Rizzuto, per la Sir Safety parola d’ordine riscatto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 3 Novembre, 2010 15:25
Rizzuto Benedetto (Sir)

Benedetto Rizzuto

Mastica amaro la Sir Safety Perugia dopo la sconfitta dello scorso weekend a Milano. L’uno a tre maturato è risultato da cancellare in fretta, non tanto per la sconfitta, quanto per la prestazione opaca, in particolare nei primi due parziali, che ha contraddistinto i Block Devils. Un vero peccato, in considerazione del fatto che la squadra attraversava un buon momento e che sta pian piano tornando ad avere tutti gli effettivi a disposizione (in tal senso una delle poche note liete della trasferta meneghina è senza dubbio l’esordio in campo dal primo pallone di Giorgio Barbareschi che si è rivelato uno dei migliori dei suoi). Di certo, oltre alle problematiche tecnico-tattiche che ha messo sul piatto un sestetto quadrato e forte come quello di Milano, l’approccio al match non è stato dei migliori. Le prime due frazioni, perse senza essere mai in partita, stanno lì a dimostrarlo, mentre dal terzo parziale in poi, pur non giocando al top, la squadra ha saputo reagire e lottare palla su palla. Saranno stati con ogni probabilità questi gli argomenti toccati da coach Dall’Olio ieri alla ripresa degli allenamenti in vista della trasferta di domenica prossima a Gela, incontro certamente molto importante anche per avere la conferma che Milano, dal punto di vista mentale, è stato solo un incidente di percorso. Di questo è convinto il direttore sportivo Benedetto Rizzuto: “Lo spero, anzi ne sono sicuro. Gela deve essere per noi la partita del riscatto. I siciliani hanno cominciato bene la loro stagione, sono un sestetto da temere e soprattutto non si possono affrontare, come nessuno d’altronde, con l’approccio che abbiamo avuto a Milano. Mi aspetto una reazione dai ragazzi, certamente hanno voglia di rigiocare subito e di cancellare la prestazione di domenica scorsa e sono convinto che questo incontro sarà l’occasione per il gruppo di riscattarsi prontamente”. Insomma, la sconfitta contro Milano dovrà servire come un’utile lezione. “Ovviamente. A Milano è stato un match da dimenticare. In pratica tutti si sono espressi sotto tono e sinceramente trovo poco da salvare se non aver visto bene in campo Giorgio (Barbareschi, ndr) che ha ormai recuperato pienamente sotto l’aspetto fisico. Come mai quell’approccio sbagliato nei primi due set? Non me lo spiego, anche perché penso che i ragazzi si siano preparati bene al fatto di dover giocare al mattino. Quando è tutta la squadra che non risponde viene da pensare ad una ‘partita no’ e mi auguro proprio che Milano resti un episodio isolato, anche perché questo è un campionato equilibrato, ogni settimana c’è un avversario difficile e per vincere bisogna essere determinati e pronti a soffrire”.
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 3 Novembre, 2010 15:25