A Fucecchio perde i pezzi la Legnami Paolo Orvieto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 14 Novembre, 2010 12:07

A Fucecchio perde i pezzi la Legnami Paolo Orvieto

Vergoni Paolo (muro)

Paolo Vergoni a muro

Ritorna a casa a mani vuote la Legnami Paolo Orvieto che, al cospetto dell’altra neo-promossa Lo Stivale Fucecchio, subisce un bruciante stop per tre a zero lasciando l’intera posta in palio agli avversari. Orfana al palleggio di capitan Alessandro Pasquini (presente comunque a referto, ma non schierabile causa un infortunio alla mano), la squadra, per l’occasione, viene ridisegnata nei ruoli dal duo tecnico Ercolani – Carotta che si vede costretto a spostare Ciangottini a secondo alzatore (per un eventuale ricambio a Picchio) e ad affidare quindi il ruolo di libero a Luca Pasquini. Nel primo parziale è il Fucecchio a partire subito forte andando sul 4-1; Vergoni e Bastianini, però, non ci stanno e, riequilibrate le sorti, conducono la Libertas in vantaggio sul 6-5; sono allora ancora i toscani a riportarsi nuovamente in avanti e si giunge al primo time-out tecnico sull’8-6; da questo momento in poi gli orvietani cominciano ad essere meno precisi ed il set sarà sempre gestito dai padroni di casa che grazie a Lusci, Poli e Garino trasformano ogni pallone; come se non bastasse, inoltre, a rincarare la dose agli orvietani ci pensa anche il secondo arbitro prendendo decisioni davvero discutibili: si arriva così sino al 22-17. Bittoni e lo stesso Bastianini provano comunque a riaprire la frazione (21-23), ma lo sforzo risulta vano perché sono i bianconeri a fissare lo score sul 25-22. Inizio di secondo set più equilibrato: ai soliti Poli e Garino da una parte rispondono prontamente dall’altra Bittoni e Servettini (9-9); sul 14-11 per Lo Stivale, però, lo stesso centrale si vede costretto a lasciare campo e partita per infortunio; un’altra circostanza, dunque, si va ad aggiungere ad una serata non proprio felice: la compagine della rupe inizia a perdere smalto e determinazione lasciando ancora le redini della gara in mano ad un sestetto toscano diventato ormai padrone della situazione con efficacia in attacco, turni di servizio difficili da ricevere e quindi conseguente lettura del gioco avversario. Il parziale va in archivio sul 25-18. Nella terza frazione il duo Ercolani – Carotta ruota ancora una volta gli elementi a disposizione allestendo un nuovo sestetto, ma la musica è sempre la stessa con Fucecchio che vola prima sul 6-2 e poi sul 9-4. Sono allora Bastianini e Graziani in attacco e Chiappini a muro a dare la scossa ad un Orvieto che, complice anche alcuni errori avversari, raggiunge un’insperata parità (16-16); nonostante questo però (e per l’ennesima volta), l’allungo decisivo è degli uomini di Benvenuti: un Garino superlativo trascina i suoi fino al +5 (21-16) con i toscani che chiudono definitivamente la pratica sul 25-21. È stata quindi una gara condizionata da diversi fattori negativi: gli stessi, comunque, non devono diventare alibi o giustificazioni; nel contempo, però, va considerato che è difficile trovare il giusto equilibrio di squadra in situazioni di ‘emergenza’ soprattutto in un contesto come quello di un campionato nazionale e di fronte ad avversari che non concedono nulla. Ma ora bisogna subito rialzarsi e pensare al prossimo turno: dopo quasi un mese si ritorna finalmente a disputare una partita fra le mura amiche. Scenderà ad Orvieto l’ostico Ongina attualmente quarta forza del torneo con l’auspicio che misurarsi con una compagine solida e coriacea come questa possa essere la giusta molla per ripartire al meglio. L’appuntamento è quindi per sabato 20 novembre alle ore 21,15 presso il Palazzetto dello Sport di Ciconia. 
LO STIVALE FUCECCHIO – LEGNAMI PAOLO ORVIETO = 3-0
(25-22, 25-18, 25-21)
FUCECCHIO: Garino 13, Lusci 13, Poli 10, Rocchini 5, Riccetti 3, Boldrini 2, Arrigoni (L), Pallesi, Benvenuti D., Verdeni, Parentini, Montagnani. All. Federico Benvenuti.
ORVIETO: Bastianini 15, Bittoni 11, Vergoni 4, Chiappini 3, Servettini 2, Picchio 1, Pasquini L. (L), Graziani 2, Polloni 1, Morleschi 1, Pasquini A., Ciangottini. All. Maurizio Ercolani.
Arbitri: Francesca Mori e Luca Russo.
(fonte Libertas Pallavolo Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 14 Novembre, 2010 12:07