La Sir Safety Perugia torna con un punto da Isernia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 8, 2010 23:53

La Sir Safety Perugia torna con un punto da Isernia

Hietanen Matti (attacco)

Matti Hietanen in attacco

Peccato davvero per la Sir Safety Perugia del nuovo corso Fant. I bianconeri soccombono al quinto set contro la Geotec Isernia al termine di un match molto combattuto ed equilibrato, risoltosi a favore dei pentri per pochi palloni. Esordio sfortunato dunque per il nuovo tecnico bianconero e per il regista Saitta, arrivato a Perugia proprio ieri e tesserato all’ultimo momento utile per scendere in campo. I Block Devils hanno dimostrato passi in avanti soprattutto sotto il profilo mentale, ma anche in campo, riuscendo ad esprimere a tratti un buon livello di gioco. Pesano nel risultato finale il terzo parziale perso ai vantaggi e l’epilogo del tie break quando, con la Sir avanti 12-13, Isernia ha trovato il guizzo vincente firmato dall’ace conclusivo di Sabbi. Dokic miglior marcatore bianconero con 24 punti. Bene anche Hietanen e Ranghieri, subentrato a match iniziato al posto di Rigoni. Nell’Isernia solito implacabile attaccante l’opposto Sabbi, autore di 33 punti, ben supportato dal tedesco Westphal. Domenica la Sir torna al Pala Evangelisti per un match fondamentale in ottica classifica contro Loreto. L’ultimo arrivato Saitta è la novità in campo per i bianconeri. Il regista si posiziona in diagonale con Dokic, resto del sestetto invariato con Rigoni e Matti Hietanen in zona quattro. Nessuna novità per Isernia che schiera, come nelle previsioni, Fiore in posto quattro a far coppia con il tedesco Westphal. L’avvio è nel segno di Dokic. L’opposto serbo gira a mille in attacco e al servizio (ace per il 4-7 Perugia). Un suo muro su Westphal regala ai Block Devils il massimo vantaggio iniziale (7-13). Perugia arriva alla prima pausa tecnica ancora sul +6 (10-16), poi Isernia rientra trascinata dall’opposto Sabbi e dalle diagonali di Fiore. Un muro del centrale Giosa riapre tutto (16-17) e sempre Giosa, sempre a muro, segna la parità completa (19-19). La Sir però reagisce con veemenza grazie ai punti del concreto Rigoni e si procura tre set point sul 21-24. I padroni di casa annullano il primo in attacco, ma al secondo Sabbi sbaglia il servizio e si cambia campo con i Block Devils in vantaggio (22-25). Si riparte con Isernia decisamente più incisiva. Fiore, un ace di Valera, il solito Sabbi…ed è subito ampio margine per i pentri (5-0) con coach Fant costretto al timeout discrezionale. I Block Devils recuperano quasi completamente il gap (6-4), ma ancora Isernia mette la quinta con Sabbi e Fiore protagonisti (15-7) e al secondo timeout tecnico il punteggio dice 16-9 per i locali dopo un errore dai nove metri di Saitta. Il set procede “a strappi”. Perugia arriva fino al 16-12 con un muro di Hietanen su Fiore, Isernia risponde portandosi 19-12 con due “block” a segno di Westphal e Sabbi. Il set è segnato e lo chiude un attacco out di Rigoni (25-15) che ristabilisce la parità. L’equilibrio caratterizza l’inizio della terza frazione. Westphal da una parte e Dokic dall’altra si fanno valere sotto rete (4-4). Isernia prova la fuga (11-7) con due punti di Sabbi e Fant ferma il gioco con un timeout discrezionale. Perugia fatica a tenere costanza sul primo attacco e il sestetto di Cannestracci nel approfitta (16-10). Fant inserisce Ranghieri e la Sir ricuce lo strappo, portandosi a -1 proprio con un ace del martello ex Ravenna (17-16). I Block Devils ci credono e trovano la parità a quota 19. La lotta in campo si fa serrata. Curti va a segno, Sabbi risponde da par suo (22-22). Set point per Isernia sul 24-23 con Dokic che lo annulla in attacco. Si va ai vantaggi. Perugia annulla altre due palle-set, entrambe con Ranghieri, ma sul 27-26 uno scambio prolungato viene chiuso in modo vincente da Sabbi (28-26). Isernia si porta così in vantaggio nel conto dei set. Ma i bianconeri di Fant non ci stanno e nella quarta frazione mettono subito la testa avanti, favoriti anche da un paio di errori gratuiti avversari. Un punto di Ranghieri ferma il gioco sul punteggio di 5-8. I bianconeri mettono grinta e determinazione in ogni scambio e ancora con Ranghieri si portano 8-12. Un ace di Dokic manda i sestetti al timeout obbligatorio (11-16). I ragazzi del presidente Sirci scappano via (13-19) con Saitta che spesso e volentieri si affida al suo opposto serbo. Isernia prova il recupero (17-21) con Fant che ferma ancora il gioco chiamando timeout. Un ace di Giosa avvicina i pentri (19-22), ma è un fuoco di paglia perché i Block Devils si rimettono subito in moto e chiudono 19-25 con Hietanen a muro portando il match al tie break. La quinta e decisiva frazione si apre con Sabbi in grande spolvero (4-1), ma Hietanen e il muro bianconero mettono le cose apposto (4-4). È sempre Dokic a suonare la carica nella metà campo di Perugia che va al cambio di campo in vantaggio grazie ad un preciso pallonetto di Hietanen (7-8). Un muro di Giosa capovolge le cose (9-8). Il match si conferma combattuto e molto avvincente. Ranghieri firma l’ennesima parità (11-11) e l’ace successivo di Saitta porta il vantaggio alla Sir (11-12). Di nuovo Ranghieri per il 12-13, risponde Sabbi per la parità (13-13). Un muro di Valera dà il match point a Isernia (14-13) e l’ace successivo di Sabbi chiude la contesa 15-13.

GEOTEC ISERNIA – SIR SAFETY PERUGIA = 3-2
(22-25, 25-15, 28-26, 19-25, 15-13)
ISERNIA
: Sabbi 33, Westphal 15, Fiore 12, Giosa 6, Valera 5, Pambianchi 1, Spampinato (L1), Turano 3, Puhar 1, Beccaro, De Paola. N.E. – Capra, De Caria (L2). All. Cannestracci e Fontana.
PERUGIA
: Dokic 24, Hietanen 16, Curti 8, Tomasello 6, Saitta 5, Rigoni 4, Prandi (L1), Ranghieri 9, Serafini, Morelli. N.E. – Bagnolesi, Fusaro (L2), Lattanzi. All. Fant e Sacchinelli.
Arbitri: Alberto Falzoni (BO) e Patrizia Pignataro (RM).
GEOTEC (b.s. 14, v. 6, muri 18, errori 15).
SIR (b.s. 16, v. 6, muri 13, errori 13).
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 8, 2010 23:53