Qui Cantù: la tattica è giocare al centro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 26, 2010 09:15
Sabatini Sergio (concentrato)

la concentrazione di Sergio Sabatini

Dopo la doppia vittoria ed il conseguente passaggio del turno ai danni dei campani dell’Atripalda, Cantù è pronta a sfidare la Sir Safety Bastia (gara-uno mercoledì in Umbria), seconda classificata del girone B alle spalle della promossa Genova. Il tecnico dei lombardi Luciano Cominetti illustra così il prossimo ostacolo della sua squadra verso il sogno A2: “Giocheremo contro un avversario tostissimo che ha lottato fino all’ultimo per la promozione diretta, sfumata al fotofinish nella decisiva sfida contro Genova. Il Bastia ha giocatori di grande livello che possono fare la differenza, soprattutto in banda, dove giocano Ciappi e Costa, e fuorimano con Pignatti. Da non sottovalutare neanche l’apporto difensivo del loro libero Lionetti. Il loro punto debole sembra invece essere il gioco al centro, sarà li che cercheremo di sfondare”. Fondamentale per le sorti della sfida sarà il lavoro in ricezione. “Dobbiamo riuscire a rispondere al meglio alle loro potenti battute in salto, permettendo a Gerosa di ricostruire il gioco più facilmente. Durante la stagione abbiamo lavorato molto su questo fondamentale che all’inizio dell’anno ci ha visto traballare e, adesso, abbiamo trovato il giusto rendimento”. Molto positivo il momento di forma, in particolare dal punto di vista psicologico. “Siamo in crescita costante, e i risultati lo dimostrano. Il nostro cambio di marcia è stato soprattutto a livello mentale e ha preso il via dalla partita da dentro o fuori contro Segrate, quella vittoria ha dato il via al cammino che stiamo conducendo”. Il punto di forza canturino è il gruppo. “Come sempre il nostro gioco poggerà sull’organizzazione di squadra piuttosto che sulle individualità, abbiamo tante soluzioni anche dalla panchina e ognuno sarà chiamato a dare il suo contributo”.
(fonte La Prealpina)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 26, 2010 09:15
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<