Acquasparta spaura la Casa del Lampadario Ellera

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 28 Novembre, 2010 10:15

Acquasparta spaura la Casa del Lampadario Ellera

Marcaccioli-Filippi-Caini

Casa del Lampadario Ellera a rete con Marcaccioli, Filippi e Caini

Che il sette sia un numero misterioso lo si sapeva, ed ora ne è ancor più cosciente la Casa del Lampadario Ellera che rimane imbattuta ma sventa la crisi del settimo turno salvandosi al tie-break. Una coriacea Volley Acquasparta arriva ad un passo dal fare il colpaccio dimostrando di meritare più di quanto dica l’attuale classifica, ma poi si arrende. Le padrone di casa scendono in campo decise a continuare nella striscia trionfale di questo inizio stagione ma dopo un avvio sul velluto si perdono e permettono alle acquaspartane di ribaltare la situazione. E’ l’ingresso di capitan Laura Nicolini a spostare nuovamente l’ago della bilancia in favore delle locali che si aggiudicano la quarta e la quinta frazione salvando l’imbattibilità stagionale. La spartizione della posta alla fine non può scontentare nessuno, né Ellera che ha incontrato una delle sue giornate meno brillanti, né Acquasparta che ha mosso la classifica verso gli obiettivi di tranquillità prefissi. Al fischio d’inizio le locali partono avanti sicure e determinate ma Guerrini ricuce subito il primo strappo (16-14). Sono le opposte a guadagnarsi la vetrina e Marcaccioli non vuole essere da meno permettendo alla Casa del Lampadario di allungare ed incassare il vantaggio. Il pubblico di casa si immagina di assistere alla solita supremazia delle proprie beniamine, ma dopo il cambio di campo si deve ravvedere. Al rientro sono gli errori locali a denotare la metamorfosi improvvisa (0-5). Romani spinge lontano Aquasparta (8-15). Per due volte le ragazze di Francesco Merenda tornano a -2 ma è Isidori a risolvere le questioni più ingarbugliate (17-22). E’ proprio la schiacciatrice ospite a sancire la parità. Nel terzo set l’avvio è come nel precedente (1-6). Ellera affonda ma grazie a Caserta trova un lampo di genio dalla battuta e con tre-ace-tre riporta in asse (10-10). La regista Raspetti è molto precisa ed incide sulla gara (13-16). Servono le difese di Papadia per riprendere coraggio ed impattare (19-19). Nicolini firma il sorpasso sul 21-20, poi scende il buio e Guerrini piazza l’accelerazione decisiva, un break di sei a zero con tre punti diretti dal suo servizio fanno segnare sul tabellone il vantaggio per le ragazze in maglia rosso-crociata. Nel quarto periodo Nicolini assesta i primi colpi (9-3). Il muro comincia a funzionare e permette ad Ellera di scavare il solco (13-6). Raspetti rappresenta l’unico sussulto di un Acquasparta che scompare progressivamente dal campo (13-11). Sul turno di battuta di Sara Caserta, sei punti per lei nel fondamentale, si assiste allo scollamento (17-12). Le sostituzioni sono inutili perché le ospiti continuano a sbagliare dalla linea di fondo campo (22-14). Sentenza rimandata. Al tie-break fa tutto la Casa del Lampadario, punti ed errori, (6-3). Serra registra i suoi tentacoli a muro (10-5). E’ il segnale della resa per Acquasparta che non ci crede più e crolla.
CASA DEL LAMPADARIO ELLERA – VOLLEY ACQUASPARTA = 3-2
(25-16, 20-25, 21-25, 25-16, 15-5)
ELLERA: Caserta 22, Marcaccioli 18, Serru 9, Filippi 6, Caini 5, Bellucci 1,  Papadia 1(L1), Nicolini 10, Ausiello 2, Tanci. N.E. – Cicalini, Speziali, Macioni (L2). All. Francesco Merenda.
ACQUASPARTA: Guerrini 20, Romani L. 12, Isidori 6, Michini 6, Raspetti 5, Romani J. 2, Todini A. (L1), Ciliani 3, Todini S. 1, Toni 1. N.E. – Bravini, Longhi, Carletti (L2). All. Consuelo Petrocchi.
Arbitro: Paolo Pocceschi.
CASA (b.s. 7, v. 10, muri 13, errori 22).
VOLLEY (b.s. 11, v. 8, muri 5, errori 18).


Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 28 Novembre, 2010 10:15