Clitunno non bello ma vincente sulla Fortebraccio

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2010 01:10

Clitunno non bello ma vincente sulla Fortebraccio

Re Pier Paolo (tuffo)

un tuffo di Pier Paolo Re

Sono servite quasi due ore di gara ma alla fine il Centro Ottico Emmedue Gjonoviq Costruzioni Clitunno porta a casa la seconda vittoria consecutiva di questo scorcio iniziale di campionato confermandosi nel gruppone di testa a punteggio pieno. Contro la Fortebraccio Perugia non è stata di certa una bella prestazione dei biancoblu, incapaci di dare il meglio di sé in un po’ tutti i fondamentali oltre che decisamente troppo imprecisi e spreconi, come ben testimoniano i 26 errori finali, ma per il momento quel che conta più di tutto per la formazione del patron Fabrizio Buttarini è avere portato a casa altri tre punti, dimostrando voglia e capacità di lottare anche quando la strada si fa in salita. Primo set con Clitunno che parte bene e scappa subito 7-12 spinto dal servizio di Mancini e Re, dando l’impressione di poter fare propri i tre punti in palio senza troppa difficoltà. Fortebraccio, però, non è di questo avviso e con caparbietà rimonta punto dopo punto andando ad agganciare gli ospiti a quota 18. La formazione del tecnico Giampaolo Teloni, però, non si scompone e nel finale riesce a piazzare il colpo di reni vincente con Mancini che firma i break risolutivi. Secondo parziale con Clitunno che ancora una volta parte bene e riesce a mettere il naso avanti fino al +4 a quota 16-20. Anche stavolta, però, i padroni di casa non ci stanno ad alzare bandiera bianca e con un break di quattro a zero propiziato direttamente dalla linea dei nove metri riequilibrano il punteggio. Si arriva testa a testa fino al 22 pari, poi Fortebraccio ringrazia gli errori di Clitunno per infilare un nuovo filotto di tre punti che vale la parità nel conto set. Perso il primo parziale dell’anno Clitunno parte in apnea nel terzo set ed è costretta a rincorrere. Ben presto, però, il set diventa un vero e proprio testa a testa con le due formazioni che procedono a lungo a braccetto. A cavallo di quota 20 la formazione ospite mette la freccia e non si guarda più indietro, ringraziando i contrattacchi di Iorio ed i muri di Musco per il break che decide il 25-22 finale. Canovaccio simile anche nel quarto set. Sorpassi e contro sorpassi tra Clitunno e Fortebraccio con le due squadre che arrivano spalla contro spalla sul 18-18. Sembra profilarsi un arrivo in volta ma Musco non è d’accordo: un muro, due primi tempi e poi anche un ace del centrale biancoblu scavano il solco definitivo che propizia il 22-25 su cui si chiude set e partita. Sabato prossimo nuovo impegno in trasferta per Ciotti e compagni, impegnati alle 21,15 a San Giustino contro i padroni di casa de Il Nastro Selci.
FORTEBRACCIO PERUGIA – CENTRO OTTICO EMMEDUE GJONOVIQ COSTRUZIONI CLITUNNO = 1-3
(22-25, 25-22, 22-25, 22-25)
PERUGIA: Burnelli 17, Vergoni 12, Sorbolini M. 8, Avallone 7, Schiavolini 4, Sorbolini S. 3, Sorci (L), Salviani 8 Padella 1, Gullà. N.E. – Cuccolini, Martini. All. Filippo Rinaldi.
CLITUNNO: Mancini 19, Tosti 16, Iorio 15, Musco 14, Nocchi 7, Re 3, Di Renzo 1(L1), Trombettoni, Cesaretti (L2). N.E. – Rocchi, Teloni R., Ciotti. All. Giampaolo Teloni.
Perugia (12 battute sbagliate, 3 ace, 15 muri, 10 errori).
Clitunno (5 battute sbagliate, 7 ace, 12 muri, 26 errori).
(fonte Clitunno Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 24, 2010 01:10