Andrea Radici analizza il match col Padova

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 13 Dicembre, 2010 16:28

Andrea Radici analizza il match col Padova

Radici Andrea (time-out)

Andrea Radici durante un time-out del Città di Castello serie A2 maschile

Il commento sulla partita di Padova, persa tre a zero, non può prescindere dal primo set e dal suo epilogo: seppure in emergenza, la Gherardi Catoedit Svi Città di Castello aveva ben figurato, giocando punto a punto in casa della capolista, davanti ad un pubblico di oltre 2000 persone che respira la voglia di questa piazza prestigiosa di tornare ai massimi livelli del volley nazionale. Dopo aver avuto due palle set non sfruttate, i tifernati si sono inchinati al sestetto di Montagnani che ha poi messo in campo tutta la sua forza per chiudere anche le restanti due frazioni. Così si esprime Andrea Radici: “E’ stata una trasferta negativa sul piano del risultato, anche se la squadra ha giocato un buon primo set, riuscendo ad imprimere ritmo e a sfruttare la buona vena al servizio di alcuni giocatori. Nel finale non siamo usciti in modo positivo da due azioni lunghe con delle difese strepitose dei nostri avversari ai quali dobbiamo riconoscere di essere una squadra coesa e capace di soffrire. Nel secondo set abbiamo pagato l’amarezza della fine del primo set e la battuta di Uchikov e non siamo riusciti a rimanere concentrati. Poi la sicurezza presa da Padova, che ha mostrato colpi e livello di gioco elevati, ha portato all’epilogo finale che dobbiamo accettare. E’ naturale che giocatori come Rosalba non si regalano a nessuno perché la nostra è una squadra costruita su giocatori importanti e dei giovani di qualità; quando, come in questo periodo, la condizione fisica non consente di schierare al meglio i perni, è chiaro che ne risente tutta la squadra. Rimane la consapevolezza che ci sono i margini per ripartire con tranquillità perché campionato è ancora lungo: dobbiamo rimanere concentrati giorno per giorno e speriamo che il periodo più difficile sia passato”. La chiosa finale è per il team manager Valdemaro Gustinelli: “Abbiamo sprecato una bella occasione nel primo set quando Padova ci ha concesso qualcosa. Magari vincere la prima frazione, per noi che eravamo in emergenza, sarebbe stata una bella iniezione di fiducia, anche se poi Padova ha dimostrato di essere la più forte”.
(fonte Pallavolo Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 13 Dicembre, 2010 16:28