Città di Castello: Giacinta Milita è l’osteopata

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 29 Settembre, 2010 15:24
Lipparini Marco

Marco Lipparini

Non lascia nulla la caso la Gherardi Cartoedit Svi Città di Castello per ben figurare nel campionato di serie A2 maschile 2010-2011. Un’ulteriore prova di questo intento si è avuta nei giorni scorsi quando lo staff medico e fisioterapico si è arricchito di un nuovo ingresso, quello di Giacinta Milita, fisioterapista, osteopata e specialista nel campo della riabilitazione e della prevenzione degli infortuni. Dopo essersi diplomata in fisioterapia presso La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, Milita ha conseguito numerose specializzazioni in Italia e all’estero; da più di vent’anni, cioè da quando la società  ancora era a Cori, Giacinta fa parte dello staff del Latina Volley. Quello che la Gherardi Cartoedit Svi intende portare avanti nella stagione è un progetto di prevenzione degli infortuni per dare a coach Radici la possibilità di lavorare sempre con la squadra in buone condizioni.”Come osteopata nell’ambito sportivo – afferma la stessa Giacinta Milita – il mio intento è quello di lavorare in equipe, quindi assieme a tutto lo staff, sulla prevenzione degli infortuni. Soprattutto in questa fase importante, quella della preparazione, è necessario che i giocatori prendano coscienza e consapevolezza del proprio corpo. Acquisire consapevolezza nel saperlo ascoltare, imparando così il ‘linguaggio’ stesso del corpo cioè avere percezione delle sensazioni, i segnali che dà e quindi non solo i dolori, questo è il primo passo per mantenersi in salute. Per questo, oltre a lavorare con qualche giocatore reduce da acciacchi fisici vari, ho già messo in programma una seduta con tutto il gruppo da effettuare sabato prossimo 2 ottobre, prima dell’allenamento congiunto con Loreto. Tale capacità di seguire le indicazioni del proprio corpo, tramite anche esercizi di yoga, è importante per prevenire situazioni critiche che si dovessero verificare nel corso degli allenamenti. La staff, quindi, dovrà sorvegliare ed accompagnare il giocatore che diventa così artefice della propria salute. Mi piacerebbe che questo aspetto, che sto curando fin dall’88 con Latina, fosse maggiormente coltivato a livello sportivo, perché l’agonismo potrebbe minare il fisico dell’atleta e pregiudicare anche la sua vita futura; conoscendo il proprio corpo, invece, si possono migliorare le prestazioni e non affaticarlo”. A tale proposito sul suo sito internet www.giacintamilita.it si legge: “Ogni individuo è fatto per stare in salute. L’osteopata interviene per stimolare la capacità di autoregolazione dell’organismo. Attraverso un’azione specifica sul sistema muscolo-scheletrico, viscerale, fasciale craniale e neuroendocrino, l’osteopata si indirizza essenzialmente alle patologie funzionali dovute a disordini meccanici, vascolari e neuromuscolari”. Valdemaro Gustinelli, team manager dei tifernati commenta: “Devo dire, con estremo piacere, che la figura di Giacinta si aggiunge al nostro staff medico-fisioterapico. Il suo curriculum, la sua qualità e la sua esperienza non necessitano di tante parole. Speriamo di poter presto annunciare anche l’arrivo di un ortopedico professionista, già vicino al mondo sportivo altotiberino per avere uno staff completo sul quale puntiamo molto, per ovviare ai problemi più classici ai quali si va incontro in un ambiente professionistico come il nostro. Con Alessio Botteghi, con Giacinta Milita e tutti gli altri potremo ridurre al minimo il rischio infortuni. Sottolineo anche che la presenza di queste figure innalza la qualità di una società, progetto che Città di Castello persegue tutti i giorni. In bocca al lupo a tutti”. Intanto la squadra ha in programma un altro allenamento congiunto. I tifernati del coach Andrea Radici domani alle ore 18 si recheranno in terra toscana per testarsi al cospetto del Santa Croce. Si tratterà di un allenamento impegnativo, vista la forza della compagine di Blengini che, però, non potrà contare sullo spagnolo Noda Blanco, impegnato ai mondiali con la nazionale del suo paese. Qualche problema anche in casa biancorossa perché lo staff tecnico dovrà fare a meno di Marco Lipparini, alle prese con un dolore alla schiena, e centellinerà di sicuro l’impiego di Simone Rosalba e Manuele Ravellino, che hanno ripreso la scorsa settimana la preparazione. Anche perché la formazione del presidente Joan dovrà poi effettuare un altro allenamento congiunto sabato prossimo a Città di Castello con Loreto. Due impegni ravvicinati, quindi, molto utili per capire lo stato di forma fisica e proseguire nella ricerca dell’affiatamento di squadra.
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 29 Settembre, 2010 15:24