Ecomet Marsciano da favola, Figline va giù

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 21, 2010 02:08

Ecomet Marsciano da favola, Figline va giù

Tosheva Rositsa (attacco)

la schiacciatrice Rositsa Tosheva colpisce in attacco dalla zona-quattro

Seconda gara consecutiva sul parquet del Pala Pippi, quale occasione migliore per rilanciare la Ecomet Marsciano dopo quest’avvio deludente di campionato. L’ospite di turno, il Figline Valdarno non sarà certo l’avversario più indicato visto che occupa la seconda posizione. Gennari s’incarica subito di prendere per mano la squadra e, con la collaborazione dell’intero team, l’Ecomet prende il comando del set. Ciotoli col suo muro (8-5), propizia la prima sosta tecnica. Grassini, oltre che mettere in moto le sue bande, colpisce di prima intenzione, sorprendendo la difesa avversaria, che continua ad inseguire con Carlozzi, sul 16-12 è ancora sosta. Venturi riesce a mantenere il divario fino al 20-16, quando Basciano prima, e Ambrosi poi, si fanno pericolosamente sotto (21-19 e 23-21), Grassini, accompagnata dal boato dei presenti, fornisce la prima palla set che Gennari concretizza subito. Pur subendo un secco 0-5, le ragazze di Giangrossi, non si demoralizzano, anzi, riprendono a collaborare. Tani sul 5-8, manda in panchina, per la sosta tecnica, le squadre. Alla ripresa Bragaglia, pareggia il conto 9-9, ma è di nuovo la regista toscana, Ranieri a favorire, la fuga, costringendo le marscianesi a subire gli attacchi di Gomiero, ed un pericoloso parziale (11-18). Quando il pubblico pensava di assistere ad una scena già vista, l’Ecomet riprende a macinare punti, una Tosheva ispirata, accorcia fino al 20-22, un errore di attacco, delle locali ed il muro di Ambrosi, assegna ben quattro palle set alle ospiti. Il muro di Ciotoli annulla il primo tentativo, poi grazie alle strepitose difese di Colonnelli, Tosheva può contrattaccare fino al 24-24 di Gennari. Sospinta dal calore casalingo, comincia la lotta ai vantaggi, Bragaglia artefice dell’ace, che da il doppio vantaggio, fa tuonare il Pala Pippi. Finalmente arriva il primo punto della stagione, ma l’Ecomet, non è paga, nonostante anche l’avvio del terzo set, lasci credere il contrario. Subito ancora un netto 0-5, ed essendo andate al primo tempo tecnico sul 2-8, le marscianesi, riescono a scrollarsi di dosso i fantasmi del passato, e grazie a Venturi, ma soprattutto al buon lavoro di difesa dell’intero team, l’Ecomet, impatta sul 9-9, per poi addirittura portarsi con l’attacco di Gennari sul 16-11. Le ragazze di Biagi, non mollano, con Puccini e Basciano rimettono in linea il set sul 18-18. Torna a salire la febbre del pubblico presente, che accompagna ogni tentativo di rimonta delle proprie beniamine, che dopo essere state sotto 20-22 e 21-23, superano sul filo di lana le toscane 24-23. L’errore in battuta riapre il set. Puccini annulla i vantaggi di Gennari, ma ancora una volta, l’estenuante lotta volge a favore delle marscianesi sull’attacco di Bragaglia.
ECOMET MARSCIANO – FIGLINE VALDARNO = 3-0
(25-21, 28-26, 28-26)
MARSCIANO: Gennari 20, Tosheva 19, Bragaglia 8, Ciotoli 8, Venturi 7, Grassini 4, Colonnelli (L), Marchesini 1, Carboni 1, Guerreschi, Baruffi. N.E. – Segoloni. All. Giangrossi Lino ed Okechukwu Patrizio.
FIGLINE: Gomiero 11, Ambrosi 10, Basciano 9, Tani 8, Carlozzi 5, Ranieri 3, Giorni (L), Puccini 5. N.E. – Villani, Simoni, Fellani. All. Barabara Biagi ed Alessandro Nigi.
Arbitri: Alessandro Noce e Vincenzo Carcione.
ECOMET (b.s. 11, v. 3, muri 6, errori 6).
VALDARNO (b.s. 0, v. 4, muri 4, errori 12).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 21, 2010 02:08