Giannini e Taba convinti che Bastia può farcela

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 7, 2010 17:05

Giannini e Taba convinti che Bastia può farcela

Taba Marco (grinta)

Marco Taba

Un passo alla volta. Non si lascia sopraffare dallo sconforto la Sir Safety Bastia che dopo aver perso la prima sfida nella finale promozione si trova in una condizione critica. I bianconeri saranno costretti ora a ribaltare la situazione in trasferta sul campo del Volley Segrate 1978. Se si esaminano i numeri con il necessario distacco, quanto è avvenuto nel primo scontro evidenzia che, fra Bastia e Segrate, una certa differenza esiste. La vittoria dei lombardi è la testimonianza che la compagine settentrionale abbia qualcosa in più rispetto agli umbri, per lo meno mentalmente. Vincere nella bolgia del Pala-Giontella non è infatti facile per nessuno, ed averlo fatto con il risultato più netto significa che la rivale è solida. Questo però non è sufficiente per cantare già vittoria, sarà estremamente importante mantenere la calma e l’autocontrollo per non cadere nelle insidie dei risvolti psicologici. Il tecnico Romano Giannini non riesce a nascondere il rammarico dopo la resa in gara-uno: “C’è amaro in bocca da parte di tutti. Ci siamo allenati bene ed avevamo dimostrato di essere in condizione nelle due gare precedenti contro il Cantù. Dobbiamo crederci ed andare a vincere in casa loro per tornare al Pala-Giontella a disputare la bella”. In effetti l’impressione di chi era presente alla prima sfida è stata quella di una partita che si poteva anche vincere. I ragazzi del tecnico Motta avranno l’entusiasmo dalla loro parte e l’adrenalina a mille. C’è però da stare certi che i fuoriclasse come Francesconi, i combattenti Pignatti e Cortellazzi, gli esperti Scilì e Ciappi, l’umbro Sabatini, non lasceranno il campo senza aver onorato quello maglia che indossano da settembre con onore. A caricare i compagni ci pensa Marco Taba: “La cosa buona è che adesso non abbiamo niente da perdere e la squadra farà la prestazione che tutti si aspettano. La condizione è inversa a quella dello scorso anno col Ravenna. La squadra sta bene ed è pronta per compiere il riscatto. A livello tattico dovremo apportare qualche accorgimento, ormai ci conosciamo e sappiamo dove dovremo incidere”. La buona condizione generale e la consapevolezza di saper fare meglio sono i punti fermi da cui partire per provare ad espugnare la roccaforte nemica.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 7, 2010 17:05