Una bella Sir Safety Perugia si arrende a Padova

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 19 Dicembre, 2010 13:58

Una bella Sir Safety Perugia si arrende a Padova

Barbareschi Giorgio (attacco)

Sir Safety Perugia in attacco con lo schiacciatore Giorgio Barbareschi

L’anticopo televisivo del mattino regala ai pochi presenti uno spettacolo di rara bellezza, per lo meno per gli abitudinari del Pala-Evangelisti. Sul taraflex di casa la Sir Safety Perugia ha fatto vedere di saper tenere testa alla capolista ma purtroppo anche stavolta non è riuscita a prendere punti. Continua dunque la marcia trionfale della Phyto Performance Padova che ha dovuto lottare non poco per domare la voglia di rivalsa degli umbri. la sensazione è che manchi davvero poco perché la squadra bianconera possa fare un salto di qualità ed ottenre quelle soddisfazioni che l’ambiente merita. In una giornata ancora amara sotto il profilo del risultato è il libero Paolo Fusaro a meritare la ribalta con un 76% di positività ed un 46% di perfezione nel fondamentale di ricezione, oltre che una generosa prestazione in difesa. Inizialmente Dokic mostra di avere subito confidenza nel mettere palla a terra ma sono i servizi errati di Padova (ben sette sui primi dodici punti incassati dalla Sir) a facilitare il compito ai padroni di casa (12-12). Appena però gli ospiti smettono di sbagliare la situazione si sblocca (13-16). Uchikov (42% nel set d’apertura) non è il terminale micidiale che tutti conoscono ma mantiene a bada i tentativi di rimonta dei locali, almeno sino a che le difese dei bianconeri riescono ad essere trasformate in punti. Quello di Barbareschi vale l’aggancio (23-23). Perugia ha anche la possibilità di sorpassare ma senza il regista in campo, con Ranghieri entrato ad alzare il muro, spreca con una cattiva gestione del palleggio l’opportunità e subito dopo è un bagher di secondo tocco a causare un altro errore in attacco che consegna il vantaggio alla Phyto Performance. Nella seconda frazione i padroni di casa sono meno attenti e si lasciano trafiggere da Rosso che porta sul (4-7). La reazione è nell’estro di Hietanen che mette in atto il suo personalissimo show andando a rimediare palle impossibili e permettendosi di murare in faccia per due volte i protetti di sant’Antonio (10-8). E’ sempre il finlandese l’assoluto punto di riferimento di Saitta che lo sfrutta senza pudore (16-12). I salvataggi in difesa sono opera di Fusaro, subentrato nel ruolo di libero dalla fine del set precedente, mentre a mettere giù palla ci pensa Barbareschi che scava un piccolo solco (21-16). Nel finale nessun sussulto e la Sir Safety rimette in equilibrio il match. I ragazzi del presidente Gino Sirci cominciano il terzo frangente di gioco con rinnovata vitalità. Padova continua ad avere buone percentuali in ricezione ma a rete è Perugia ad essere più cinica (8-6). Tomasello vive un momento positivo ma con due muri consecutivi abbastanza fortunosi gli ospiti impattano (10-10). Si procede spalla a spalla per un po’ ma appena i locali allenatano la presa ecco che Rosso propizia un filotto di quattro punti ed ipoteca il nuovo vantaggio (20-24). Recupero impossibile, Uchikov riporta avanti Padova. il quarto set è subito in salita per Curti e compagni (5-8). Uchikov sente i morsi della fame e comincia a mangiarsi le occasioni. Con il bulgaro approssimativo ci sono le possibilità di ridurre ma la cosa deve essere tentata più volte prima che si possa realizzare, è il muro di Saitta a riuscire nell’intento (13-13). dura poco però perché Burghstaler fa ripartire i suoi (14-17). E’ il nuovo ingresso di Ranghieri a dare spunto per accorciare (19-20). Entra anche Serafini per completare il doppio cambio ma il break è conservato sino al 23-24 e poi l’errore al servizio, l’ennesimo nel finale di partita, regala i tre punti a Padova.
SIR SAFETY PERUGIA – PHYTO PERFORMANCE PADOVA = 1-3
(23-25, 25-18, 22-25, 23-25)
PERUGIA: Dokic 14, Hietanen 13, Barbareschi 12, Tomasello 11, Curti 7, Saitta 3, Prandi (L1), Ranghieri 2, Rigoni, Serafini, Fusaro (L2). N.E. – Bagnolesi, Lattanzi. All. Roberto Fant e Francesco Sacchinelli.
PADOVA: Uchikov 19, Koshikawa 12, Rosso 11, Burgsthaler 10, Pagni 7, Tiberti, Garghella (L1), Gottardo, Busi, Sabo. N.E. – De Marchi, Giannotti, Zingaro (L2). All. Paolo Montagnani e Simone Roscini.
Note – spettatori 200.
Durata dei set: 29’, 24’, 28’, 27’.
Arbitri – Massimo Montanari (RA) e Marco Turtù (AP).
SIR (b.s. 19, v. 3, muri 9, errori 15).
PHYTO (b.s. 16, v. 2, muri 11, errori 15).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 19 Dicembre, 2010 13:58