A Chianciano la Despar Perugia termina seconda

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2010 22:10

A Chianciano la Despar Perugia termina seconda

Lukovic-Leggeri (muro)

Ivana Lukovic e Manuela Leggeri (muro)

Il torneo Città del Nobile (tappa della Round Robin League) arride all’Asystel Novara dell’ex Caprara: nella finale una Despar Perugia che ricordiamo priva della maggior parte delle proprie titolari si arrende in quattro set alle piemontesi, in cui spicca l’assenza di Barcellini e delle centrali Paolini e Veljkovic (e con la schiacciatrice Nesovic costretta quindi ad adattarsi al centro). Nel primo set le biancorosse partono male, faticano un po’ troppo in attacco e si lasciano agevolmente sorprendere dalle attaccanti biancoblù, che non ne hanno certo bisogno data la potenza esplosiva di Lombardo e di Barun (che avrà totalizzato ben 26 punti al termine del match!) e con i colpi chirurgici di Horvath. Rykhliuk dentro sul 12-8 ma le ragazze di Caprara raggiungono il 25esimo punto lasciando le umbre a 16. Nel secondo set Leggeri e compagne sembrano aver preso meglio le misure e complice l’aumentata fallosità delle novaresi riescono a guadagnare tre break di vantaggio, anche se poi si fanno riacciuffare sul 10 pari. Il corpo a corpo è serrato e con le biancorosse più efficaci in ricezione e difesa anche l’attacco riesce a esprimersi meglio: finale al cardioplama con la Despar che la spunta riuscendo ad approfittare del secondo set point a disposizione grazie a due recuperi miracolosi. Nel terzo set le biancoblù partono fortissimo e costringono Cuello al time out sull’1-6. E’ di nuovo saltata la ricezione ed enormi varchi si sono riaperti in difesa, Cuello esaurisce i time out sul 4-12. Il muro della Despar cresce ed aiuta ad accorciare le distanze, Caprara cerca di spezzare la rincorsa fermando il gioco sull’8-12 e le perugine ricominciano a zoppicare sempre più imprecise in ricezione e in difesa. Lo scatto d’orgoglio nel finale limita in parte la severità del punteggio (17-25). Il quarto set sembra iniziare all’insegna di un ritrovato equilibrio ma è breve illusione e la strada di Novara è in discesa fino al 15-25 che chiude set e match. Prossimi impegni: un torneo internazionale in Polonia dal 28 al 30 di ottobre (a breve tutti i dettagli), prima di rituffarsi nella Round Robin League con il Memorial Carneroli/Zattoni presso il Pala-Mondolce di Urbino il 6-7 novembre, non è ancora detta l’ultima parola per la conquista dei due accessi ai quarti di finale in palio. Così il vice allenatore Francesco Tardioli a fine partita: “Termina un buon week end di lavoro. Abbiamo trovato di fronte a noi una squadra ben preparata e siamo comunque soddisfatti della qualità della preparazione portata avanti finora”.
DESPAR PERUGIA – ASYSTEL NOVARA = 1-3
(16-25, 26-24, 17-25, 15-25)
PERUGIA: Lukovic 16, Leggeri 9, Quaranta 8, Ihnatsiuk 6, Angeloni 3, Callegaro 2, Sacco (L), Rykhliuk 9. All. Cuello e Tardioli.
NOVARA: Barun 26, Horvath 16, Lombardo 14, Folie 12, Bechis 6, Nesovic 2, Sansonna (L). N.E. – Camera e Zardo. All. Caprara e Camardese.
Arbitri: Ilaria Vagni ed Alessandro Oranelli.
Durata set: 22′, 27′, 25′, 20′; tot: 1 ora 34 minuti.
DESPAR (battute sbagliate 12, battute vincenti 0, muri 12, ricezione perfetta 24%, ricezione positiva 55%, attacco 33%, errori 21).
ASYSTEL (battute sbagliate 13, battute vincenti 5, muri 11, ricezione perfetta 25%, ricezione positiva 78%, attacco 44%, errori 8).
Classifica finale torneo Città del Vino Nobile:
– 1^ classificata Asystel Novara
– 2^ classificata Despar Perugia
– 3^ classificata Mc-Carnaghi Villa Cortese
– 4^ classificata Chateau d’Ax Urbino
(fonte Sirio Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2010 22:10