Cus Perugia: squadra in allestimento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley agosto 26, 2010 00:01
Bondini Stefano

Stefano Bondini

Cappelletti Nicola

Nicola Cappelletti

A dispetto del gran polverone sollevato il Cus Perugia è di nuovo al nastro di partenza del campionato di serie C maschile. Scongiurato il pericolo di chiusura attività grazie alla collaborazione messa in piedi con la Grifo Volley del presidente Andrea Bettini. Nelle scorse settimane si era fatto un gran parlare del club universitario che era dato per spacciato ma la dirigenza ha cercato e trovato la soluzione migliore per mantenere in vita una sezione storica. Affiliata ed iscritta alla massima categoria umbra, la squadra biancorossa continuerà, almeno per questa stagione, a recitare un ruolo da protagonista nel panorama delle schiacciate. L’azzeramento dei contributi da parte dell’Ateneo ha messo in crisi il sodalizio sportivo di via Tuderte che è presente da circa quarant’anni nel mondo della pallavolo maschile, ed ora il presidente Pier Luigi Cavicchi ed i suoi collaboratori dovranno riflettere seriamente se continuare o abbandonare la gestione in proprio dell’attività agonistica. E’ questo l’ordine del giorno in calendario per metà settembre, una riunione che il consiglio direttivo del clan dovrà affrontare con la massima serietà e serenità per capire quale sia il programma migliore per il suo futuro. Al momento la formazione è stata affidata all’allenatore-giocatore Alejandro Romanò e conta su un impianto molto valido con i confermati Stefano Bondini, Nicola Cappelletti, Marco Cipolletti, Tiziano Sordini e con il probabile innesto del libero Antonio Converso e dell’universale Ariel Sherko e dello schiacciatore Luca Amantea provenienti da Todi. Sul versante centrali si è parlato di Gianluca Iaccarino ex Perugia Volley, mentre in trattativa ci sono anche i martelli Fabrizio Canalicchio e Cristiano Zampolini ex Corciano, nonché il centrale Andrea Damiani ex Monteluce.

Damiani Andrea

Andrea Damiani

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley agosto 26, 2010 00:01
  • andrea

    perchè sono l’università nn eroga più contributi..!!
    e cmq, visto che nn giochiamo a pallone..e che tu sei proprio male informato.. miscione ha giocato quando cappelletti nn è stato bene, alemne 7-8 partite. e cmq parlavamo dei giovani, nn delle provenienze..hai finito gli argomeni? ahah fatto sta che da dove sia piovuto, sia piovuto.. era cmq un universitario, ti lamentavi te che nn ce ne fossero!!! cambi la carte in tavola?
    anche miscione è venuto da fuori allora, come converso!! ma hanno giocato al cus e parlavamo dell’età…brutta cosa nn sapere…te lo ripeto..taci

  • sorry

    Per la cronaca: Sirci OK, Miscione minuti giocati 8, Converso minuti giocati 6, Fusaro è “piovuto” dal Veneto.
    Fatti una domanda; come mai il CUS è stato smantellato ?????

  • andrea

    certo..visto che le altre squadre erano zeppe di giovani, hai proprio ragione in questo!!!! ma prima di fare certe accuse, ci si pensa un attimo? giovani nn ce ne sono.. e cmq al cus giocavano un centrale si 21 anni,miscione, uno di 23 anni,sirci, un libero di 23 anni, fusaro, e una banda di 23, converso..poi ci possiamo mettere anche direi 4 su 12 visto quello c’era in giro non è proprio male..poi dato che era stata fatta una squadra per vincere, come accade in tutti gli sport, viene presa gente con esperienza.. nn mi sembra che l’orvieto che ha vinto o il terni arrivato secondo, avessero in squadra questi giovincelli!!! l’unica eccezzione era il monteluce, che alla fine quest’anno ha smantellato perchè i migliori giovani li hanno giustamente presi squdre di serie superiore visto il blocco per gli over..se dici queste cose dai dimostrazione di non conoscere neppure i regolamenti.
    Le voci cattivelle?? sti cavoli!! nn ho idea a cosa tu possa far riferimento…invece di mettere i punti raccontale, altrimenti fai meglio a tacere.
    E cmq, per terminare, qui si parla di pallavolo, quindi la materia è quella.

  • sorry

    La battuta riguardava esclusivamente l’età degli atleti in questione. Poi bisogna vedere qual’è la materia da apprendere. Circolano voci “cattivelle”…..

  • andrea

    mmm credo che qualcuno nn sappia bene cosa significa…allora..il cus partecipa ai campionati universitari, e li devono essere iscritti solo chi frequenta l’università… poi possono partecipare a campiomati di categoria ma nn hanno questo obbligo.. come il cus roma in B2, il cus torino in B1, il cus siena in B2…si vede che i docenti ancora debbono insegnare a qualcuno..

  • HAHAH

    Hai ragione sorry….
    Il cus,CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO, dovrebbe avere solo atleti iscritti all’ateneo!!!!
    …..CMQ per quello che sò e che mi risulta il CUS è in serie D…. come domodossola!!!!!

  • sorry

    Il polverone sulla gestione amministrativa è, secondo me, la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il vero problema è cge gli “universitari” sono da tempo diventati …… DOCENTI !!!!!!!

  • andrea

    bhè, dopo una smentita del presidente del genere, credo che chi a scritto l’articolo debba sistemare alcune cose… perchè a questo punto, a dispetto di quello affermato più e più volte da chi a scritto l’articolo, erano giuste le voci di scambio di diritti, e nn di accordo nel quale si giocasse con il nome “cus perugia”.
    mi viene anche da pensare male perchè chi ha scritto l’articolo è anche nel consiglio direttivo del Cus Perugia, quindi la situazione dovrebbe conoscerla bene. io non so se è stato detto per ovviare al fatto che i giocati tesserati Cus potessero provare a svincolarsi per giusta causa, dato che con la società retrocessa in D questa possibilità non è proprio remota!

  • fram

    A parte i pettegolezzi e le imprecisoni ma chi la fa questa serie C maschile la Grifo Volley o il Cus Perugia e dove gioca?

  • Fede

    ma come fai a non conoscere Antonio “Totò” Converso??? ma la pallavolo maschile non la segui???

  • andrea

    ma chi diavolo è Antonio Converso???????

  • Si precisa che l’accordo con il CUS Perugia prevede l’allestimento di una squadra che parteciperà al prossimo campionato di serie D e non di serie C come erroneamente riportato nell’articolo.
    La serie C targata “Grifo Volley Perugia” sarà gestita dallo staff indicato dalla stessa società.
    Inoltre smentiamo categoricamente le voci di mercato apparse sull’articolo di questa testata, specialmente riguardanti giocatori attualmente tesserati con altre società.