Fantastico poker, Cus Perugia in finale

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 27, 2010 17:53

Fantastico poker, Cus Perugia in finale

Cus Perugia (poker) 2010

quarta vittoria e quarta finale consecutiva per il Cus Perugia di pallavolo femminile

La semifinale dei Campionati Nazionali Universitari è ancora esclusiva delle pallavoliste del Cus Perugia che superano le colleghe del Cus Padova in quattro set. Gara con tante emozioni che le biancorosse hanno dominato nonostante una serie infinita di traversie che ha influito negativamente rendendo meno scontato l’esito della gara. Una prova fantastica quella del collettivo allestito dal presidente Pier Luigi Cavicchi che conferma di essere il punto di riferimento per i colleghi della disciplina. Una semifinale dominata dal punto di vista tecnico, ma che ha evidenziato anche le grandi doti agonistiche della squadra, capace di lottare su ogni pallone nonostante la stanchezza accumulata durante tutto il torneo e capace di reagire alle avversità. A fare la parte del leone, stavolta sono state le schiacciatrici Francesca Valentini risultata in assoluto la miglior realizzatrice con un rendimento davvero strabiliante in attacco. Bene ha funzionato anche il fondamentale del servizio dove le umbre hanno sfoggiato una padronanza assoluta di mezzi mettendo a terra la bellezza di undici palloni diretti. Il momento più difficile della partita si è registrato sul finire del secondo set e nel corso del terzo, ma il preparatissimo staff tecnico umbro ha trovato la tattica ideale e gli stimoli giusti per superare brillantemente la situazione e volgere la contesa a proprio favore affidando a Marta Medaglioni il compito di difendere la retroguardia. Entusiasmo giustificato dunque per il manager Lino Minotutti che ha dichiarato a caldo: “Una gioia da condividere con le società sportive regionali che hanno concesso l’autorizzazione alle proprie tesserate, è per noi doveroso ringraziare Media Umbria Marsciano, Polisportiva Monteluce, Pallavolo Narni, Ars Perugia, Sirio Perugia, Volley 86 Petrignano, Polisportiva San Mariano e Trevi Volley”. Per la cronaca da rilevare la buona partenza delle perugine che grazie a capitan Valentini cercano subito la fuga (6-2), Benini incide in fast e tiene il fiato sul collo (9-7), un piccoli incidente mette temporaneamente fuori causa Rossit per una botta al naso ma Pittavini entra subito nel match e con un attacco e due aces fa capire alle compagne di esserci (16-9), Bigini sovrastata tutte a rete col suo muro (21-10), dalla parte opposta nulla si può ed un errore consente a Perugia di passare alla cassa. Dopo l’inversione dei campi Perugia stenta sul servizio della Sambo (3-6), si avanza ad elastico a causa degli errori (6-11), la confusione regna sovrana nel quadrato di Perugia e Guidi conserva il margine (12-17), Palomba riduce (18-22), l’aggancio avviene sul 22-22 ma poi due ingenuità delle biancorosse pregiudicano il sorpasso e Guidi pareggia i conti. La terza frazione comincia bene con Rossit sugli scudi in battuta (4-0), Benini non molla (8-6), ma la sfortuna è in agguato e Malucelli deve lasciare il campo per un malore passeggero, Pittavini entra nel ruolo di opposta ma le umbre subiscono il contraccolpo e vanno sotto (9-12), la reazione di Rossit è veemente e le biancorosse si distendono (16-13), la De Lazzari opera la rimonta (19-19), poi ancora Rossit scava il solco (23-19), Pittavini riposrta avanti Perugia. Nel quarto periodo si combatte palla su palla (4-4), Perugia prende un leggero margine (9-6), Padova va in bambola (15-8), ma riesce a riprendersi con le portentose centrali Benini e De lazzari (15-12), Pittavini si incarica di forzare senza paura e spinge lontano le perugine (22-15), inutili le sostituzioni delle venete, Valentini inchioda l’ultima palla e manda tutti in estasi. Per la quarta volta consecutiva le perugine approdano alla finalissima del torneo studentesco, venerdì dovranno affrontare la vincente tra Cus Torino e Cus Napoli, gara disputata nel tardo pomeriggio. E’ l’ottava volta consecutiva di Perugia sul podio dall’edizione del 2003, da quel momento sono arrivate sempre medaglie (tre d’oro, due d’argento e due di bronzo). Il clan coordinato dalla manager Gaia Di Notte non ha dubbi: “Abbiamo dato fondo a tutte le risorse e non abbiamo mai smesso di cercare un punto d’incontro comune per fare sì che fossimo tutte al top della conzione. Alla vigilia abbiamo cercato di scaricare al massimo le tensioni aderendo ai principi del mercoledì universitario. E’ stata senza dubbio questa la mossa azzeccata, oltre chiaramente all’impstazione del Narni di due anni fa”. La riconoscenza del ‘waka-waka’ team si è rivolta ai colleghi del basket che hanno speso molto per i colori biancorossi anche se la serata di giovedì si annuncia molto lunga ed incerta, per trarre il massimo vantaggio sarà perciò indispensabile puntare verso La Mecca.
CUS PERUGIA – CUS PADOVA = 3-1
(25-11, 24-26, 25-22, 25-17)
PERUGIA: Valentini 21, Rossit 14, Palomba 12, Crisanti 7, Bigini 5, Malucelli 3, Medaglioni (L), Pittavini 8. N.E. – Ponti. All. Sperandio e Cappelletti.
PADOVA: De Lazzari 13, Benini 13, Guidi 8, Cristofanon 4, Marcato 4, Sambo 4, De Logu (L), Renzulli,. Pecorelli, Rigo. N.E. – Pettenuzzo. All. Brezzi e Vallin.
Arbitri – Claudia Landone (PE) ed Elisa Fretta (TO).
Durata dei set: 22’, 32’, 30’, 25’.
CUS PERUGIA (b.s. 7, v. 11, muri 7, errori 20).
CUS PADOVA (b.s. 3, v. 3, muri 7, errori 25).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 27, 2010 17:53