Darvin: una Perugia unita per trovare soluzioni

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 3, 2010 14:34

Darvin: una Perugia unita per trovare soluzioni

Darvin (logo)

Darvin (logo)

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Massimo Nicolini, presidente della Darvin, la società che gestisce il Pala Evangelisti. In questi giorni un po’ convulsi per lo sport perugino, si sono avvicendate notizie che davano società, tra le più blasonate, alla fine della loro storia o quantomeno molto ridimensionate. Oggi, a parte il Perugia Calcio, le due società pallavolistiche di serie A sembrano fuori dal guado con rinnovate prospettive. Le ragioni delle difficoltà provengono da lontano e certamente non potranno essere risolte in tempi brevi, ma è la consapevolezza che ragionando insieme è possibile quantomeno enuclearle, prenderne coscienza ed avviare possibili soluzioni. Dico insieme perché non più di 10 giorni fa ho convocato il primo incontro tra le società utilizzatrici degli impianti che noi gestiamo e in particolare rivolto ai club che utilizzano il PalaEvangelisti: Perugia Volley, Sirio Pallavolo e Perugia Basket. Lo scopo era quello di affrontare gli annosi problemi derivanti dai costi di gestione, dal sovraffollamento da una parte e da una inefficace programmazione dall’altra e dalle possibili proposte sulla realizzazione di nuovi impianti. Nello specifico di un nuovo palazzetto che desse respiro all’attuale con qualche possibilità in più anche per organizzare eventi culturali, mostre e piccole fiere tematiche. All’incontro mancava solo il Perugia Volley; spero che la prossima volta possa essere presente. La conferenza stampa indetta nei giorni scorsi dall’amico Claudio Sciurpa ha ricordato i problemi, ma non individua o suggerisce soluzioni praticabili se non l’uscita di scena della società verso altri luoghi, ovviamente ben disposti ad accettarla. Io credo che non esista una soluzione immediata se non quella di affrontare un problema alla volta, cercando risposte mirate che comprendano, oltre società sportive e di gestione, anche l’ente, o gli enti locali, di riferimento. La maggiore sfida da affrontare oggi è come conciliare una sempre più ampia richiesta di sport con una minore disponibilità di risorse economiche pubbliche. Sicuramente, insieme, siamo i soggetti con più probabilità di vincerla.
(fonte Società Consortile Darvin)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 3, 2010 14:34