La Sir Safety Perugia si blocca e Genova incassa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 23, 2010 23:18

La Sir Safety Perugia si blocca e Genova incassa

Hietanen Matti (attacco)

Matti Hietanen in attacco

Mostrano due volti i grifoni della Sir Safety Perugia convincenti nei primi due set ed arrendevoli per il resto della gara davanti al pubblico del Pala-Evangelisti contro la Carige Genova. Esordio applaudito quello degli uomini di coach Francesco Dall’Olio sulla sua seconda panchina ‘biancorossa’. Una gara carica di emozione per il nuovo condottiero perugino, già protagonista nel recente passato nello stesso impianto sportivo. La partita è stata indirizzata sui giusti binari dai perugini che per mezzo di un muro solido hanno cercato di togliere sicurezza agli avversari che, dal canto loro, si sono rivelati ostici e mai arrendevoli. A dimostrarlo è la seconda metà della gara dove gli ospiti ritrovano una grande pericolosità con l’opposto Antonov praticamente inarrestabile. Per la Sir Safety un esordio casalingo caratterizzato da una certa irregolarità. La cronaca della gara registra un buon ingresso in campo di Hietanen, nonostante ciò è il regista ospite Nuti a dettare i ritmi e Genova si porta rapidamente sul 5-8. Il muro ligure trova immediatamente risposte positive bloccando le incursioni perugine ed accumulando un cospicuo vantaggio (8-13). Ma è proprio nel momento di maggior difficoltà che la Sir Safety comincia a registrare il fondamentale con Ranghieri che si trasforma in ragno, mentre Dokic spara bordate impressionanti che la difesa rivale non riesce a ribattere. Perugia trova la continuità ed imposta la rimonta che si concretizza col sorpasso sul 17-16. I tifosi sentono che il momento è ‘catartico’ e alzano alto il loro grido. La fiamma della Carige si affievolisce progressivamente e l’attacco di Paoletti viene neutralizzato (chiuderà con il 18% la prima frazione). Dal servizio Hietanen carica la catapulta e piega le braccia alla linea di ricezione propiziando la fuga (24-19). Il punto del vantaggio è siglato dall’errore in battuta del neo entrato Antonov. Alla ripresa le cose si mettono bene sin da subito, il centrale Tomasello (100%) raccoglie tutte le imbeccate di un preciso Serafini e porta avanti gli uomini in maglia rossa (16-12). A provare una flebile resistenza è solo Manassero ma a poco serve perché ci pensa la premiata ditta Dokic-Ranghieri a trascinare in breve al raddoppio. Tutta un’altra musica nella terza frazione che comincia con un rilassamento generale dei locali di cui approfitta Genova per andare in fuga (7-12). Dall’Olio è costretto a chiamare una sospensione e strigliare i suoi ragazzi che al rientro però mostrano di non avere lo smalto dei primi due set. Entra Rigoni per Ranghieri ma non c’è la reazione sperata. Perugia affonda finendo a -6. Lattanzi da il cambio a Dokic ma ormai Genova è lanciata ed Antonov la spinge sino a ridurre le distanze. La partenza del quarto frangente è identica alle precedenti, il primo vantaggio è per gli ospiti (1-4). Il gap viene annullato ma poi gli umbri tornano a peccare in precisione e Genova ne approfitta (12-17). E’ con Ranghieri dalla linea dei nove metri che la Sir Safety torna a graffiare, le fucilate della sua battuta portano al recupero (16-17). Ma è un gioco stentato quello espresso dai padroni di casa che non possono contare solo sui guizzi dei singoli, per la verità nella parte finale solo Hietanen riesce a distinguersi ma non basta perché Genova impatta e rimanda la sentenza al quinto set. Un tie-break che rimane perfettamente in asse sino al cambio di campo (7-8). I ragazzi del presidente Gino Sirci tirano fuori dal cilindro un muro che vale l’11 pari, ma sembrano avere poca pazienza, mentre i liguri non sbagliano un colpo. Sul 12-14 la situazione è pesante, e la Carige azzanna la preda agonizzante.
SIR SAFETY PERUGIA – CARIGE GENOVA = 2–3
(25-20, 25-18, 18-25, 20-25, 12-15)
PERUGIA: Dokic 21, Hietanen 18, Ranghieri 16, Tomasello 15, Curti 5, Serafini, Fusaro 1(L1), Rigoni, Morelli. N.E. – Bagnolesi, Lattanzi, Barbareschi, Prandi (L2).
All. Francesco Dall’Olio e Francesco Sacchinelli.
GENOVA: Ogurcak 14, Manassero 14, Di Franco 14, Pecorari 12, Paoletti 6, Nuti 1, Zappaterra (L), Antonov 20, Mercorio, Boroni. N.E. – Groppi, Donati, Boroni.
All. Horacio Del Federico e Claudio Agosto.
NOTE – Spettatori 850.
Durata dei set: 24’, 25’, 24’, 26’, 17’.
Arbitri: Gianluca Cappello (SR) e Massimo Marchello (ME).
SIR SAFETY (b.s.14 , v. 4, muri 16, errori 8).
CARIGE (b.s. 10, v. 7, muri 17, errori 14).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 23, 2010 23:18