Una buona Gherardi Cartoedit Svi batte la Rpa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 18 Settembre, 2010 20:19

Una buona Gherardi Cartoedit Svi batte la Rpa

Orduna-Calogeri

Santiago Orduna e Massimo Calogeri

Ottima partita della Gherardi Cartoedit Svi Città di Castello che vince la seconda amichevole contro la Rpa-LuigiBacchi.it San Giustino, mettendo in mostra una buona pallavolo, malgrado le assenze di Rosalba e Ravellino. Grande la prova di Martin Nemec e di Filippo Vedovotto, ben coadiuvati da tutti i compagni mentre la formazione di Zanini ha avuto buoni sprazzi di gioco ma è, ovviamente, condizionata dalle assenze dei giocatori impegnati nei mondiali. La squadra tifernate sistema subito la ricezione con l’ingresso nel sestetto di Marco Lipparini e comincia subito alla grande, menando le danze per tutto il primo set. Il 25-22 finale è conseguenza di una bella performance dei tifernati e di una Rpa poco attenta ed incisiva. La nota di colore del primo set è l’ingresso del grande ex, Claudio Nardi, applauditissimo dal popolo biancorosso. La musica della partita non cambia nel secondo set: Castello sempre avanti e Rpa ad inseguire con affanno. Entra anche il neo arrivo in casa Umbria Volley, in belga Bram Van Den Dries, ma la sostanza rimane la stessa e la chiusura del set è impietosa: 25-16. Ovviamente la reazione dei ragazzi di Zanini arriva nella terza frazione, nella quale Dias, tornato in campo dopo la sostituzione con Van Den Dries, e compagni mettono in campo maggiore concentrazione e grinta, portandosi subito sul 6-8. Vedovotto, attacco e muro sull’opposto ospite, pareggia i conti e Dias attacca fuori il punto del 10-9 biancorosso. Sorpassa di nuovo la Rpa con Maric (13-15)  e ancora Dias (13-17). Radici chiama il time out e, al rientro, Nemec spara il 14-17 e Lipparini mette a segno l’ace del meno due. Dias, spesso decisivo dalla zona due, e un muro su Nemec consentono alla Rpa un nuovo allungo (15-21) che segna inevitabilmente il set, nonostante la Gherardi Cartoedit Svi dimostri di non mollare mai, sospinta da un ottimo Vedovotto che spinge i suoi fino al 20-23. L’errore al servizio di Di Benedetto chiude il terzo set (22-25). Il quarto set vede subito le due squadre darsi battaglia a colpi di attacchi e muri, poi l’allungo dei ragazzi del presidente Arveno Joan è perentorio (12-5), grazie anche ad un paio di azioni vincenti giocate veramente di squadra con difese e coperture spettacolari. Vedovotto e Di Benedetto firmano il 14-6 costringendo Zanini a ricorrere ancora a Van der Dries al posto di Dias. Il belga sigla l’ace del 18-11 ma il muro di Bortolozzo su Van Den Dries e la battuta vincente di Lipparini chiudono di fatto i giochi (22-13).  La Rpa recupera fino al 24-18 ma il neo entrato Marino inchioda a terra il 25-18. L’ultima nota è per il pubblico: sugli spalti del Pala-Engels c‘erano almeno 300 persone, segno del grande amore della città per questa squadra.
GHERARDI CARTOEDIT SVI CITTA’ DI CASTELLO – RPA LUIGI BACCHI.IT SAN GIUSTINO= 3-1
(25-22, 25-16, 22-25, 25-18)
CITTA’ DI CASTELLO: Nemec 24, Vedovotto 22, Di Benedetto 13, Bortolozzo 5, Marino 1, Orduna 1, Rossini (L), Lipparini 4, Marini, Benedetti, Del Castello. N.E. – Rosalba, Ravellino. All. Andrea Radici.
SAN GIUSTINO: Dias 16, Maric 12, Bartoletti 7, Cester 6, Zhukosky 6, Finazzi 5, Giovi (L), Van Den Dries 6, Nardi, Lo Bianco. All. Emanuele Zanini.
Arbitri: Puletti (PG) e Casacci (PG).
GHERARDI CARTOEDIT SVI (b.s. 17, v. 8, muri 8, errori 5).
RPA (b.s. 14, v. 3, muri 6, errori 12).
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 18 Settembre, 2010 20:19