Presentata la Despar Perugia alla vigilia del campionato

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 26, 2010 18:54

Presentata la Despar Perugia alla vigilia del campionato

Sirio Perugia (presentazione)

la squadra della Despar Perugia alla presentazione ufficiale del campionato 2010-2011

La rinnovata Despar Perugia 2010/2011 ha potuto finalmente presentarsi agli appassionati, alla stampa e alle autorità, ricevendone il caldo abbraccio benaugurante alla vigilia della partenza del Campionato, con la prima di scena proprio questa domenica, in trasferta al mitico Pala-Panini. La presentazione di questa mattina presso il Supermercato Eurospar di Ponte San Giovanni è stata occasione per rinsaldare i rapporti con lo storico sponsor e con tutte le  realtà cittadine, in vista delle grandi sfide che attendono la Sirio su tutti i fronti; in campo ci penseranno Arcangeli e compagne coi loro acuti, sugli spalti del Pala Evangelisti e in trasferta toccherà agli appassionati farsi sentire per sostenere la squadra, mentre l’aiuto di sponsor ed istituzioni sarà fondamentale con la Società impegnata a percorrere la strada intrapresa sulla via del risanamento. L’assessore allo sport Ilio Liberati, accompagnato dal presidente della Fipav regionale Giuseppe Lomurno, con le loro dichiarazioni di appoggio alla dirigenza e con i loro auguri alle ragazze hanno mostrato di aver ben chiaro il delicato momento attraversato dalla storica società perugina, rimarcato anche dal neo vice presidente Giovanni Ferretti: “Quest’anno c’è stato un grande cambiamento e la speranza è quella di riportare in Umbria i grandi Trofei del volley, se anche il mondo imprenditoriale locale avrà la lungimiranza di mobilitarsi per ritrovare la freschezza e l’entusiasmo necessari al successo”. Ma andiamo con ordine, il padrone di casa Carlo Giannetti della Despar accoglie gli astanti con la gioia e l’orgoglio di un padrino, e a testimonianza della vitalità imprenditoriale dell’azienda, annuncia la prossima apertura di ben due supermercati Despar in Umbria (a marzo a Terni, e ad aprile a Santa Maria degli Angeli); fra gli sponsor ha preso la parola anche un rappresentante della Tsem, che ha fornito allo staff tecnico della Sirio il proprio innovativo macchinario per la diatermia, utile al recupero e alla prevenzione degli infortuni. Commozione generale quando prende la parola il presidente Orabona, che per rimarcare il compleanno della Sirio (40 le candeline), corre con la mente ai primi anni ’70, quando la caparbietà e l’entusiasmo di Padre Aldo Falini (presente anche lui sul palco), lo conquistarono alle sorti dell’allora squadra di pallavolo parrocchiale, e lo convinsero a decidere di accasarsi nel capoluogo umbro rinunciando al progetto di ottenere il trasferimento a Napoli appena possibile. Per molti versi questa storia ricorda l’avventura di Claudio Cèsar Cuello, pronto a dare battaglia quest’anno assieme allo staff tecnico (Francesco Tardioli e Michele Patoia); il  coach italo-argentino, approdato alla Despar alla fine della scorsa stagione confessa: “Il presidente Orabona mi ha fatto innamorare della Sirio e della città di Perugia sin da subito: ho sposato anch’io appieno questa causa per il rilancio della pallavolo nella città, e spero che verrete tutti a sostenerci non lasciando solo chi ha fatto così tanto e ancora si sta impegnando; una volta festeggiati i 40 anni della Sirio, dovremo iniziare i prossimi 40 anni”. E finalmente la parola alle ragazze: con la decisione del cuore biancorosso Arcangeli, che parla di impegno e sacrificio; l’entusiasmo delle registe Rondon e Callegaro; le riconfermate Leggeri e Quaranta: “ce la metteremo tutta per tornare a vincere”; le giovanissime e talentuose Rykhliuk e Lukovic: “che emozione giocare con alcune atlete che ammiravo da bambina”; il ritorno di Veronica Angeloni e Beatrice Sacco: “spero di rivivere i due anni bellissimi di vittorie trascorsi qui in passato”; la Krivets (tradotta dalla centrale Ihnatsiuk nell’insolito ruolo di interprete), che strappa un sorriso a tutti mentre saluta nella propria lingua: “Mi piacciono tutti qui”. A condurre le danze Marco Cruciani, la storica voce del Pala Evangelisti, caratteristico per i nomignoli ad effetto con cui sottolinea le gesta degli atleti e carica il pubblico: degni di nota oggi gli “Occhi di ghiaccio” di Beatrice Sacco e il “Batgirl” affibbiato alla biondissima Popovic, che racconta: “nel 2006, appena arrivata in Italia giocavo a Novara; quell’anno perdemmo tutto contro Perugia, e cominciai a domandarmi quando sarei riuscita ad arrivare qui… ebbene eccomi”.
(fonte Sirio Perugia)





Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 26, 2010 18:54