Le umbre e i titoli, Gecom Security Corciano in B1

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 15, 2010 13:08
Bartoccini Antonio

Antonio Bartoccini

La pallavolo scalda i motori, appena conclusi i campionati le squadre cominciano a sondare il mercato. E’ la compra-vendita dei diritti sportivi a far discutere nell’ambiente delle schiacciate. Ancora pochi i contratti conclusi ma le trattative intavolate sono diverse. La Sir Safety Bastia è da molte parti indicata come possibile ripescata in serie A2 maschile viste le probabili defezioni di una tra Bologna, Crema e Pineto. Il presidente Gino Sirci ha sempre detto di volerla conquistare sul campo e l’orientamento attuale è quello di iscriversi nuovamente alla serie B1. Una scelta condivisibile ma sinceramente si può affermare che i bastioli abbiano meritato in questi ultimi anni la cadetteria per la continuità di risultati e per la serietà dimostrata. In un panorama quale è quello del volley italiano dove molte società sportive sono in difficoltà economiche e in un contesto dove non mancano gli avventurieri dalle facili promesse, il clan bianconero gode di una reputazione ottima e la partecipazione alla serie A2 sarebbe il giusto coronamento degli sforzi fatti. Da operatori del settore ci auguriamo che Bastia possa accettare un eventuale ripescaggio dato che è la prima della lista negli aventi diritto. Diverso l’atteggiamento della Gecom Security Corciano che dopo la retrocessione nei campionati regionali ha cercato il titolo di una categoria nazionale. Da oggi è ufficiale l’acquisizione della serie B1 femminile, mancano pochi dettagli da definire ma l’accordo sembra trovato. Il club biancoblu era intenzionato a tornare in un palcoscenico importante e per non perdere troppo tempo ha acquisito i titoli del torneo maggiore. Un doppio salto che pare un po’ un azzardo per il sodalizio che lo scorso anno aveva fatto la sua prima esperienza nei quadri nazionali. Contro corrente rispetto a quasi tutte le altre realtà sportive regionali, la squadra del d.s. Antonio Bartoccini ha i mezzi finanziari per allestire una bella squadra ma deve darsi da fare perché il tempo a disposizione comincia a scarseggiare. Le difficoltà sono quelle di poter allestire una formazione di livello in un torneo che ancora non si conosce. Tutto ciò porta ad avere un titolo da vendere, quello della serie C femminile. Interessatissima ad acquisirlo è la Volley Spoleto che li aveva perduti con la retrocessione all’ultima giornata e che molti davano in cerca di diritti addirittura in serie B. Staremo a vedere chi sarà ad aggiudicarsi un posto al sole.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 15, 2010 13:08