, Braga e Bortolozzo in primis, non sono in perfette condizioni fisiche) e soccombe 15-20.  La Marcegaglia va in scioltezza fino al 18-25 finale. Prima dell’inizio della partita è stata effettuata la premiazione di “Vota il Campione”, il sondaggio per il miglior giocatore tifernate nella regular season tra gli utenti del web sul sito www.pallavolocittadicastello.com e il migliore per una giuria di addetti ai lavori al Palazzetto. Sono stati premiati Simone Rosalba, il capitano, miglior giocatore per gli utenti del sito web, ed Enzo Di Manno, il migliore per la giuria di addetti ai lavori.
GHERARDI CARTOEDIT TRATOS SVI CITTA’ DI CASTELLO – MARCEGAGLIA RAVENNA = 1-3
(32-30, 25-27, 21-25, 18-25)
CITTA’ DI CASTELLO: Di Manno 26, Rosalba 12, Stoyanov 10, Braga 9, Bortolozzo 5, Orduna, Romiti (L), Marino, Marini, Foni. N.E. – Ceccarelli, Paci. All. Andrea Radici.
RAVENNA: Sirri 24, Plesko 21, Mengozzi 15, Lehtonen 10, Lirutti 10, Garnica 1, Tabanelli (L), Ortolani, Ranghieri 1, Rambelli. N.E. – Saviotti, Miseikis, Monti. All. Antonio Babini.
Arbitri: Valeriani (RM) e Bertoletti (RM).
Città di Castello (b.v. 1, b.s. 15, muri 9, errori 9).
Ravenna (b.v. 2, b.s. 22, muri 6, errori 7).
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 3, 2010 21:15