Perugia – Città di Castello, il derby umbro è servito

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 13 Novembre, 2010 14:45

Perugia – Città di Castello, il derby umbro è servito

Ranghieri Alex

Alex Ranghieri

Riflettori puntati sul Pala Evangelisti di Perugia. L’accensione è fissata per le ore 18 di domenica pomeriggio quando la coppia arbitrale Prandi-Gelati darà il fischio d’inizio del derby umbro tra Sir Safety Perugia e Gherardi Cartoedit Svi Città di Castello. È dunque finita l’attesa per un match sentito e soprattutto molto importante ai fini della classifica. I Block Devils vengono da tre battute d’arresto consecutive e devono necessariamente invertire la tendenza, non tanto particolarmente nel gioco, quanto soprattutto nei punti conquistati. Le due infruttuose trasferte di Milano e Gela hanno infatti lasciato l’amaro in bocca alla squadra che, specialmente in Sicilia, avrebbe meritato qualcosa in più. Il derby capita dunque a proposito per cambiare passo e cercare di tornare al successo, essendo un match dove le motivazioni vengono da sole e dove tutto l’ambiente intorno può dare un’ulteriore spinta ai giocatori in campo. Dovrebbe infatti essere un Pala Evangelisti in abito di gala quello che accoglierà i due sestetti al momento dell’ingresso in campo con tanti tifosi di entrambe le squadre e tanta gente addetta ai lavori. La squadra, agli ordini di coach Francesco Dall’Olio, arriva all’importante appuntamento dopo una buona settimana di lavoro, con tutti i ragazzi in buone condizioni e soprattutto molto motivati. Il tecnico bianconero ha potuto quindi lavorare con maggiore ritmo e qualità tecnica, provando varie soluzioni tattiche in vista di domani. Il probabile starting seven ruota intorno a due punti di domanda. Confermata la diagonale palleggiatore-opposto Serafini-Dokic, quella al centro Tomasello-Curti e Hietanen titolare in zona quattro, due i dubbi da sciogliere. Uno riguarda chi affiancherà il finlandese in banda tra Barbareschi e Ranghieri. Dall’Olio li ha alternati spesso negli ultimi due incontri anche se l’ex Mantova Barbareschi pare al momento favorito. L’altra ‘X’ è nel ruolo di libero tra Fusaro e Prandi, con quest’ultimo ormai pienamente recuperato (ha esordito la scorsa settimana a Gela) e disponibile. Anche in questo caso c’è incertezza, con il giovane scuola Cuneo che sembra favorito. Si tratta comunque di ‘ballottaggi’ che saranno sciolti solo nell’immediata prossimità del match. Meno dubbi all’apparenza ci sono nel ‘6+1’ di Città di Castello, squadra dell’ex tecnico bianconero Andrea Radici. L’allenatore tifernate dovrebbe confermare il toto la squadra scesa in campo praticamente sempre (con una sola eccezione a Roma) nelle prime quattro giornate con l’argentino Orduna in cabina di regia, lo slovacco Nemec opposto, Ravellino e il giovane scuola Sisley Bortolozzo al centro, Rosalba e l’altro prodotto del vivaio trevigiano Vedovotto in zona quattro e l’ex Cortona Rossini nel ruolo di libero. Attenzione massima ovviamente a Nemec, finora bomber principe dell’intera A2, sia in attacco sia dalla linea dei nove metri (anche in questo caso guida provvisoriamente la classifica di specialità con 12 ace), ma i Block Devils dovranno guardarsi anche dalle qualità offensive di Vedovotto, dalla tecnica sopraffina di Rosalba e dai muri di Ravellino. Due squadre che propongono una piacevole pallavolo, un pronostico incerto, uno scenario da grandi eventi, una regione in vetrina… ecco a voi il derby! Perugia: Serafini-Dokic, Curti-Tomasello, Hietanen-Barbareschi (Ranghieri), Prandi (Fusaro) libero. All. Francesco Dall’Olio. Città di Castello: Orduna-Nemec, Ravellino-Bortolozzo, Vedovotto-Rosalba, Rossini libero. All. Andrea Radici. Arbitri: Gianni Prandi e Graziano Gelati.
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 13 Novembre, 2010 14:45