Andrea Radici: “Città di Castello sa lottare”

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 18, 2010 15:55

Andrea Radici: “Città di Castello sa lottare”

Radici Andrea (tuta)

Andrea Radici

La vittoria colta al quinto set in quel di Segrate viene archiviata con grande soddisfazione dalla Gherardi Cartoedit Svi Città di Castello che è riuscita a venir fuori da una difficilissima situazione, sotto due a zero e 24-23, malgrado i problemi fisici che hanno condizionato la prestazione di Rosalba e l’indubbia forza dei lombardi, galvanizzati, oltretutto, dall’esordio in A2. Dal 24-23 per Segrate è iniziato un altro match, in cui Città di Castello ha fatto vedere di saper soffrire e giocare di squadra, come il tecnico aveva sperato che succedesse. Indubbiamente balza all’occhio la prestazione di Filippo Vedovotto che ha messo a terra 26 palloni vincenti; anche il giocatore veneto era all’esordio in A2 dopo la trafila delle giovanili e ha fatto subito vedere di che pasta sia fatto. Ma tutti i ragazzi scesi in campo hanno dimostrato di essere in grado di dare un qualcosa in più per raggiungere il risultato finale. L’analisi del coach Andrea Radici è approfondita: “La squadra, pur nelle difficoltà, ha saputo giocare unita, avendo di fronte un avversario che aveva preparato molto bene la partita, risultando incisivo sulle nostre fonti d’attacco principali. Abbiamo faticato non poco, come si evince dal risultato, per venire a capo della situazione tecnica, anche perché i lombardi hanno tenuto altissimo il livello della difesa nei primi due set e mezzo. Penso che la chiave di volta della partita vada ritrovate nell’atteggiamento del nostro palleggiatore Orduna che ha suonato la carica e ha trascinato i compagni. Questo frangente della gara fotografa l’atteggiamento della squadra dopo la vittoria del terzo set, sono cambiate le carte in tavole nel gioco d’attacco e abbiamo trovato sicurezza”. Ovviamente Radici non può non sottolineare la gara del giovane Vedovotto: “Nel contesto dei cinque set il ragazzo ha fatto un grande esordio in serie A, sono contento per lui e sono anche felice per la scelta che la società ha fatto”. Riguardo le condizioni fisiche della squadra, Radici afferma: “In generale sono buone ma qualche piccolo problema c’è e bisogna essere bravi a saperlo gestire. Speriamo che in settimana possano rientrare Lipparini e Marino e che Rosalba e Ravellino proseguano la loro crescita fisica”.
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 18, 2010 15:55