San Giustino alza bandiera bianca a Macerata

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 7 Novembre, 2010 20:27

San Giustino alza bandiera bianca a Macerata

Maric Goran (borda)

l'attaco del San Giustino con lo schiacciatore Goran Maric contro il muro del Macerata

Terza sconfitta consecutiva per la Rpa-LuigiBacchi.it San Giustino che nulla può contro la corazzata della Lube Banca Marche Macerata che vince per tre set a zero lasciando il sestetto guidato da Zanini ancora a bocca asciutta. Per i marchigiani è invece la terza vittoria consecutiva per tre a zero. In avvio dopo i primi due punti messi a segno dai padroni di casa, San Giustino si scuote subito e recupera per poi tenere il passo della Lube fino al primo time out tecnico; ad avere la testa avanti è Macerata complice l’errore in battuta di Schwarz. Alle schiacciate di Savani e Omrcen  rispondono i punti di Dias. Difficile superare il muro avversario per gli umbri (13-11) Zanini chiama time out. Esce Braga entra Cester per San Giustino. I padroni di casa riescono a mantenere il vantaggio, l’opposto brasiliano tiene però sotto pressione gli avversari e, grazie a lui e a Maric, gli ospiti pareggiano. Con il lungo linea di Omrcen la Lube è avanti di una lunghezza al secondo time out tecnico. Con Savani prima e Omrcen poi Macerata allunga nuovamente. Gli altotiberini non mollano, prima Schwarz poi il muro di Cester riportano le squadre in parità. Sul 21-20 esce Savani entra Conte. L’opposto della Lube è l’uomo difficile da fermare (22-20) time out Zanini. Poi Martino buca il muro di San Giustino e porta i suoi a due punti dal set. Schwarz accorcia e al suo posto entra Van Den Dries in battuta, sbaglia Martino e San Giustino è a meno uno, time out Berruto. Sbaglia la battuta il numero due ospite. Macerata con Conte chiude il primo set a proprio favore (25-23). Il secondo set inizia come il primo con Macerata avanti di due punti, con San Giustino che riagguanta subito gli avversari. Meno precisa la Rpa-LuigiBacchi.it in questo parziale. Troppi gli errori degli ospiti che consentono alla Lube di portarsi sul 6-3, Zanini richiama i suoi per trenta secondi. Savani rimane in panchina, Conte in campo al suo posto. Bene Finazzi a muro, sbaglia Facundo ma non Stankovic, 8-6 al primo time out tecnico. Macerata allunga (10-6). Non regge il muro ospite che cade sotto i colpi di Omrcen e Stankovic. Martino non perdona, Maric non ferma Omrcen e al secondo time out tecnico la Lube è avanti di sette punti. San Giustino approfitta, con intelligenza, di un momento no degli avversari e si porta a meno tre costringendo Berruto a richiamare i suoi. Conte da posto 4 non perdona e porta i suoi alla conquista del secondo set: 20-25: Maric sbaglia il servizio che consegna il parziale ai padroni di casa. Il primo tempo di Cester regala il primo punto a San Giustino che conduce nelle prime battute del terzo parziale, è la Lube a rincorrere (5-8). Squadra decisamente ben organizzata la Lube, Conte è imprendibile (10-10) e time out Zanini. Con l’errore di Maric che spara fuori, la Lube torna avanti. Lo schiacciatore serbo si fa subito perdonare con uno splendido mani-fuori, poi Dias spreca sbagliando la battuta (13-11) trenta secondi ancora per l’allenatore ospite. Questo parziale è l’ultima possibilità di rimanere in partita, 16-12 Lube. Intanto Zanini ha mandato in campo Van Den Dries al posto di Dias, 22% in attacco per lui nel secondo set. Fa bene lo stop agli ospiti che lasciano Macerata a guardare e raggiungono gli avversari a quota 16, time out Berruto. San Giustino si è ripreso ed ora è protagonista del testa a testa con la Lube (20-20). L’ace di Omrcen spinge Macerata a 22 e alla conquista del match, il capitano è l’mvp dell’incontro. Il libero Andrea Giovi commenta a caldo: “Non siamo stati bravi come contro Trento. Siamo stati poco costanti. Macerata ha tenuto un livello di gioco sempre molto alto. Ci serva da lezione. Il secondo set è stato il più difficile, poi siamo stati più costanti ma non è bastato. Domenica contro Verona non dobbiamo fare scherzi, non dovremo mai abbassare la guardia”.
LUBE BANCA MARCHE MACERATA – RPA LUIGI BACCHI.IT SAN GIUSTINO = 3-0
(25-23, 25-20, 25-23)
MACERATA: Omrcen 19, Martino 13, Stankovic 8, Savani 4, Podrascanin 2, Vermiglio 2, Paparoni (L), Conte 8, Marchiani, Vadeleux, Van Walle, Cacchiarelli. All. Mauro Berruto.
SAN GIUSTINO: Maric 14, Schwarz 11, Dias 10, Finazzi 4, Braga, Steuerwald, Giovi (L1), Cester 3, Van Den Dries 4, Nikic, Zhokouski, Bartoletti, Lo Bianco (L2). All. Emanuele Zanini.
(fonte Umbria Volley San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 7 Novembre, 2010 20:27