Milano s’impone sulla Sir Safety Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 31, 2010 16:47

Milano s’impone sulla Sir Safety Perugia

Ranghieri Alex (riceve)

la linea di ricezione della Sir Safety Peru con Fusaro, Hietanen e Ranghieri

Non porta fortuna la diretta televisiva alla Sir Safety Perugia. I Block Devils del presidente Sirci incappano in una giornata storta e soccombono 3-1 alla Che Banca Milano, compagine che ha confermato quanto di buono dicono gli addetti ai lavori. A lasciare rammarico sono soprattutto per i primi due parziali, praticamente non giocati da Perugia, in evidente difficoltà in attacco e troppo fallosi, mentre Milano ha murato benissimo e difeso ancora meglio, in particolare con il libero Durante. Dal terzo set la squadra ha giocato, dimostrando carattere e un buon gioco, bloccandosi purtroppo nel finale di quarto set, quando tre imprecisioni in ricezione sono costate il break avversario che è poi risultato decisivo. Migliori in campo tra i bianconeri Barbareschi e Dokic, con il serbo spesso murato nei primi due set, ma poi terminale offensivo spesso vincente per il regista Serafini. Bravo Fusaro, soprattutto in difesa, e buono anche l’ingresso di Bagnolesi, entrato in campo durante la terza frazione. Il giovane posto tre bianconero si è ben comportato, sia a muro che in attacco. Quanto a Milano, molto buona la diagonale Mattera-Di Manno, bravi i due stranieri di posto quattro Janusek e l’ultimo arrivato Jago, ma la palma del migliore probabilmente spetta al libero Durante, autore di una prova maiuscola in ricezione e soprattutto in difesa, garantendo ai compagni tantissimi palloni da contrattaccare. Per la Sir in definitiva una sconfitta e soprattutto una prestazione iniziale da cancellare in fretta. La prova del nove tra sette giorni quando i Block Devils saranno di scena sul difficile campo di Gela. C’è una novità per parte, sempre in posto quattro, nei sestetti immaginati alla vigilia. Dall’Olio inserisce dall’inizio Barbareschi in luogo di Ranghieri, Milano presenta il neo acquisto Jago per Angelov. Partenza equilibrata nel primo parziale con Dokic e Di Manno che si scambiano bordate vincenti. Un errore al servizio di Barbareschi manda le squadre al primo timeout tecnico con Milano avanti 8-7. Poi i padroni di casa prendono decisamente il sopravvento, facendo leva soprattutto sul muro e sulla difesa, mentre Perugia fatica in attacco, specialmente dalle bande con Hietanen (nessun punto su sette attacchi per il finlandese) troppo falloso e sostituito sul 16-10 da Ranghieri. Dall’Olio cerca di spronare i suoi, ma Milano continua a spingere sull’acceleratore, grazie alle tantissime difese del libero Durante e a nulla serve l’ingresso di Morelli in regia. Un muro di Janusek su Dokic, il quarto subito dall’opposto serbo, chiude un set nettamente a vantaggio dei meneghini (25-15). Alla ripresa del gioco la Sir presenta Ranghieri titolare per Hietanen. Qualche buona difesa di Fusaro viene trasformata in punto dai compagni, ma Milano sempre con il muro rimette la testa avanti e proprio un muro di Insalata su Dokic firma l’8-6, con Dall’Olio che inserisce Lattanzi proprio in luogo del serbo. La fase break gira a mille per la CheBanca! che va nuovamente la fuga (15-8) con Di Manno al servizio e Vajra a muro. Dall’Olio getta di nuovo nella mischia Hietanen e Dokic con Perugia che abbozza una reazione guidata dalla grinta di Barbareschi e Curti, ma Milano gioca con qualità e su ottime percentuali. È ancora un errore in attacco dei Block Devils a portare i padroni di casa sul 2-0 (25-16). Anche il terzo parziale vede Milano con naso avanti, favorito da alcuni errori al servizio della Sir che decide di forzare di più dai nove metri (8-6). Entra Bagnolesi per uno spento Tomasello. Proprio il giovane centrale piazza un muro vincente su Janusek. Barbareschi difende, Hietanen contrattacca a punto e i Block Devils sono avanti per la prima volta nel set (11-12). Perugia trova con Hietanan e Dokic punti importanti e un primo tempo di Curti manda la Sir al seconda timeout tecnico in vantaggio (14-16). Sale però in cattedra il centrale di casa Vajra che stampa due “block” vincenti proprio su Curti e capovolge la situazione con l’aggiunta di un errore di Hietanen (18-16). Sembra lo “strappo” decisivo, ma Dokic e Barbareschi non ci stanno. Il serbo piazza tre punti, l’ex Mantova due e per la Sir sono due set point (22-24). Il primo lo annulla Janusek, sul secondo ancora Dokic mette a terra una palla difficile e allunga la partita. Il trend positivo del set vinto si ripercuote inizialmente anche nella quarta frazione per i Block Devils che sfruttano i muri di Curti e gli attacchi di Dokic per arrivare avanti al primo timeout tecnico (6-8). Un contrattacco a segno di Barbareschi dà il +3 a Perugia (7-10), ma un paio di errori gratuiti dei bianconeri ristabiliscono la parità (12-12). Si gioca punto a punto con scambi prolungati. Un ace di Hietanen porta alla seconda sospensione tecnica (15-16). Perugia sembra avere l’inerzia del set, ma commette alcune imprecisioni in ricezione, mentre Milano si esalta in difesa e tutto cambia (22-18). La Sir cerca di forzare al servizio senza ottenere risultati e un muro vincente di Mattera su Hietanen fa scorrere i titoli di coda (25-21).
CHE BANCA MILANO – SIR SAFETY PERUGIA = 3-1
(25-15, 25-16, 23-25, 25-21)
MILANO: Janusek 15, Di Manno 15, Vajra 9, Jago 7, Insalata 7, Mattera 5, Durante (L), Robbiati 3, Cateruccio, Daolio. N.E. – Vecchiato, Angelov, Reggio. All. Fumagalli e Marchetti.
PERUGIA: Dokic 20, Barbareschi 15, Curti 7, Hietanen 6, Tomasello, Serafini, Fusaro (L), Bagnolesi 2, Ranghieri 1, Morelli, Lattanzi, Rigoni. All. Dall’Olio e Sacchinelli.
Arbitri: Massimo Florian e Monica Carrara.
CHE BANCA (20 b.s., 2 ace, 68% ric. pos., 46% ric. prf., 46% att., 15 muri).
SIR SAFETY (19 b.s., 2 ace, 61% ric. pos., 39% ric. prf., 36% att., 8 muri).
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 31, 2010 16:47