La Sir Safety Perugia esulta contro il Club Italia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 17, 2010 22:19

La Sir Safety Perugia esulta contro il Club Italia

Sir Safety Perugia (urla)

l'urlo della Sir Safety Perugia

Nella sesta giornata di serie A2 maschile è la Sir Safety Perugia a ritrovare il sorriso. S’interrompe la striscia negativa dei grifoni che contro la Aeronautica Militare Club Italia ottengono il massimo profitto, la compagine del presidente Gino Sirci risale così di qualche posizione. Propro il test che ci voleva contro un avversaria ben messa in campo ma ancora un po’ acerba per trasformare le occasioni che si presentano sulla sua strada. A livello individuale, come sempre molto preziosa l’opera del martello Tomislav Dokic (mvp della serata) che ha contribuito con la sua efficacia a trascinare i compagni. nel sestetto titolare c’è Barbareschi che scioglie il nodo della vigilia nel ruolo di attaccante-ricevitore. Dopo il fischio d’inizio la Sir Safety fatica a tenere il passo degli ospiti, e, soprattutto, ad impostare il proprio ritmo (4-8). La palla spinta in banda da Pinelli trova sempre il muro ad uno e Lirutti e Lanza incidono senza pietà. Con ricezione non perfetta si abusa di Dokic che tiene un onesto 46% di rendimento, ma i peccati di gioventù fanno compiere ai romani qualche ingenuità che permette il rientro dei padroni di casa (15-15). Sul 18-18 Rigoni rileva Barbareschi e Perugia trova il guizzo per mettere finalmente il naso avanti (20-18). Dura un battito di ciglia però perché un regalo manda pericolosamente avanti il Club Italia (22-23). Nel finale ci pensa Hietanen con una battuta che pizzica il nastro e beffa gli avversari ad invertire, poi è il muro di Curti a mettere i sigilli sul vantaggio. Nella seconda frazione il gioco dei bianconeri è più fluido (l’attacco chiuderà con un fantasmagorico 91%), mentre gli avversari non finalizzano più come prima (10-6). Il cambio con De Giorgi in regia non produce effetti perché la sua linea offensiva sfarfalla e con il rientro di Pinelli le cose non vanno poi tanto meglio dato che il muro perugino va a nozze (20-10). Dalla parte opposta c’è un Serafini estremamente lucido in regia e non bisogna attendere troppo prima di registrare il raddoppio. Il terzo periodo torna ad essere più incerto con Lanza che risponde a Dokic (9-7). Il break avviene a metà percorso con Hietanen in versione falco che approfitta (19-13). Nel finale spazio a Morelli che gestisce gli ultimi scampoli di gioco senza affanno. Il colpo mortale è un errore.
SIR SAFETY PERUGIA – CLUB ITALIA AERONAUTICA MILITARE ROMA = 3-0
(25-23, 25-10, 25-17)
PERUGIA: Dokic 18, Hietanen 11, Curti 6, Tomasello 6, Barbareschi 5, Serafini, Prandi (L1), Rigoni, Morelli.
N.E. – Ranghieri, Bagnolesi, Lattanzi, Fusaro (L2).
All. Francesco Dall’Olio e Francesco Sacchinelli.
ROMA: Lirutti 11, Lanza 10, Mazzone 7, Vettori 4, Postiglioni 2, Pinelli, Pesaresi (L), Paris 2, Della Corte, De Giorgi, Sperandio.
N.E. – Fedrizzi, Valsecchi.
All. Luigi Schiavon e Bruno Morganti.
NOTE – Spettatori 300.
Durata dei set: 28’, 19’, 24’.
Arbitri – Luca Andreoni (MI) e Giovanni Contini (RO).
SIR SAFETY (b.s. 10, v.4 , muri 11, errori 6).
CLUB ITALIA (b.s. 15, v. 2, muri 4, errori 14).


Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 17, 2010 22:19