Gara infinita a Gela, la Sir Safety affonda

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 7 Novembre, 2010 23:05

Gara infinita a Gela, la Sir Safety affonda

Tomasello Giacomo (spara)

Giacomo Tomasello chiude in veloce

Ancora una sconfitta esterna per la Sir Safety Perugia che cade, dopo oltre due ore di gioco effettivo sul campo della Eurogroup Gela incamerando il terzo stop stagionale. In verità il match è durato molto di più perché in ben due circostanze, precisamente al termine del primo set e del terzo set, le due squadre sono state costrette ad una lunga interruzione, conseguenza dell’acqua che gocciolava dal soffitto del palazzetto per l’insistente pioggia della domenica siciliana. Difficoltà meteorologiche a parte, è stato anche stavolta un match a corrente alternata per i Block Devils di coach Dall’Olio, partiti un po’ contratti nel primo parziale, ma comunque a braccetto dei padroni di casa fino al secondo timeout tecnico (16-14). È poi Gela che, sospinta da un’ottima ricezione e dal muro, crea il gap deciso (23-18) che porta fino alla conclusione (25-20). Dopo il primo stop forzato dalle intemperie del tempo, si riparte per il secondo set che mantiene, o quasi, lo stesso copione. Equilibrio per gran parte con Gela che conquista due punti di vantaggio alla seconda pausa obbligatoria (16-14). È il distacco decisivo, perché i bianconeri, che nel frattempo vedono in campo nella parte finale Prandi (all’esordio stagionale) per Fusaro e Ranghieri per Barbareschi, non riescono a recuperare e devono soccombere 25-23. Il terzo set invece vede inizialmente in campo solo i Block Devils. Dall’Olio lancia titolari proprio Prandi e Ranghieri, confermando il resto del sestetto e la squadra prende subito l’iniziativa scappando 4-11. Anche in questo caso è lo strappo che poi si rivela decisivo ai fini dell’assegnazione del parziale perché i bianconeri non mollano la presa, trovando buona continuità in fase break e approfittando anche di diversi errori diretti degli avversari. La Sir chiude 15-25 e allunga la partita. Dopo la seconda interruzione forzata, comincia il quarto set, quello alla fine decisivo. E le due squadre lo giocano a viso aperto, pallone dopo pallone, in un crescendo di emozioni. Prima prova a scappare Gela (16-14), poi è la Sir che sembra avere il guizzo decisivo (20-22), ma alla fine a decidere sono in vantaggi e un errore millimetrico del pur bravo Ranghieri segna il 28-26 finale. In casa perugina a livello generale la squadra ha palesato difficoltà in ricezione, non riuscendo a mantenere una sufficiente precisione, e a muro, lasciando a Gela in questo fondamentale (15 muri vincenti per i siciliani) la parte del protagonista. Buona invece la reazione allo svantaggio, ma va pure sottolineato come anche in questo caso la partenza della partita non è stata delle migliori. Passando ai singoli, si sono ben comportati nella metà campo della Sir Hietanen e Ranghieri, quest’ultimo partito dalla panchina e poi buon protagonista sia in prima che in seconda linea. Buono anche l’esordio di Prandi a partire dal finale del secondo set. Il libero bianconero ha dato stabilità in ricezione, cresciuta notevolmente specie nel quarto parziale. Resta insomma rammarico per un’altra occasione dove si poteva raccogliere qualcosa e invece si è tornati a casa a mani vuote. Ora per i Block Devils l’imperativo è recuperare energie e soprattutto morale in vista del prossimo turno, in programma domenica 14 novembre al Pala Evangelisti, quando la Sir sarà di scena nell’atteso derby umbro contro Città di Castello.
EUROGROUP GELA – SIR SAFETY PERUGIA = 3–1
(25-20, 25-23, 15-25, 28-26)
GELA: Sequeira 20, Martinengo 13, Tomassetti 12, Veloso Pinto 11, Belardi 8, Bucaioni 6, Rizzo (L), Draghici 1, Barbisan, Tranquillo, Quartarone. N.E. – Maccarone, Mari. All. Dalù e Montaruli.
PERUGIA: Dokic 22, Hietanen 13, Curti 6, Tomasello 5, Barbareschi 1, Serafini 1, Fusaro (L1), Ranghieri 11, Rigoni 1, Bagnolesi, Morelli, Prandi (L2). N.E. – Lattanzi. All. Dall’Olio e Sacchinelli.
Arbitri: Armando Simbari (MI) e Fabio Gini (CA).
EUROTEC (10 b.s., 4 ace, 76% ric. pos., 47% ric. prf., 44% attacco, 15 muri).
SIR SAFETY (7 b.s., 2 ace, 67% ric. pos., 35% ric. prf., 44% attacco, 6 muri).
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 7 Novembre, 2010 23:05